Francesco Mina'-Palumbo (1814-1899)

Medico e naturalista



Durante gli studi di Medicina a Palermo conosce e collabora con Agostino Todaro, Giuseppe Inzenga, Filippo Parlatore, Enrico Piraino di Mandralisca, Vincenzo Tineo e Domenico Scina'. Nel 1835 consegue la laurea in Medicina e si trasferisce per la specializzazione a Napoli, ove frequenta Giovanni Gussone, Oronzio e Achille Costa. Rientrato a Castelbuono nel 1837, si dedica alla professione di medico, alternandola all'interesse naturalistico per la flora delle Madonie.
A lui e' dedicato il Museo naturalistico "Francesco Mina' Palumbo" di Castelbuono.

Mariano Raimondi (1861-1925)

Benefattore - Sindaco di Castelbuono



Mariano Raimondi, al quale fu intitolata la via che dalla Piazzetta porta in piazza san Leonardo, che si chiamava, appunto, via san Leonardo, fu un sindaco di raro civismo e senso delle istituzioni.
Piu' che un sindaco tra la gente, a parole, fu sindaco per la gente, coi fatti. Una persona misurata e di invidiabile aplomb. Messosi a capo del movimento democratico, nel 1912 fu eletto primo cittadino e, per la prima volta, Castelbuono ebbe un'amministrazione operaia. Il primo atto di Raimondi a sostegno della sua gente fu l'istituzione di un granaio del popolo che pose fine alle vessazioni perpetrate da commercianti e produttori di grano ai danni dei suoi concittadini, praticamente ridotti alla fame. Anticipando diverse decine di migliaia di lire, importo' a proprie spese notevoli quantitativi di grano che distribui' alle famiglie a prezzo di costo. Nel 1920, durante il suo secondo mandato, il Castello fu messo all'asta dagli ultimi Ventimiglia e il nostro sindaco, benche' ripetutamente minacciato dalla mafia, ostentando coraggio e sprezzo del pericolo, seppe resistere alle intimidazioni subite e, grazie al buon esito della colletta popolare e al suo personale finanziamento, riusci' ad assicurare ai castelbuonesi il loro Castello.

Luigi Calascibetta (1770-1848)

Notaio - Sindaco di Castelbuono



Luigi Calascibetta fu notaio, medico e sindaco di Castelbuono. E' principalmente noto per la tragica fine che gli riservo' il popolo castelbuonese durante l'epidemia di colera del 1848. Credenza diffusa era che il colera fosse un potentissimo veleno che i Borboni, tramite persone di fiducia, provvedevano a spargere perche' le sue esalazioni sterminassero il popolo in rivolta. Per sfuggire all'alito del terribile veleno tutti stavano tappati in casa e il paese doveva versare in uno stato di squallore. A fronte di quell'ecatombe il sindaco dell'epoca, il notaio Luigi Calascibetta, penso' bene di fare arrivare in paese un certo quantitativo di alcol denaturato da usare come disinfettante. Alla vista di quelle damigiane, che un mulattiere stava scaricando al municipio, il popolani dedussero che al municipio era arrivato il colera, che si trovava dentro le damigiane, che lo aveva ordinato il sindaco il quale, evidentemente, era al servizio dei Borboni. Si apri' una terribile caccia all'uomo. Barbaramente lapidato, il sindaco fu legato per i piedi a un mulo lanciato al galoppo e trascinato per le strade del paese. Era il 22 febbraio 1848 ed era stata appena scritta la pagina piu' vergognosa della storia di Castelbuono.

Paolo Cicero (1885-1931)

Pittore



Paolo Cicero fu un pittore Castelbuonese e pregevole ritrattista la cui opera rimase pressoche' ignorata per piu' di 60 anni dalla sua morte quando, per interessamento del Centro Civico, Roberto Di Liberti ne ha curato la prima mostra antologica. Si distinse come ritrattista (tra cui noto e' quello di Giacomo Matteotti) e come paesaggista. i suoi acquerelli mostrano Castelbuono e Cefalu' in un aria idilliaca.
Tra i suoi acquerelli non si puo' non ricordare il raccoglitore di Manna e la raccoglitrice di manna.

Francesco Guerrieri (1831-1900)

Poeta e patriota



Sin da giovane aderi' al movimento per l'unificazione italiana; il 18 aprile 1860 scrisse e affisse sui muri del paese un celebre proclama ai castelbuonesi con il quale incitava alla rivolta antiborbonica. Quindi salito sul campanile della chiesa di sant'Antonio Abate, sopra il ponte, vi inalbero' il tricolore e comincio' a suonare le campane a martello per richiamare i suoi concittadini che in breve riempirono la piazza, da quel giorno detta piazza del Popolo.

