Il futuro dei lavoratori del servizio di raccolta dei rifiuti. Incontro tra Amministrazione, Sindacati, Cooperative e Castelbuono Ambiente srl

23 Commenti

  1. Antonio ha detto:

    Questo tavolo tecnico giusto giusto prima delle prossime elezioni, chi sa come mai????????????

    • Munnizza ha detto:

      Già, chissà come mai. Questi lavoratori dovevano essere , e non lo sono stati, contrattualizzati prima della gestione Tumminello, come hanno fatto gli altri comuni

  2. curioso ha detto:

    bellissimo diventare impiegato comunale come al solito senza concorso e senza titoli. Si vede che siamo in campagna elettorale….

  3. bastiano ha detto:

    Che l’evento faccia odore o puzza di campagna elettorale lo capisce anche il più ingenuo dei castelbuonesi. Dice Munnizza che dovevano essere contrattualizzati prima della gestione Tumminello. Non so. Sarà anche vero. Ma è pure vero che nei cinque anni di gestione Tumminello poteva essere risolto il problema.Se ne parla alla vigilia del voto amministrativo. Questo fa odore di puzza. Nella cosidetta “prima repubblica” queste cose erano regolari. Alla vigilia del voto si promettevano posti di lavoro, avanzamenti di carriera, etc. Si carpivano i voti e tutto rimaneva come prima. Alla prossima tornata elettorale lo stesso copione. Non è ancora arrivato il momento di mandare a quel paese questi venditori di fumo?

    • Cronaca ha detto:

      Per dover e di cronaca alla passata tornata elettorale qualcuno aveva già stilato liste di assunzioni per altre cooperative da istituire in caso di propria vittoria alle lezione. Nove cooperative che avrebbero alzato ancor di più i costi per la tassa sui rifiuti a nostro carico. Dimenticato ????

  4. Pino ha detto:

    Era ora che a onesti lavoratori venisse data la dignità che meritano. Non è assolutamente vero che la svolta nella vicenda sia legata ad una mera campagna elettorale, da circa quattro anni si è aperto il suddetto tavolo tecnico che finalmente dovrebbe arrivare ad un epilogo…speriamo positivo. Bisogna dare atto a Tumminello di aver dato seguito al progetto del suo precursore con molta umiltà e spirito civico mentre avrebbe potuto distruggere tutto soltanto per presa di posizione o scelta politica. Chi non sa stia in silenzio.

    • bastiano ha detto:

      Sig. Pino, il mio commento era riferibile a quanto il Sindaco affermava nel post del 14 aprile nel quale testualmente scriveva che il giorno prima ( 13 aprile) si è avviato un tavolo di lavoro……….etc. Lei sostiene che il tavolo si è aperto da circa quattro anni. Mettetevi d’accordo almeno le truppe cammellate seguano le direttive…..

  5. Pino ha detto:

    La sua affermazione….truppe cammellate è alquanto offensiva ma si commenta da sola. Non si fermi ai post …….non sia esclusivamente “social” ma abbia la dignità di commentare se proprio lo deve fare cercando di informarsi bene sul campo. Confermo senza timore di smentita ciò che ho detto in precedenza, cosi come può testimoniare la sigla sindacale interessata o gli stessi interessati alla vicenda. Se poi non le interessa informarsi anziché scrivere a vanvera si faccia una bella passeggiata, è una bella giornata di sole.

  6. bastiano ha detto:

    Mi scusi, e qua la chiudo, non volevo smentire le sue affermazioni. Volevo solo che vi metteste d’accordo col capo prima di contraddirvi. Poi la passeggiata potremmo farla insieme. Le spiegherei tante cose.

  7. Pino ha detto:

    Le ribadisco che non ho alcun capo, sono un libero cittadino che esprime il suo parere senza timore di smentite perché dico la verità e osservo tutto ciò che succede con razionalità e proprio per questo confermo l’onesta politica e la correttezza di Tumminello che ha contribuito a dare stabilità a tanti onesti lavoratori che per anni sono stati sottopagati e umiliati per la loro condizione di ….spazzini. Abbia rispetto e chiudiamola qui.

  8. P.M ha detto:

    Pinuzzo ma che dici,chi li ha mai umiliati.in tante città italiane gli operatori ecologici sono laureati forse questa potrebbe essere umiliazione.il metodo di assunzione è molto importante

  9. Pino ha detto:

    P.M. ma che dici tu! In quale mondo vivi, si vede che tanti scrivono tanto per farlo e tu sei uno di questi. Vorrei vedere se fossi al posto loro, ti ricordo che al contrario di te io non scrivo tanto per passare il tempo ma mi baso su dati di fatto, informati e chiedi ai diretti interessati prima di parlare, se non avessero diritto nessuna sigla sindacale si sarebbe mai mossa in difesa.

  10. Pino ha detto:

    Si informi prima di parlare o quantomeno abbia il coraggio di dirlo in faccia ai diretti interessati e troppo comodo sputare sentenze nascondendosi dietro una tastiera.

