Caos positivi a Castelbuono, pubblichiamo le riflessioni su Facebook di Luciana Cusimano

3 Commenti

  1. Claudia Di Giorgi ha detto:

    Anche per me sentire parlare del mio paese positivamente è motivo di orgoglio. Proprio per questo mi piacerebbe che accanto al marchio Covid free, che purtroppo oggi mi sembra di capire non si addice più, si nominasse Cadtelbuono per la capacità degli amministratori di agire, ragionare, vigilare per il bene comune dei cittadini e per nessun’altra ragione parallela. I pettegolezzi, le chiacchiere, gli attacchi gratuiti lanciati solo per il capriccio di andare contro a chi politicamente la pensa diversamente, dovremmo metterli davvero da parte. Pensiamo per un attimo solo al bene ed alla sicurezza di ciascuno, agiamo con coscienza, intelligenza e pacatezza… Cerchiamo di guardare in faccia la realtà senza trasformarla in un palcoscenico. Tuteliamo così la salute di ognuno e rispettiamo il grande lavoro ed i sacrifici di chi, in tempi di emergenza, lavora per garantire la salute e la sicurezza di tutti. Pensiamo poi a tutti coloro che sono danneggiati dalle chiusure che il governo, giustamente, impone e cerchiamo, con un sano comportamento, di non rendere vani i sacrifici che si sono fatti e che si stanno facendo… Segnaliamo laddove c’è da segnalare, voliamo sopra alle voci di cortile… Agiamo con prudenza e misura rispettando ciò che la legge ma soprattutto la coscienza ci indicano. Evitiamo a tutti costi di infrangerla, perché se anche la facciamo franca con una multa mancata non la scambiamo con la peste che purtroppo, ogni giorno, sta mietendo sempre più vittime.

  2. siamo sempre di più ha detto:

    signora, anche lei fra i nimici da cuntintizza?

  3. Terzamediaserale ha detto:

    È un dato di fatto che al nido ci sono stati dei casi conclamati di contagio, tutti i bambini sono stati messi in isolamento preventivo. Non mi spiego però perché i bambini sono in isolamento ed i loro genitori no. Non sarebbe più sensato mettersi in auto-isolamento ( come qualcuno ha fatto)?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.