Abbandono di rifiuti. Segnalazioni dal sindaco e da un cittadino

Forse ti piacerebbe leggere...

14 Commenti

  1. i casi umani vanno aiutati ha detto:

    metti dei cestini. magari per la differenziata.

  2. Legalità ha detto:

    Questi giovani che fanno le gite al lago in un paesaggio mozzafiato che viene deturpato. Bisogna rispettare il parco dice bene il Sindaco

  3. Telecamera ha detto:

    Ma attaccate alla Madrice Nuova non ci sono le telecamere del Grande Paesello? Perché il Sindaco non controlla?

    • Videosorveglianza inutile ha detto:

      Ci sono le telecamere pure al cimitero e non ci sono in Piazza Parrocchia? A chi controllano al cimitero? Se i visitatori portano le mascherine e mantengono la distanza di sicurezza?

      • Alex ha detto:

        Purtroppo in questo paese controlli zero e questi sono i risultati e poi dicono perché questo e perché quello.Regna purtroppo la maleducazione dei giovani.

  4. Rosario Prisinzano ha detto:

    Sono il proprietario della casa di piazza Parrocchia dove ogni notte bivaccano ragazzi sino alle due della notte, bevendo e gridando. Abito altrove e vengo in paese ogni due mesi circa e ogni volta è una lotta, nonostante li inviti ad andare da qualche altra parte restano, oppure fanno finta di andare e tornano dopo 10 minuti oppure, andati via loro, viene un’altro gruppo. In pratica vengo con la mia famiglia per rilassarmi durante il fine settimana e invece mi ritrovo ad affrontare una situazione molto stressante. Con il risultato che sto diradando le mie visite a Castelbuono. Vorrei chiedere al signor sindaco e tramite lui al comando dei vigili urbani, davvero non si può fare niente per risolvere il problema?

  5. Rosario Prisinzano ha detto:

    Noto che hanno pure rotto la copertura di marmo del gradino in basso e della nicchia del contatore, oltre ad avere imbrattato la porta, vorrei ricordare a questi ragazzini che i loro genitori gli possono dare i soldini per comprare la birra perché io, come tanti altri, ogni volta che vengo, oltre ad andare in ristorante e negozi vari, mi riempo il cofano dell’auto dei vostri prodotti contribuendo, anche se in minima parte, al sostegno dell’economia locale, ma se ogni volta che vengo devo sostenere discussioni con ragazzini incivili e maleducati preferisco frequentare altri lidi.

  6. Lucignolo ha detto:

    Si rassegni, buona parte del paese è nella stessa condizione ed è il sindaco che non vuole evitarlo, questo per lui deve essere il paese dei balocchi! I ragazzi se fanno tardi e si ubriacano stanno facendo girare l’economia dei bar e siamo tutti felici.

  7. Lago di Garda ha detto:

    Esclusa la maleducazione di questi ragazzini!!
    Voglio buttare una bottiglia in loro favore ma a Castelbuono esistono i cestini? Una volta anni or sono erano di colore arancioni e dislocati in tutto il paese tutto!!!! Anche il mondo li vedeva ora hanno cambiato colore. Non ci sono cestini in paese . Tranne un paio intanto mettete i cestini per le strade . In paesi fuori dal mondo ne trovi uno ogni 150 metri. Dai che i soldi ci sono

    • Rosario Prisinzano ha detto:

      Mi spiace ma sono costretto a ribadire la maleducazione, una volta che all’una di notte li ho rimproverati per le grida e per il linguaggio che avrebbe fatto arrossire uno scaricatore, hanno continuato, dando in sovrappiù pugni alla porta e attack nella serratura. La colpa è di noi adulti non più in grado di impartire un minimo di educazione ai figli, quando io ero piccolo se mi permettevo un decimo di quel che fanno i ragazzini oggi, nel quartiere San Leonardo dove sono cresciuto, ma anche ovunque, sarebbe uscita fuori a za Puppina di turno che mi avrebbe assicutato in tutta la piazza con la scopa in mano, se lo faccio io oggi mi mettono in galera e alla berlina sui social.
      Ricordiamo che essere troppo permissivi e non dire mai no, crea futuri falliti

      • A zotta ha detto:

        Signor Prisinzano, ha perfettamente ragione. Piena solidarietà. Anche con 100 cestini nella piazza, gli stessi incivili lascerebbero le bottiglie ugualmente abbandonate. Purtroppo non ci è più permesso di prenderli a calci in cu..o. L’unica soluzione sarebbero le sanzioni salate ed impartire così un po’ di educazione a questi ragazzi ed a noi genitori che non sappiamo educarli adeguatamente. Una volta c’era la scuola con il maestro con la bacchetta in mano, oggi solo se un docente ci rimprovera i figli, piuttosto che rincarare la dose “bacchettiamo” l’insegnante e questi sono i risultati dell’educazione moderna. Purtroppo.

  8. Legalità ha detto:

    Ma si preoccupa della tutela dell’ambiente per un po di munnezza poi taglia il parco delle rimembranze che strategi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.