Apertura sportello pagamenti Casa Comunale

5 Commenti

  1. cittadino esterrefatto ha detto:

    Bravi, veramente bravi. Considerati gli assembramenti che si creano tra le persone in fila per entrare mi chiedo è il caso di riaprire lo sportello pagamenti per venire incontro alla richiesta dei cittadini i cui unico vantaggio è risparmiare qualche spicciolo di euro con il rischio per se e per gli altri di incrementare la diffusione del virus. L’amministrazione relante che ascolta i cittadini che fa ?? riapre (chissa su quali basi di ragionamento) per giunta nelle giornate pomeridiane con prestazioni di lavoro straordinario il cui costo indirettamente lo pagheremo sempre noi, compreso chi nell’immediato risparmia qualche euro. Da vergognarsi, fate scelte scellerate a scapito della salute dei cittadini. Senza fare populismo necessità una presa di coscenza generale e non poetendo riunirci in massa davanti il municipio per chiedervi democraticamente di andare via organizzarci con un tam tam sul web.

  2. Uncinnecovid ha detto:

    Era proprio necessario? In Italia tutti gli uffici pubblici contingentano gli ingressi, a Castelbuono si aprono gli sportelli al pubblico. Ora che i contagi cominciavano a scendere, si fa di tutto per farli risalire

  3. Ornella ha detto:

    A questo punto
    Buonanotte all’incertezza
    Ai problemi all’amarezza
    Sento il carnevale entrare in me.
    E sento crescere la voglia, la pazzia
    L’incoscienza e l’allegria…….
    (Cit. Ornella Vanoni)

  4. Ncolo Piro ha detto:

    Furgone investe 12 anni e lo uccide, era uscito da scuola e stava tornando a casa
    È SUCCESSO A REGGIO EMILIA
    . . .
    (Testo pubblicato, e subito oscurato, su l’ Huffingtonpost del 5. Dicembre 2020).
    L’ Olanda è stata sempre all’ avanguardia in tema di urbanistica e architettura sociali. Lavorando come architetto da 50 anni in Germania e abitando a pochissimi kilometri dal confine con l’ Olanda ne ho seguito le evoluzioni e percepito gli insegnamenti come grande risorsa professionale.
    Anche i contributi dati dall’ Olanda in tema di regolamentazione del traffico urbano, pedonale,biciclo, motorizzato, di sosta e di parcheggio sono stati eccezionali e non di rado apprezzati ed acquisti dalla confinante Germania. Questo è il caso delle recentissime proposte riguardanti il traffico urbano biciclo e pdonale, subito recepite in Germania e diffuse in maniera più che esaustiva dall’ autorevole quotidiano “Süddeutsche Zeitung” nell’ edizione del 21-22 Novembre 2020.
    Le responsabilità delle stragi di vite umane sulle strade italiane sono da individuare unicamente nella disonesta ignoranza della politica e carenza delle sue istituzioni, nel totale deficit formativo di polizia e carabinieri e loro caotica organizzazione in uno con l’ inutile e dispendiosa presenza dei sedicenti corpi di vigili urbani raccattati dalla società in disfacimento e potrafazione.
    A mio debol parere responsabile unica di questo sensibile ambito della vita civile dovrebbe essere la unicamente Polizia stradale (nata da quella che fu la “Milizia stradale” di remora fascista) di Stato, adeguatamente preparata e dotata di tecnologie modernissime (p.e. radar invisibili mobili, terrestri e aerei)) sulle reti stradali urbane ed extraurbane, nel cui organico convogliare tutto il personale nazionale dei vigili urbani, ponendo limite al numero di Scuole-guida sul territorio efficientandone il rigore con l’ introduzione dell’ obbligo di dotarsi di costosi simulatori del traffico, e assegnando ai Comuni soltanto di (personale civile), come d’ alzta parte riscontrabile in molti Paesi europei e nell’ ordinata Germania, in particolare.

  5. Giacoma ha detto:

    Infatti la gente in questo periodo non vede l’ora di andare al comune per pagare le tasse.
    Una vergogna continua.
    Probabilmente a chi ha percepito il bonus ristoro viene facile pagare.
    Ma di cosa stiamo parlando?
    Ne riparliamo nel 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.