Cambiamo Castelbuono, il video integrale del comizio di sabato 30 aprile

Forse ti piacerebbe leggere...

12 Commenti

  1. uominiliberi ha detto:

    Lo ricorderemo come il primo comizio del Sindaco.

  2. Commenti ha detto:

    Scusate, ma non ho capito chi era il.candidato sindaco…

  3. Paolo ha detto:

    Complimenti al candidato sindaco Avv. Maiorana… Continui cosi!! Tanta roba!!

  4. Dilemmi ha detto:

    Da questo discorso sembra che Castelbuono sia stato e sia in dittatura, ma queste scelte scellerate non dovevano essere contrastate da un’opposizione attiva e propositiva? Anche a costo di fare scelte forti.???
    Qual è stato in questi cinque anni il ruolo dell’opposizione???
    Se non è stata in grado di fermare lo scempio della scuola, per tutti gli altri temi, cosa ha fatto per bloccare il Sindaco uscente?
    Che fiducia l’elettore può avere dinnanzi questo a scenario di inadempienze?
    Nulla nei confronti dell’ avv Maiorana che si affaccia adesso alla politica, ma i partitiche lo sostengono sembrano abbastanza sonnecchianti ne mantenere uno status quo

  5. La torre eburnea ha detto:

    Lascia stare Pio La Torre che non sai manco chi sia stato e difatti ti impappini parlando di lui

  6. Utente ha detto:

    Tanto di cappello all’Avvocato Maiorana! Al minuto 39 circa finalmente dice ciò che molti pensano da tempo ma che nessuno dice apertamente per paura! Finalmente qualcuno che schiettamente si assume l’onore e l’onere di rappresentare quei cittadini fino ad oggi impauriti da un sistema a due facce come il Giano Bifronte! Come ha detto Polizzotto, l’Avv. Maiorana si appresta a essere veramente “L’Avvocato del Popolo Castelbuonese!

    P.S. Messaggio alle truppe cammellate che criticheranno questo commento, sappiate che demonizzare “la vecchia politica” come fanno i grillini (che voi vorreste imitare nello stile originario, ignorando la fine che stanno facendo, sparendo ovunque anche a Castelbuono) non vi farà prendere voti! Anzi tutt’altro!

    Francamente l’avv. Maiorana in questo comizio è stato molto concreto e coraggioso! Complimenti!

  7. arroganza politica ha detto:

    L’arroganza delle candidata di rifiutare l’ennesimo atto di maschilismo. Le primarie hanno sempre dimostrato di essere lo strumento dei furbi della politica, ma anche quando… perché non le hanno proposto a gennaio le primarie, forse perchè prima hanno litigato al loro interno per evitare quache candidato donna?

  8. Parole, parole, parole ha detto:

    Quandi si chiede un incontro e si fa una proposta palesemente irricevibile, non si vuole l’unità. Allora cosa? screditare l’avversario. Non ci riuscirete perché la “candidata” la conoscono tutti e questi esperti politici pure… ma finiamola

  9. IO NON CI STO ha detto:

    Questo era il momento giusto per cambiare le sorti della nostra Castelbuono, e’ un esigenza che avverte tutta la comUNITA’ che chiede UNITA’ per avere qualche possibilità di battere il sindaco uscente. Ma come si sono svolti i fatti e le vicende politiche dell’opposizione non si caverà un ragno dal buco, le due liste di opposizione si divideranno il montepremi che si oppone a Cicero con il risultato che il sindaco uscente risulterà vincente. A parer mio le opposizioni non amano Castelbuono, perchè sarebbe bastato da entrambi le parti un momento di modestia e fare un passo indietro presentando una sola lista per poter vincere le elezioni, Avete tempo altri 15 giorni per poter fare un unico partito, altrimenti saranno di nuovo 5 anni di sofferenza.

    • non cambiamo le carte in tavola ha detto:

      Rifletterei piuttosto sull’onestà, la pulizia, la libertà di chi ha preferito continuare senza accordi e conti di voti pur sapendo che sarebbe stato difficile.

  10. La Verità ha detto:

    Lo sanno pure i bambini che con tre liste vincerà Cicero. Chi ha voluto la terza lista è alleato senza saperlo (?) di Cicero, che ringrazia insieme ai suoi fedelissimi che mantengono “il posto” e se la ridono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.