Francesco Maurolico (1494-1575)

Matematico e astronomo - Abate di Santa Maria del Parto



Francesco Maurolico costituisce una delle figure piu' rappresentative della cultura scientifica siciliana del XV secolo.
Ordinato prete nel 1521, divenne nel 1550 monaco benedettino presso il monastero di Santa Maria del Parto a Castelbuono e due anni dopo fu consacrato abate nella cattedrale di S. Nicolo' di Messina. Fu un famoso matematico, astronomo, architetto, storico e scienziato. Intui' e sviluppo' il principio di induzione matematica, studio' metodi per la misurazione della Terra, fece osservazioni astronomiche (come quella della supernova apparsa nella costellazione di Cassiopea), forni' le carte geografiche alla flotta cristiana in partenza dal porto di Messina per la Battaglia di Lepanto, collaboro' con lo scultore Giovanni Angelo Montorsoli nella realizzazione di due delle piu' belle fontane monumentali del Cinquecento (quella di Orione e quella del Nettuno), fornendo i distici latini incisi sulle fontane. Uno dei piu' antichi crateri degli altopiani meridionali della Luna, il cratere Maurolycus dal diametro di circa 114 km, e' stato cosi' denominato in suo onore dall'astronomo gesuita Giovan Battista Riccioli nel 1651.

Nicolo' Turrisi Colonna (1817-1889)

Agronomo - Senatore del Regno d'Italia



Di nobili natali, era fratello di due artiste, la poetessa Giuseppina e la pittrice Annetta, si dedico' presto alla politica ed alla lotta antiborbonica.
Ricevette il primo incarico politico nel 1849, quando il provvisorio governo rivoluzionario siciliano lo nomino' Ministro dell'Agricoltura e Commercio, ma alla caduta del governo si ritiro' a vita privata. Nel 1860 ricevette gli onori di Garibaldi che gli affido' cariche onorifiche e nel 1865 venne nominato senatore del Regno d'Italia.
Fu per due volte presidente del consiglio Provincia di Palermo e due volte sindaco di Palermo. A lui e' legata una tra le prime testimonianze sull'esistenza della mafia siciliana. Egli, infatti, nel 1864 scrisse un pamphlet, Pubblica sicurezza in Sicilia nel 1864, in cui denuncio' l'esistenza di una organizzazione criminale, detta mafia appunto, che minacciava i proprietari terrieri e i contadini e che aveva particolari rituali e una struttura molto articolata.

Antonio Castelli (1923-1988)

Scrittore



Compiuti gli studi classici a Cefalu', si laureo' in legge a Palermo.
Fu collaboratore de Il Mondo, il settimanale di Mario Pannunzio e de Il Caffe' di Giambattista Vicari. Nel 1962 pubblico' il suo primo libro "Gli ombelichi tenui" per la casa editrice Lerici (poi rieditato nel 1998 con introduzione di Natale Tedesco) e nel 1967 pubblico' la sua seconda e ultima opera Entromondo per la casa editrice Vallecchi.
Nel 1985 la casa editrice Sellerio pubblico' Passi a piedi passi a memoria, che e' una raccolta di passi scelti dai due libri precedenti. La casa editrice Sciascia ne ha pubblicato l'Opera Omnia con il titolo Opere, comprendente anche gli inediti, a cura del prof. Giuseppe Saja. Antonio Castelli, uomo schivo e fuori da lobby e circuiti letterari, non fu conosciuto dal grande pubblico ne' valorizzato a livello di riconoscimenti letterari, sebbene fosse apprezzato da autori come Ennio Flaiano, Sebastiano Addamo, Leonardo Sciascia, suo amico fraterno e Vincenzo Consolo.

Luigi Failla Tedaldi (1853-1933)

Entomologo



Luigi Failla Tedaldi s'interesso' particolarmente dello studio delle farfalle. Contribui' alla stesura del libro, pubblicato nel 1899, Materiali per la fauna lepidotterologica della Sicilia insieme al suo maestro Francesco Mina'-Palumbo. La sua opera piu' importante rimane il Glossario entomologico, pubblicato nel 1900, in cui catalogo' piu' di 4000 specie.
A Castelbuono e' a lui intitolato il locale istituto d'istruzione superiore.

  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Youtube
  • Contattaci

  

“Il Pescatore – Tributo a Fabrizio De Andrè” in diretta streaming da Campofelice di Roccella

  Mercoledì 3 Settembre 2014, ore 22:00, presso Piazza Garibaldi del Comune di Campofelice di Roccella, "Il Pescatore" – Tributo a Fabrizio De Andrè. A quindici anni dalla sua scomparsa, renderanno omaggio ad uno dei più grandi poeti della musica italiana: attraverso la musica, la poesia, i balli, la pittura, ed altro ancora, viaggeremo nella discografia dell'artista che ha stravolto i canoni della canzone italiana. Con le sue ballate sempre sospese tra mito e realtà. Canta di emarginati, drogati, omosessuali, prostitute, contro l'ignoranza, l'arroganza, il perbenismo, le guerre, la corruzione. Grazie alla partecipazione di varie realtà locali, quali: gruppi musicali, cantanti, musicisti, compagnia teatrale, pittori, scuoltori, scuole di ballo, miscelando tra loro le varie forme d'arte. Uno spettacolo di sicuro effetto. Madonie Services con la ...... [leggi tutto]


  
29/08/2014 - 0 Commenti - visto 197 volte

Gli auguri del Sindaco Antonio Tumminello al dott. Giulio Guagliano per la nomina a Capo di Gabinetto del Presidente della Regione Sicilia

  Apprendo con estremo piacere la nomina a Capo di Gabinetto del Presidente della Regione Sicilia di un grande amico, il dott. Giulio Guagliano, che precedentemente a questo nuovo incarico ricopriva il ruolo di Capo della ...

[leggi tutto]

  
28/08/2014 - 8 Commenti - visto 569 volte

Sigilli al campo da golf di Gibilmanna trasformato in stalla

  Doveva essere un campo da golf, è diventato una stalla. Il commissario Manfredi Borsellino ieri non ha trovato buche né palline in quello che avrebbe dovuto essere il campo da golf di Gibilmanna ma solo ...

[leggi tutto]




  
28/08/2014
0   331

Si è concluso il 1°Corso di Avviamento al Go-Kart a cura della Polisportiva Castelbuonese reparto corse: un’occasione di grande crescita sia a livello tecnico che a livello umano

Si è da poco concluso il 1°Corso di Avviamento al Go-Kart.   Domenica 24 agosto i piccoli allievi si sono sfidati tra di loro mettendo in pratica ...
[leggi tutto]

  
28/08/2014
0   221

Pellegrini in trekking: A Madonna dell’Alto per riscoprire la Sacralità del territorio madonita

Camminare a piedi per riscoprire le meraviglie della natura e la sacralità di un luogo unico nel territorio madonita. E' questo l'obiettivo che si propone l'associazione ...
[leggi tutto]

  
28/08/2014
0   222

Sabato 30 e domenica 31 agosto il 2° Concorso Bandistico Nazionale “Loreto Perrini”

Forte dell’entusiasmo suscitato dalla prima edizione del Concorso Nazionale Bandistico “Loreto Perrini” l’Associazione Musicale “G.Verdi”, con il patrocinio del Comune di Castelbuono e la rinnovata ...
[leggi tutto]



  
27/08/2014
0   581

Stasera in piazza Castello la commedia brillante “Iammu ppi ffùttiri e ffùmmu futtuti”

  Mercoledì 27 agosto 2014 alle ore 21:00 in Piazza Castello a Castelbuono è in programma la commedia brillante in tre atti "Iammu ppi ffùttiri e ...
[leggi tutto]

  
27/08/2014
3   919

Concorso di Fotografia Città di Castelbuono – Premio giovani Enzo La Grua: i vincitori

Premiate nella suggestiva cornice del Chiostro di San Francesco le foto vincitrici della XV edizione del Concorso Nazionale di Fotografia Città di Castelbuono – Premio giovani Enzo ...
[leggi tutto]

  
26/08/2014
0   385

Turno d’andata della Coppa Italia – Promozione: Mistretta già in palla anche se incompleto. Castelbuono ko

Proponiamo lo stralcio del quotidiano "Gazzetta del Sud" sulla partita di andata Mistretta - Castelbuono valida per la Coppa Italia - Promozione. Per la cronaca, la partita ha visto ...
[leggi tutto]



Raddoppio ferroviario, rischio ambientale nel tratto Cefalù-Castelbuono

Raddoppio ferroviario, rischio ambientale nel tratto Cefalù-Castelbuono

Un comitato spontaneo ha denunciato "effetti devastanti" sul litorale di Sant'Ambrogio e il greto del fiume Carbone   Presenterebbe criticità ambientali il progetto di raddoppio ferroviario Cefalù-Castelbuono. ...
[leggi tutto]


0   429

Cerda, muore folgorato un operaio di Cefalù

Cerda, muore folgorato un operaio di Cefalù

Ancora un omicidio bianco: dopo la morte di un operaio edile a Gangi un altro incidente sul lavoro a Cerda. Vittima Francesco Ilardo, 49 anni, ...
[leggi tutto]


0   689

Giovedì 28 agosto il concerto dei Lorimest al Parco delle Rimembranze

Giovedì 28 agosto il concerto dei Lorimest al Parco delle Rimembranze

Giovedì 28 agosto alle ore 21:30 presso il Parco delle Rimembranze a Castelbuono, i Lorimest eseguiranno il concerto di musica popolare dal titolo "Canta, canta, canta cchiu forti".   A ...
[leggi tutto]


0   298

Ypsigrock: un festival che ha già salvato l’ignara Italia

Ypsigrock: un festival che ha già salvato l’ignara Italia

È diverso. Arrivare a Castelbuono di giovedì è suggestivo. È il giorno prima della festa e ci si incontra in Paese, in giro per i ...
[leggi tutto]


2   1639

Il Circolo PD di Castelbuono organizza l’evento “Cultura e turismo – per rilanciare l’Italia”

Il Circolo PD di Castelbuono organizza l’evento “Cultura e turismo – per rilanciare l’Italia”

  Venerdì 29 Agosto alle ore 18.30 presso l'atrio della Badia a Castelbuono è in programma l'evento "Cultura e turismo - per rilanciare l’Italia".   Interverrà la sen. ...
[leggi tutto]


7   739

Castelbuonese-Igea: spettacolo a reti bianche

Castelbuonese-Igea: spettacolo a reti bianche

  Di Emanuele Rigano – E’ solo Coppa Italia, è solo Eccellenza, ma se non lo sapessimo potremmo tranquillamente pensare ad un serie D e forse ...
[leggi tutto]


0   453

Finanziati più di 10 milioni di euro per la rete del metano a San Mauro

Finanziati più di 10 milioni di euro per la rete del metano a San Mauro

Nei giorni scorsi è stato notificato al comune di San Mauro il decreto per la realizzazione della rete del metano in paese. Il progetto della ...
[leggi tutto]


0   271

Chi non vuole una accademia di arti culinarie in Sicilia?

Chi non vuole una accademia di arti culinarie in Sicilia?

Sono anni che si parla del progetto di una Accademia di arti culinarie a Castelbuono, in provincia di Palermo. Un polo di eccellenza che esalti ...
[leggi tutto]


1   847

La Castelbuonese strizza l’occhio alla salvezza. Il presidente Capuana: «Facciamo la Storia»

La Castelbuonese strizza l’occhio alla salvezza. Il presidente Capuana: «Facciamo la Storia»

Pubblichiamo lo stralcio dell'articolo del quotidiano "La Sicilia" a firma di Antonio Fiasconaro che propone l'intervista al Presidente Fabio Capuana in merito all'esordio dei granata ...
[leggi tutto]


0   523

La Castelbuonese pronta per il debutto stagionale con l’Igea Virtus. Mister Vitale: “Per noi è un ottimo banco di prova”

La Castelbuonese pronta per il debutto stagionale con l’Igea Virtus. Mister Vitale: “Per noi è un ottimo banco di prova”

La Castelbuonese è pronta per il suo esordio stagionale. La squadra del presidente Fabio Capuana domenica 24 agosto affronterà in casa l’Igea Virtus per l’andata ...
[leggi tutto]


0   539

Geraci Siculo: In occasione della festa di San Bartolomeo la prima edizione del “Giacomic Festival” con Giovanni Cacioppo e Manfredi Di Liberto

Geraci Siculo: In occasione della festa di San Bartolomeo la prima edizione del “Giacomic Festival” con Giovanni Cacioppo e Manfredi Di Liberto

Grande serata prevista per il 24 agosto a Geraci Siculo. La notte finale della festa di San Bartolomeo andrà in scena la prima del “Giacomic ...
[leggi tutto]


0   501

Domenica 24 agosto la compagnia “SpazioScena” di Castelbuono presenta il libero adattamento dal titolo “Un vino squisito”

Domenica 24 agosto la compagnia “SpazioScena” di Castelbuono presenta il libero adattamento dal titolo “Un vino squisito”

Il 24 Agosto si aprirà la rassegna teatrale “Castelbuono Teatro festival 2014”, giunta alla quarta edizione e organizzata dall’Associazione Culturale locale “Neuroninatto”.   La rassegna si svolgerà ...
[leggi tutto]


0   372






  • www.ilfrassino.it
  • Centro Polis Castelbuono
  • Gruppo 2001 Castelbuono