Bivio Mongerrati. Un turista tedesco intrappolato nella frana: “Mai più in Italia!”

Forse ti piacerebbe leggere...

8 Commenti

  1. Ivan Schimmenti ha detto:

    Ed io rispondo al turista tedesco: “Mai più in Germania”. Non è ammissibile viaggiare a 160 km/h orari in autostrada; Non è accettabile non trovare una strada dissestata come le nostre; Non è concepibile che una eventuale frana venga messa in sicurezza nel giro di tre/cinque giorni; Ma dico io, Che paese è mai questo dove tutto si risolve in fretta?? Quindi ribadisco MAI MAI MAI più in Germania.

  2. bastiano ha detto:

    Per intrappolarsi così bisogna essere almeno distratti, per non dire una parolaccia.

  3. Antonio ha detto:

    ha ragione il turista.
    la strada andava chiusa altraffico, invece si è fatto finta di niente

    “a cu avi danni a cuntu sua” diceva il banditore prima della corsa dei cavalli del Crocifisso

    ha ragione, ragione da vendere

  4. Giuseppe ha detto:

    La strada è chiusa al traffico. Chi ci transita, oltre a commettere un’infrazione, è responsabile dei rischi.

  5. Franco ha detto:

    ma in Germania i segnali di divieto sono diversi? da dove viene viene il segnale è lo stesso… va va…

  6. Antonio ha detto:

    mah…chiusa al traffico all’Italiana, o meglio alla siciliana.
    concetti come la strada è ufficialmente chiusa ma se vuoi provare a tuo rischio sono sconosciuti ai cittadini extra siciliani ed extra Italiani

    se si chiude ci sevono essere EVIDENTI SEGNALI E LE TRANSENNE SULLA CARREGGIATA A IMPEDIRE IL TRANSITO

    • Ivan Schimmenti ha detto:

      Antonio, se parliamo della PESSIMA situazione delle nostre strade e dei NOSTRI concetti di divieti allora hai pianamente ragione.. ma se parliamo del turista, beh, come minimo bisognava fargli l’alcool-test. L’auto è trasversale rispetto la carreggiata, quindi il suo è stato un tentativo di manovra.. e con tutto il rispetto, UN SCALUNI DI ‘SSA PURTATA si vedee come..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.