Affidata a una ditta di Cefalù la gestione del servizio mensa scolastica

Forse ti piacerebbe leggere...

18 Commenti

  1. curioso ha detto:

    mii e dunni finivi l’invenzione dell’attuale sindaco di gestire con proprio personale il servizio mensa ?????
    chiederei di sapere il nominativo del titolare o legale rappresentante della ditta aggiudicataria considerato che dalla determina pubblicata non si evince

  2. lievita la pasta ha detto:

    ma se è di Cefalù non è a chilometro zero. O no?

  3. Km ha detto:

    la gestione pubblica dei servizi pubblici a “tras e nesc”. Qui niente Gestione Pubblica,
    ma solo privata a kilometri zero… per intenderci…

    • Calcolatore ha detto:

      Tutto previsto e tutto calcolato. E dopo aver acquistato la biancheria per Liccia vedrete che a breve verrà affidato pure quello, così hanno tolto pure il disturbo all’affidataria di purtarisi a truscitedda cchi robbi

  4. PASSEGGIANDO CON UN'INTERROGAZIONE POPOLARE ha detto:

    Mentre nessuno mi ha risposto alla precedente interrogazione popolare, faccio i complimenti per la velocità con cui è stata risolta questa questione della mensa.

    18 agosto pubblicazione del bando
    01 settembre termine di scadenza
    02 settembre presa d’atto di bando deserto
    29 settembre richiesta incontro
    30 settembre accolta richiesta
    04 settembre richiesta prot. 19178 che sarà però 04 ottobre
    04 ottobre risposta
    20 settembre determinazione del canone mensile (domanda : ma nel bando di agosto non era stato determinato ? )
    11 ottobre – determina – presa atto della legge con la soglia dei 139.000 mila euro ed impegno di spesa per 138.783.

    INTERROGAZIONE POPOLARE : come si arriva a 138.783,22 ? la parte della determina dove si scrive dello stimato in 42600 reca diversi prezzi unitari.

    SECONDA INTERROGAZIONE POPOLSARE : ma se le condizioni di questa determina dell’undici ottobre fossero state messe nel bando di agosto, un operatore, magari di Castelbuono, vi avrebbe aderito ed il bando aperto a tutti non sarebbe andato deserto ?

    TERZA INTERROGAZIONE POPOLARE : costa meno e offre un miglior servizio la soluzione adoperata ?

    Ognuno fa le sue scelte.

    • Qualunquista ha detto:

      Complimenti per la sequenza ben dettagliata, passeggiata molto attenta e scrupolosa.
      La stessa cosa non posso dire di questa amministrazione e dell’inquilino pro tempore di via s.Anna molto arraffazzonato, superficiale e molto disattenti.

    • Banda ha detto:

      Mi hai tolto le parole di bocca…Se la procedura fosse lecita, basterebbe ogni volta che si fa un bando mettere dei criteri molto stringenti (e/o poco vantaggiosi), evitando così che qualcuno si presenti, per poi dare l’affidamento a chi mi contatta…non mi risulta che nelle altre pubbliche amministrazioni (non comune di castelbuono) questo si possa fare! Tuttavia mi pare chiaro che Castelbuono è comune autonomo in regione autonoma (leggasi noi ce la suoniamo e noi ce la cantiamo).

    • Tenente Colombo ha detto:

      dal 2 settembre al 29 settembre come mai non hanno fatto nulla? perchè non hanno ribandito?… aspettavano di essere “contattati”?

  5. Controcorrente ha detto:

    E gli. Impiegati comunale circa 20 cosa faranno visto che percepirà no lo stesso lo stipendio dal comune?

    • Calcolatrice ha detto:

      Altro costo da aggiungere ai 138.000 €.
      20 impiegati a 1.000 euro al mese sono 20.000 €.
      In un anno sono altri 240.000 € che sono quasi il doppio del costo dell’affidamento

      • La sfera di cristallo ha detto:

        Una cosa è certa: che le elezioni 2022 saranno libere e i voti espressi pure. Più di ogni altra volta. Un’altra certezza: che le casse saranno vuote.

  6. Domanda spontanea ha detto:

    Ditta di Cefalù? Allora che ci fa il furgone di una ditta di Castelbuono nel cortile della mensa? Forse per servire i pasti a Km zero?

  7. Occhi di bambino ha detto:

    Negli altri comuni, anche quelli del circondario, le cose si fanno a tempo debito e in maniera trasparente, mentre quì sempre tutto molto raffazzonato. Forse per alcuni è diventato normale, a me fa molta tristezza.

  8. Emigrato ha detto:

    Ma il prezzo per singolo pasto è adeguato? Si nota che la ditta dopo l’affidamento dovrà preoccuparsi di definire il menù. La domanda sorge spontanea, ma il preventivo su cosa si basa? La tabella dietetica non dovrebbe essere rilasciata da un dietista o nutrizionista, comunque a carico del comune!!! Con un prezzo medio di € 3,00, che presuppone la materia prima e il servizio e l’affitto dei locali e attrezzature, cosa mangeranno i nostri figli? È stata prevista una commissione esterna per il monitoraggio del servizio? Tanti interrogativi che un genitore si pone per salvaguardare la salute dei propri figli!!!

  9. Indecenza ha detto:

    La peggiore amministrazione dal dopoguerra ad oggi. Ma la cosa più grave è che sarà votata di nuovo, statene certi, ormai l’elettorato si è imbrutito e si è plasmato a loro immagine e somiglianza

  10. MENS SANA IN COMUNE SANO ha detto:

    Ma il personale dipendenti comunali che lavoravano nella mensa e che sono stati osannati dall’assessore Cusimano per la loro professionalita’, dove sono finiti? Qualcuno dice che hanno avuto una scrivania in comune, una promozione , che dara’ i suoi frutti in tempo di elezioni
    Di contro il servizio affidato a privati, che usera’ le attrezzature del comune, ma un imprenditore e’ tale quando ha le proprie attrezzature.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.