Abbattimento dei suidi a Castelbuono. Il sindaco Tumminello gravemente insultato su facebook, commenti razzisti anche verso i siciliani

8 Commenti

  1. Soddisfatto ha detto:

    Il nostro territorio è invaso dai suidi è un dato di fatto. Anche io che spesso vado a funghi o a fare passeggiate nel bosco, adesso ho qualche timore. Le case di campagna, gli orti e i vigneti che non sono adeguatamente recintati vengono danneggiati dai suidi. Questi si riproducono in maniera numerosa e in fretta e il numero aumenta a dismisura. Ora solo chi non ha avuto danni può parlare a favore dei suidi. Questi animali vanno eliminati, quelli delle foto son suidi uccisi in prossimità di villette praticamente un potenziale pericolo per i resrdenti

  2. Isolano ha detto:

    Propongo analoga ordinanza per I vegetariani, i vegani, gli animalisti e tutte le categorie di associazionismo che non rispettano chi la pensa diversamente da loro.

  3. Visce ha detto:

    sono Vincenzo Campo.
    Ho letto e partecipato.
    Non ho parole di ciò che hanno scritto, un atto vergognoso da quei personaggi che su FB scrivono con la loro frustrazione e di mancanza di affetti umani, proprio come gli animalisti!
    Come sempre, mi sono sempre detto che gli “animalisti” hanno un serio problema psicologico, visto da come scrivono e da come offendono.

    Buona serata.

  4. Giuseppe ha detto:

    Propongo di catturare un po’ di cinghiali e spedirli (vivi e vegeti) a casa degli animalisti. Vediamo se continueranno a difenderli o diverranno dei bravi cacciatori anche loro 🙂

  5. Luca ha detto:

    Dopo anni di dibattiti e passate esperienze stiamo mettendo in essere degli abbattimenti mirati solo su segnalazioni provenienti da cittadini esasperati. Nel passato con le ordinanze del Ex sindaco anni 2008 era diventato solo un prolungamento della stagione venatoria consentendo a cacciatori di qualsiasi parte della Sicilia Calabria Campania agli amici degli amici quasi con fine elettorali di venire a caccia. E dal 2008 il territorio di Castelbuono è stato consegnato ai forestieri che molte volte non rispettano il territorio e chissà che fine fanno i tanti cinghiali cacciati…. spesso messi sul mercato clandestinamente e senza controlli sanitari. Oggi stiamo operando sul territorio con persone esperte locali conoscitori delle zone nel massimo rispetto cercando di ridimensionare i danni provocati dai suidi. Pertanto la scelta di impiegare solo persone competenti qualificate ed esclusivamente residenti a Castelbuono. Le catture con il metodo dell’abbattimento procederanno tenendo conto delle segnalazioni pervenute presso il Comando di Polizia Municipale, i capi verranno portati al macello in modo da avere anche un controllo delle popolazioni per vedere se le stesse possono essere malati e quindi portatori di patologie sia per stri animali sia per l’uomo. Purtroppo sul fb del Sindaco c’è stato un tam tam di animalisti che hanno solo offeso e ingiuriato gratuitamente sconoscendo la problematica e il territorio.
    Luca Martorana

  6. Peppe Cicero ha detto:

    Semplicemente il sindaco poteva operare evitando di “spargere” materiale fotografico che urta la sensibilità degli animalisti, per pubblicizzarsi. Ma siccome l’egocentrismo è sempre dietro l’angolo non ne ha potuto farne a meno. Anche io sono animalista e quelle foto non sono un bel trofeo, ma conosco anche il problema cinghiali.

  7. Proletario ha detto:

    Che si continua con le battute di caccia, periodicamente, senza pubblicizzare niente ( foto, trofei ecc..) anche in altre contrade. Fuori dalla nostra proprietà siamo tutti animalisti.

  8. Alba ha detto:

    Ha sbagliato a pubblicare le foto, ma forse l’unica cosa buona che ha fatto dobbiamo metterla in discussione?

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.