La Protezione Civile assegna al Comune di Castelbuono un fuoristrada per la lotta agli incendi

Forse ti piacerebbe leggere...

9 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Finalmente! Tutti i comuni del circondario erano dotati di mezzi antincendio della Protezione Civile da diversi anni, da Cefalù a San Mauro C.de.
    Nessuna amministrazione precedente si era preoccupata di procurarseli. Un plauso ai ragazzi della protezione civile di Castelbuono ed al Sindaco Tumminello.

  2. delusi castelbuonesi ha detto:

    Signor sindaco, siamo interessati a sapere come mai data tutta questa attenzione agli incendi è stato possibile il 27 maggio all’alba, a due passi da casa sua, quindi centro abitato, e vicino a veicoli e tubazioni del metano, per ripulire un terreno dal lavoro di pulitura che era stato fatto settimana prima, bruciare un intero albero e le steppaglie intorno, generando un focolaio di oltre centro metri a neppure due metri da un muro di confine e una strada pubblica. Vorremmo sapere come, data la sua ordinanza del 18 aprile, tali fatti possono essere compiuti e restare impuniti. Ci chiediamo infine quale è il senso del vostro legiferare se poi non avete la capacità di far rispettare….

    • Guy Fakwes ha detto:

      Io sarei anche interessato a sapere se lei avendo constatato ciò che scrive, se abbia provveduto a denunciare alle autorità competenti ciò che stava avvenendo! La Politica è vero che non arriva là dove dovrebbe ma se il cittadino aiutasse e contribuisse ad essere parte attiva della comunità forse qualcosina andrebbe meglio, non crede?

      Ma come si dice “armatevi e partite”…

      • delusi castelbuonesi ha detto:

        L’informazione la può reperire dagli organi preposti a raccogliere denuncia, visto la sua effimera curiosità, ma le dirò di più, ovvero che è squallido pensare come fa lei che la legge va fatta solo per riempire pagine e giustificare compensi, e che per essere rispettata debba essere sollecitata da denuncia. La legge è regola, la disattesa del suo rispetto è un fatto punibile già oltre denuncia. L’Italia e Castelbuono educa alla scorrettezza è questa la verità, alla inimicizia e all’assenza di rispetto.

        • Guy Fakwes ha detto:

          Qualora volesse fornirci prova tangibile di tale denuncia sarei ben pronto a porgerle le mie scuse! Diversamente ho come l’impressione che la sua di denuncia (mediatica) come molte altre sia più effimera di tante altre (al momento).

          Diciamo che che spesso noi popolo italico siamo propensi a gettare il sasso e nascondere la mano!

          “Parrari è arti leggia”

  3. delusi castelbuonesi ha detto:

    La prova che sta cercando è pubblica, in via salita al bosco/via s.chiara. Vada, veda, e poi… dica.

  4. Antonio Prestianni ha detto:

    Cari amici delusi castelbuonesi se il nostro Guy Fakwes del quale io non ho dubbi su chi si possa celare sotto ha bisogno della prova tangibile della denuncia ( sappia che esiste anche la denuncia verbale che fa fede fine a prova contraria) , siamo disposti a portargliela.

  5. delusi castelbuonesi ha detto:

    Siamo ancora in attesa di notizie da parte di Guy e delle scuse, dato la veridicità del fatto, che non arriveranno mai. Siamo convinti che ancora una volta si ripete il solito copione per cui la politica protegge gli scorretti di cui si rende amica, lasciandoli impuniti e liberi di ripetere a danno di una comunità intera altri gesti di prepotenza e inciviltà. Siamo dunque favoriti da codesto atteggiamento nel pensare che gli uomini politici di oggi alla guida del nostro paese, che tanto si arrabbiano se il popolo critica, in realtà proprio per questo fare tante chiacchiere e pochissimi o nessun fatto, si merita e guadagna tutto questo criticare senza sconti. Riflettendo sull’accaduto e soffermandoci alla richiesta di denuncia che proprio il Guy ci rivolge, crediamo che se la legge è parola valida basterebbe da sola a regolare tutto quanto, per cui chi chiede denuncia sta semplicemente chiedendo un capo espiatorio da fornire come giustificazione dei provvedimenti che costretto imputerebbe al cittadino violati. Se è rimasta un po di dignità ci dica signor Guy, chi butta il sasso e nasconde la mano? E a chi parlare è artileggiu?

  6. osservatore arguto ha detto:

    Come mai negli incendi del 16/06 non vi è traccia di questo mezzo antincendio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.