Accesso al Comune di Castelbuono. Dall’11 settembre l’entrata avverrà da Discesa delle Poste

Forse ti piacerebbe leggere...

19 Commenti

  1. L'Osservatore Castelbuonese ha detto:

    Meglio tardi che mai…..anche se tutto ciò non si poteva far notare in fase di progettazione? Ricordo che allora c’era sempre il Sindaco Cicero o sbaglio?

  2. Mimmo ha detto:

    Sempre la solita polemica gratuita…vero osservatore castelbuonese???

  3. uocchiu di pirnici ha detto:

    una volta tanto l’osservatore castelbuonese “che io non ho votato “ha ragione…..

  4. Giuseppe ha detto:

    Fatemi capire: per abbattere le differenze si obbligano i poveri abili ad accedere dalla porticina laterale?
    Allora prossimamente si obbligheranno tutti i cittadini ad accedere in carrozzella per evitare differenze di comportamento, sentendoci così tutti uguali di fronte all’accessibilità della nostra casa?
    Mah!
    🙂 🙂 🙂

  5. Massimiliano Città ha detto:

    Non è con queste iniziative che si crea davvero integrazione. Quello è un ingresso sbagliato nel metodo e nell’idea stessa. Se per tutti o per pochi. E’ un ingresso secondario. Dunque se si è accettato di realizzarlo non capisco perché adesso si costringa tutti a passare da lì. Per altro con le difficoltà legate ad una pavimentazione poco consona che potrebbe creare problemi alle persone anziane. La soluzione migliore in questo caso è quella di mantenere l’ingresso principale e (ahimè) quello secondario sempre aperti negli orari di apertura della casa comune, altri provvedimenti, come questo, mi sanno di demagogia.

  6. Gianni ha detto:

    Mi dite in che cosa il nuovo municipio è meglio del vecchio?

  7. Ricordo di cittadino amministratore ha detto:

    L’accesso di tutti esisteva dall’ingresso principale, con monta carrozzelle, anche se per la posizione dell’ascensore interno era stato previsto originariamente una passerella ed un accesso laterale in corrispondenza della via discesa delle scuole. Cambiare per innovare. Comunque allo stato attuale non rimane che regolarizzare la pavimentazione con selci per renderla accessibile a chiunque, ma nel momento in cui serve. L’accesso ad una casa si attua sempre da quello principale, il secondario per non essere visto!!! Tranne che non sia questo il fine da raggiungere… Le innovazioni devono produrre più elementi positivi che negativi. L’ideale è attrezzare l’ingresso principale per tutti.

  8. antonio di garbo ha detto:

    Boccaccia mia statti zitta!
    Ma per non discriminare i soggetti con difficoltà motoria rispetto agli altri cittadini, così come si vuole costringere tutti a fare uso di quell’ingresso angusto, sarebbe auspicabile che tutti i cittadini, indiscriminatamente, abbiano la possibilità di parcheggiare la propria auto nei parcheggi riservati agli invalidi, così come potranno accedere sul via Umberto I° in tutti gli orari consentiti soltanto agli autorizzati.
    La mia chiaramente vuole essere soltanto una provocazione spiritosa, in quanto conservo tutto il mio rispetto e la mia considerazione per chi ha effettivamente difficoltà a deambulare. Anche se, io come altri come me, che fortunatamente possiamo tranquillamente camminare a piedi, siamo costretti a scansarci, negli orari in cui a noi cittadini normali è precluso il transito veicolare in piazza, da quanti a cui è consentito accedervi con l’autovettura, di cui non so quanti ne abbiano effettivo diritto o necessità.

  9. Antonio2 ha detto:

    Mah?! Una scelta che durerà poco perché servirà solo a complicare la vita a tutti. Sarebbe più logico, migliorare quell’accesso ai disabili mal progettato soprattutto nella pavimentazione.

  10. Elettore castelbuonese ha detto:

    Grande genialata ,non ho mai visto una struttura importante che si entra dalla porta secondaria, Non si riesce a capire che vantaggi potrebbe avere .
    Sicuramente andrà ad amplificare i disaggi per tutti i cittadini .

