Politica castelbuonese: si fa avanti il TERZO POLO

10 Commenti

  1. Allegro ha detto:

    Ecco un altro che va avanti

  2. Giuseppe Noi ha detto:

    Tutti si fanno avanti per il bene dei cittadini… Continuando di questo passo entro il 2017 ci sarà anche il quarto, il quinto e il sesto polo…

  3. Igor . ha detto:

    Il terzo Polo ci voleva giusto doveroso e fondato, abbiamo soltanto avuto politiche di prese in giro che promettevano senza far nulla , e per i propri interessi , e non per i Cittadini e il Popolo, Buon lavoro. Criticare senza vivere è da regressione mentale.

  4. Meta 2.0 ha detto:

    Concordo giusto e doveroso! Abbiamo avuto soltanto politiche inerenti e indoverose ed è giusto che altre anche politiche fanno vedere di che pasta sono fatti senz’altro positiva per Castelbuono

  5. Giusto ha detto:

    E’ un buon segno che le coscienze si risvegliano. Un risveglio con sani principi e spero seguito da azioni fattive che abbiano ,finalmente, uno scopo unico e cioè quello diretto all’interesse pubblico sopratutto a supporto della povera gente, stufa di essere martoriata e bisfrattata. Allora perchè criticare un nuovo, non conosciuto, apportatore di idee innovative e di buoni propositi senza prima sperimentarlo e tenerci per buoni chi conosciuti ma inerti nella fase operativa? La politica tutta è in una totale fase di sfaldamento. Ci servono persone con ideali politici sani anche se diversi che si spogliano delle loro vesti partitiche e si rimboccano le maniche verso una strada comune che sfocia nel benessere e nella crescita collettiva. Se si è in grado di attuare tale finalità, riconosco che il che non è tanto semplice, i cittadini capiranno e saranno il supporto e gli stimolatori del futuro operato. A piccoli passettini la nostra comunità non può che crescere verso la speranza di un futuro più roseo, sopratutto, per i nostri giovani e le nuove generazioni.

  6. Ex sinistra !! ha detto:

    Finalmente era ora !!! Ho continuato ad auspicare che sorgesse un soggetto politico nuovo e finalmente c’è! Avanti dunque a un soggetto che assicuri e rinvigorisca in forme nuove quel desiderio partecipativo, che vanamente hanno tentato di spegnere con ogni mezzo quelle elite autoreferenziali al potere nonostante si siano spogliate di ogni autorevolezza di governo e fiducia . Una “offerta” nuova ma che abbia in nuce la volontà di presidiare una democrazia ridotta a vuoto formalismo. Auspico altresì che il nuovo soggetto politico sia sempre unitario e dia spazio comunque anche ad istanze presenti nella scena locale ed ai giovani. Riconosco in voi Gattopardi la storia …… caratterizzate in testimonianza coerente sui valori della legalità , amicizia , concretezza , carisma , capacità e buon fare per Castelbuono !! Cin Cin

  7. Alex ha detto:

    Ben venga!!! Avanti tutta.

  8. Anonymous Ypsigro ha detto:

    Lo terzo polo si fa avanti
    E quelli che aspirano a lo scranno sono in tanti.

    Pensan tutti a lo bene del lo villaggio
    ma solo oggi? Prima saran stati via per lo lungo viaggio?

    E dopo li grilli saltellanti
    pure li gattopardi son nuovamente pronti e assai zelanti.

    La politica a dire il vero è uno zoo permanente
    E nta la storia lo bestiario è stato assai ricorrente.

    Ma una domanda ne la mia testa è rimbombante.

    Ma lo gattopardo de lo villaggio
    lo stesso motto poco saggio
    forse usa
    del famoso Tommasi De Lampedusa?

    “Tutto cambi per restare uguale”
    Certo come motto è poco inaugurale
    e chi lo associa, a pensarlo non fa certo male.

    Ma sarà un caso, un ghiribizzo,
    un pensiero senza screzio,
    di uno che ne l’ironia vi ci sguazza.

  9. Giuseppe Noi ha detto:

    Ricordateli tutti questi commenti, il nuovo che avanza per risolvere i problemi dei cittadini e per Castelbuono… Stiamo a vedere, ma vi dico che non succederà niente di niente…

  10. ex politico ha detto:

    Consiglierei di astenersi a lasciare commenti a chi del post ne è l’autore, perchè fin troppo evidente è l’uguaglianza del lessico.
    Poi per quanto attiene alle affermazioni ” il comitato politico nasce per iniziativa di «un gruppo di uomini e donne che credono nel “metodo”: alcuni di loro sono attivisti politici, altri convinti di poter cambiare gli schemi della vecchia politica senza che sussista l’idea di “poltrona” o di scelte studiate per ottenere risultati personali” a parte, quindi, gli attivisti politici (già di per se non novizi) ma dei nuovi vogliamo fare i nomi e cognomi, anche per capire quanti sono e quanto sono nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.