2 giugno: momenti di democrazia partecipata

Forse ti piacerebbe leggere...

7 Commenti

  1. Educazione Civica ha detto:

    Gent.mo Pietro,
    tutti conosciamo il grandissimo senso civico degli assenti in quella importante manifestazione.
    Erano tutti personaggi che avevano “cambiato idea” nel corso del tempo, alcuni tradendo la fiducia dei propri elettori, altri quelli dei propri compagni di movimento. Pertanto cos’altro potevi aspettarti da loro?
    La cosa più brutta è che proprio questi hanno raccolto la maggioranza dei consensi degli elettori, quindi è la prova tangibile del degrado civico in cui è caduta la nostra comunità.
    Buona Festa della Repubblica!

  2. Elettore castelbuonese ha detto:

    Castelbuono non era mai caduto così in basso, la vera politica sta oramai anni luce indietro , un presidente del consiglio che non fa parlare un consigliere comunale ancora non si era visto a Castelbuono , # consiglio comunale del 1 giugno2018#
    Uno che non fa parlare un Castelbuonese . Riflettiamo Castelbuonesi.

  3. Non siamo tutti scemi ha detto:

    Con tutti i problemi che ha Castelbuono, il consiglio comunale si occupa nientepocodimenoche’ della politica nazionale.
    Il sindaco pensa o sogna di essere stato eletto alle ultime elezioni politiche e si sente e parla come un senatore?
    Oppure tutto questo per buttare sabbia negli occhi ai castelbuonesi e distrarli dai reali problemi locali?
    Ma ci prende davvero tutti per scemi?
    (gli ricordo sempre che la maggior parte dei castelbuonesi non lo è)

  4. Pertesta ha detto:

    57,50% di chi? scheggia!
    Si parla di maggior parte dei castelbuonesi, non dei votanti

  5. Pertesta ha detto:

    No, per niente. E’ sbagliato dire 57,5%, visto che ci sono anche quelli che non hanno votato che non lo hanno votato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.