  11. Renzo Piano ha detto:

    Un edificio moderno ,esteticamente orribile e completamente inadeguato per il nostro contesto urbano ,(quasi paragonabile per bruttezza al comune di Cefalù,anche se quello non lo supera nessuno).
    A Castelbuono Si parla tanto di “gusto”(solo per la pancia), mentre del bello e del buon gusto delle cose ,si lascia che il cattivo gusto (estetico ),e in questo caso anche funzionale si facciano benedire !
    Domanda ?
    Ma quando è stato presentato un simile progetto per la realizzazione del nuovo comune ,il buon gusto (estetico) ,e non della pancia e delle risate (che oggi si vuole promuovere a tutti i costi ) dove si trovava ?
    Il sindaco gli assessori e i consiglieri ,del tempo , è mai possibile che non gli sia Passato per la mente ,” pardon meglio dire per la pancia “,di dire ma questo nuovo comune sara’ più bello e funzionale del vecchio ?
    Penso proprio di no!

  12. Antonio2 ha detto:

    Concordo in pieno. Ho sempre detto che questa struttura era un casermone che trasmetteva solo tristezza. Anzi, non trasmette proprio niente. Era gran migliore lo stile della struttura precedente.

  13. Manuele ha detto:

    l’edificio comunale per bruttezza e per “funzionalità” è paragonabile solo a quella specie di fontana all’ingresso del paese!…il prossimo obbrobrio sarà, sono certo, il cine-teatro fontanelle.

  14. Renzo Piano ha detto:

    Caro Antonio 2 ,ai tempi ,se solo questa gente (opposizione e maggioranza) avessero avuto il minimo della sensibilità del buon gusto, che quotidianamente sventolano ai quattro venti ,vantandosi di rendere il nostro comune bellissimo (che in parte è ,ma sicuramente non per merito loro ,ma dei nostri antenati) .
    Vede Antonio, un simile edificio potrebbe avere il suo pregio proposto in altro ambito (zona posta ,via Mazzini ecc.) ma non di certo ,con sfondo in prospettiva Castello Ventimiglia , e a 50 m piazza Margherita e mastice vecchia !
    Questa gente è sul serio competente ?
    Si si assume la responsabilità ,ma di cosa ?
    Il buon gusto a Castelbuono è solo sulla pancia ! Ha mai sentito lamentarsi un politico a Castelbuono ( da consigliere a sindaco ) o esprimere giudizi sulla bellezza artistica e architettonica ,di questo scempio!
    Il buon gusto!
    Mangiate e bevete e poi fatevi due risate ! Date questo al popolo e il popolo avrà da ringraziarvi!

  15. Paolo Failla ha detto:

    Le pazze fughe in avanti……
    Che i portatori di handicap (veri…..) abbiano il diritto di accedere agli spazi pubblici ( tutti…..) e di circolare senza impedimenti ( dapertutto……) e di avere anche parcheggi riservati ( con l’ handicappato VERO, presente e tenendo conto che il contrassegno relativo non è una autorizzazione al parcheggio selvaggio dappertutto……..) è cosa giusta e doverosa. Ma vietare ai Cittadinidi,che hanno l’ unico difetto di avere una normale motilità…..di usare le normali vie di accesso al Municipio è quanto meno assurdo….per moderare i termini di giudizio su una tale….trovata . Vietare ai cittadini di usare del loro diritto ad usufruire del normale ed usuale accesso, in base ad una presunta ipersensibilità dei portatori di handicap , equivale, mutatis mutandis, oltre ad offendere lo loro intelligenza, ad affermare l’ invocato principio degli integralsti musulmani e di certi sinistrorsi i quali pretendevano ed accettavano di far togliere il crocifisso dalle nostre scuole perchè la sua presenza urtava la sensibilità dei non cristiani !
    Ancora unavolta, purtoppo…… la.classe politica di Castelbuono si è dimostrata all’ avanguardia……

  16. Rosita ha detto:

    Autogol. ….l hanno sparata grossa. Anziché ammettere l errore progettuale cambiano l’ingresso. ..non si può leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.