    • bastiano ha detto:

      Sei un grande Pinuzzo. Almeno tu non ti nascondi dietro una tastiera. Sui sindacati non insistere faresti un’altra brutta figura.

  11. P.M ha detto:

    Signor Pino sono sicuramente più informato di lei. Perché non lo dice lei a migliaia di persone che sono avente diritto ad un concorso

  12. Pino ha detto:

    Parole al vento, contano i fatti. Bello il mestiere di parolieri……anonimi.

  13. P.M ha detto:

    Comunque parlavo x i c.d.a delle cooperative Non x gli operatori(la manovalanza) sig Pino

  14. Pino ha detto:

    Ma cosa dice egregio P.M., ho l’impressione che la discussione le stia sfuggendo di mano…….c.d.a.???? Si rilassi e pensi a farsi una serena Pasquetta all’aria aperta e lasci che sia chi ha le competenze a gestire la vicenda.

  15. P.M ha detto:

    Pinuzzo allora lei assumerebbe 3 presidenti,3 vice,etc etc .”Ma mi faccia il piacere”.La informo che il comune ha già i suoi dirigenti. Buona Pasquetta anche a lei La informo anche x diventare impiegato comunale deve essere assunto tramite bando di concorso

    • bastiano ha detto:

      Il signor Pinuzzo ha bisogno di riposo. Sembra un poco frastornato. Si riposi. L’aspetta una campagna elettorale intensa e impegnativa per difendere l’indifendibile. Sui post anonimi poi lasci stare non si faccia meraviglia tanto anche lei ha dichiarato nome cognome e codice fiscale!!!!! Si riposi, ne guadagnerà di salute.

  16. Se non erro... ha detto:

    Ad oggi la Società Castelbuono Ambiente srl è stata avviata (se non erro) dall’Amministrazione comunale anche grazie all’ordinanza 191 (http://www.brocardi.it/codice-dell-ambiente/parte-quarta/titolo-i/capo-i/art191.html).

    In realtà il distacco da “Ecologia e Ambiente” che lavora per ATO PA 5 non è avvenuto definitivamente (se non erro). Nonostante siano state avviate le SRR (Società Regolamentazione Rifiuti) ancora grazie all’ultima ordinanza del Presidente Crocetta (1/rif 2017), in realtà l’ATO (quindi “Ecologia e Ambiente”) è ancora l’ente di riferimento, soprattutto per gli operatori ATO che presumibilmente non sono ancora stati assunti dalla Castelbuono Ambiente srl.

    Solo le Cooperative che prima ricevevano le commesse da Ecologia & Ambiente, oggi le ricevono dalla Castelbuono Ambiente srl.

    Pertanto si evince che ancora gli operatori ATO sono in carico allo stesso ente, e sarà così fino al 31 Maggio (Fine dell’ordinanza 1/rif 2017, salvo ulteriori proroghe).

    E dopo cosa accadrà?

    Se è vero che a seguito di questo incontro sarà rispettato l’accordo quadro per mettere in sicurezza i lavoratori delle Cooperative (perché quelli ATO sono tutelati dalla legge 9 del 2010: http://www.giurdanella.it/2010/05/18/riforma-degli-ato-sicilia-legge-9-del-2010/). Al di là delle integrazioni fatte nel Piano d’Intervento dell’A.R.O. (Ambito Raccolta Ottimale) da tutto il Consiglio Comunale di Castelbuono che ha deciso di passare alla Gestione “In House”, ci dobbiamo augurare che si sia riuscito a trovare il modo per garantire tutti i lavoratori (magari riposizionandoli in altri ambiti di riferimento, in base allo statuto della Castelbuono Ambiente Srl). Poiché la gestione dei rifiuti, in relazione alla quantità dei rifiuti prodotti dagli abitanti, deve trovare un equilibrio tra garanzia del lavoro e risparmio per i cittadini.

    Non vorrei, visto che siamo in campagna elettorale, i lavoratori fossero nuovamente utilizzati e strumentalizzati a discapito della realtà dei fatti. Poiché (se non erro) dovevano essere previsti dei bandi per le commesse e non affidamenti diretti (ma in questo caso la 191 agevola parecchio al momento).

    Infine voglio ricordare che è stato promesso tramite il Piano d’Intervento ARO un abbattimento dei costi dagli attuali € 1.700.000,00 a € 1.400.000,00 (Così come riportato nel piano approvato da Maggioranza ed Opposizione: https://drive.google.com/file/d/0BzqdKHMA45dKMlVQdWRwVUp4SGs/view?usp=sharing), il quale se letto e valutato attentamente, ci sarebbe da rivalutarne e da analizzarne molti dettagli, in prospettiva futura non troppo ottimistica, per le tasche dei cittadini Castelbuonesi….Se non erro.

  17. Pino ha detto:

    Cari bastiano e p.m scrivete soltanto per il gusto di farlo, qui parliamo di realtà umane e non di politica, dovete tacere se non sapete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *