Castelbuono: all’Arena è caccia al proprietario sporcaccione

Forse ti piacerebbe leggere...

3 Commenti

  1. Luca ha detto:

    Se si può ancora chiamare parco giochi l’arena, abbandonato vandalizzato e distrutto. Come tutte le aree verdi poche che esistono in paese, da sempre castelbuono risulta tra i peggiori paesi dalle madonie per il decoro urbano il totale stato di abbandono di aiuole aree verdi parchi e giardini. Tralasciamo le strade ma a breve seguirà l’ordinanza di decespugliamento dei fondi privati per il rischio incendi. Bene quest’anno saremo in prima fila per far si che prima gli enti gestori delle strade puliscano le scarpata e le rispettive bordure delle sedi stradali da rovi erba e cespugli, così come tutte le strade intercomunali. Ma l’auspicio migliore non è solo trovare il proprietario del cane che porta a fare i bisogni all’Arena ma il Buon senso di chi amministra di tendere quel luogo degno di chiamarsi parco giochi e degno di essere fruito dai bambini e non, come parco giochi realizzato con i soldi della comunità. Forse costa meno una telecamera di video sorveglianza che il totale degrado a cui si assiste.

    Luca Martorana “Uniti per le Madonie”

  2. Annalisa ha detto:

    Se si scrivesse un articolo per ogni bottiglia o sacchetto di plastica abbandonato non basterebbe il tempo di una vita per leggere…e mi sembra che l’arena ne sia spesso piena

  3. Avvocato del diavolo ha detto:

    Io raccolgo gli escrementi del mio cane e quindi conosco di persona la realtà, gentili lettori vi propongo un compito, controllate in giro per il paese, oltre al centro storico non esistono cassonetti e quindi molte persone come me sono costrette a girare per il territorio con il trofeo nel sacchettino in cerca di un Luogo per depositarlo… Se il cane da i bisogni in via Geraci dove si trova il cassonetto più vicino? Bisogna uniformare il paese e questo vale per molti altri servizi per il paese…. Si usa il principio salviniano ” prima il centro storico” il resto del paese se capita….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.