Amministrazione comunale: incontro per discutere sugli interventi nell’ambito dell’accoglienza turistica a Castelbuono

Forse ti piacerebbe leggere...

3 Commenti

  1. cittadino ha detto:

    Finalmente si ricomincia a parlare di piani PEBA , disattesi e in parte peggiorati negli ultimi 10 anni .Meglio tardi che mai !! Era necessario essere bacchettati dall’Europa o del presidente dell’ANCI , eppure noi Castelbuonesi abbiamo protestato tante volte .
    allego la lettera del presidente dell’ANCi

    “[12-09-2014]
    Il presidente dell’ANCI scrive a tutti i primi cittadini italiani: ‘’Sia assicurata la piena fruibilita’ degli spazi pubblici da parte di tutti i cittadini’’

    Un invito a tutti i sindaci, al fine di ‘’avviare, se gia’ non e’ stato fatto, le attivita’ necessarie per l’adozione nei Comuni dei Piani di eliminazione delle barriere architettoniche e, soprattutto, a sollecitare ed impegnare gli organi comunali preposti perche’ sia assicurata la piena fruibilita’ degli spazi pubblici da parte di tutti i cittadini’’. E’ quanto scrive il presidente dell’ANCI, Piero Fassino, in una lettera indirizzata a tutti i sindaci d’Italia.
    Ricordando che ‘’dalle Associazioni di tutela dei diritti delle persone con disabilita’ riceviamo ripetute segnalazioni sulla mancata adozione, da parte di molti Comuni, dei piani di eliminazione delle barriere architettoniche/PEBA’’, Fassino ricorda che l’adozione degli stessi PEBA ‘’è stata prevista dalla legge 41 del 1986’’.
    Quindi precisa: ‘’Conosciamo bene, in quanto amministratori locali, le difficolta’ in cui versano i nostri enti a causa dei pesanti tagli nei trasferimenti subiti negli ultimi anni e sappiamo altrettanto bene che la rigidita’ del Patto di stabilita’ rende difficile, per la gran parte dei Comuni, anche lo stanziamento dei fondi necessari per le manutenzioni ordinarie. Non possiamo pero’ esimerci – sottolinea il Presidente – dall’obbligo di operare fattivamente per una concreta tutela del diritto all’inclusione sociale, alla vita indipendente e alla accessibilita’, secondo il principio delle pari opportunita’, delle persone con disabilita’’’.
    ‘’Ritengo infine importante – conclude – che si dia corso ad una adeguata e continuativa opera di informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica, nella quale intendo ovviamente impegnare l’ANCI nazionale, sul tema dell’eliminazione delle barriere architettoniche in quanto ostacoli che impediscono o rendono difficoltosa la piena partecipazione delle persone in situazione di disabilita’ alle attivita’ economiche e sociali’’.

    alla luce di diritti COSTITUZIONALI NAZIONALI e INTERNAZIONALI , invito il SINDACO e il PRESIDENTE DEL CONSIGLIO a convocare l’associazione dei disabili per discutere dei problemi:INCLUSIONE SOCIALE, vita INDIPENDENTE e alla accessibilità IN TUTTI I LUOGHI di pubblica utilità .

  2. Antonino Brancato ha detto:

    Non posso che complimentarmi con CITTADINO, per come puntualmente e con
    competenza affronta le problematiche di SOSTANZA.
    Mi sorprende e ne sono veramente dispiaciuto,che l’argomento trattato non abbia avuto la giusta ATTENZIONE, dai tanti che spesso intervengono pro o contro su questioni mi permetto di dire molto ma molto meno importanti di questo che riguarda l’abbattimento delle barriere architettoniche dei luoghi pubblici, e rendere Castelbuono un Paese ” Accessibile a TUTTI”.
    Mi fermo e non aggiungo altro.

  3. cittadino ha detto:

    signor Brancato non bisogna mai mollare e lottare per la tutela dei diritti .
    Diceva Gandhi
    “All’inizio ti ignorano, poi ti rendono ridicolo, quindi ti combattono e alla fine tu vinci!”
    Gandhi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.