“Capitozzare” la Pro Loco: risposta, ultima, del Consiglio Direttivo alla lettera aperta del Sindaco del 16 gennaio

11 Commenti

  1. Franco Scancarello ha detto:

    Esprimo tutta la mia solidarietàal presidente Cusimano e mi complimento con i componenti del Consiglio Direttivo per la puntuale e significativa risposta al Sindaco. Purtroppo chi si sente onnipotente , spesso si rivela poco disposto a subire critiche o ad essere contrastato. Il soggetto in questione è solito comportarsi in tal modo, quindi non si smentisce nemmeno in questa occasione.

  2. Marco ha detto:

    Comunicato lungo ma che ho letto tutto d’un fiato. Bravi, l’avete stanato. Se le persone avessero il tempo e la voglia di andare a verificare tutte le bugie che i politici dicono scientemente… mi piace questo termine, dipinge perfettamente l’operato, tante cose andrebbero diversamente. Resistere, resistere,resistere.

  3. Incivile ha detto:

    In un paese civile, dopo questo sputtanamento, l’unica conseguenza logica sarebbero le dimissioni del sindaco.
    Ma noi non viviamo in un paese civile.

  4. lavoratore ha detto:

    si vabbe’ si sta dimittiennu!
    Vi scurdastivi tutti i firmi ca misuru pi candidarlu?
    Vi scurdastivi tutti i voti ca pigliavu!
    Io dicu ca vi scurdastivi!
    E in tutto questo la Cusimano assessore
    da quale parte sta?
    Lei non lo lascia piu’
    alivoti voli pigliare u so puostu! BU!

    • La pacchia è finita ha detto:

      Perché non prova di nuovo a raccogliere quelle firme? Perché non prova di nuovo a candidarsi nel 2022. Finalmente si vedrà chi avrà ragione.

  5. Luca Martorana ha detto:

    Caro Franco Scancarello vedi solo chi ha il coraggio la volontà e l’amore verso il proprio territorio mette il proprio impegno e non solo per cercare di far cambiare le cose, viviamo in un clima di soviet con un totale accentramento di poteri e servilismi.
    Seguendo anche questa vicenda che coinvolge la Pro Loco e il bellissimo lavoro svolto dai soci dal direttivo e dal presidente non fanno altro che smascherare chi con l’attacco e il potere cerca di annientare gli oppositori, chi non condivide il suo operato ecc.
    La solidarietà va ai lavoratori delle cooperative a chi ha avuto il coraggio di denunciare l’amianto a chi ha avuto il coraggio di denunciare la chiusura della porta a chi mettendoci la faccia crede che questa terza parentesi deve essere dimenticata presto, che a castelbuono non servono BMW viaggi e ambasciatori per essere Sindaci. Che non serve porta a porta dell’acqua per essere Sindaci che la giustizia è lenta ma arriva.
    Ne abbiamo viste fin troppe e ne possiamo raccontare da scriverne un libro.
    Dal Lago al camion al furgone ai cani all’acqua del fiume all’amianto alla guerra al comitato alla guerra alla pro loco alla onnipotenza di chiudere la porta, un giorno ci sarà l’occasione per parlarne, fino ad oggi ne ha sparlato di me di lui del comitato del giornalista e di chi ha avuto il coraggio di guardarlo negli occhi.
    Ma un asino non potrà mai essere un cavallo da corsa. Ed il logo di castelbuono dentro la cesta a dorso di asino rispecchia in pieno l’indecoroso periodo politico che stiamo affrontando.

  6. peppe ha detto:

    Son sicuro che il sindaco Cicero dopo questa “strigliata” mette in campo l’umiltà, e chiede pubblicamente scusa ai componenti della pro loco

  7. Pronto, prova ha detto:

    sì, sì, lo farà appena arrivano i microfoni

  8. Nicolò Cusimano ha detto:

    Un telegramma per “lavoratore” al suo commento del 21 gennaio ore 22.12. Mi dice un plurilaureato in informatica, tecnico e docente all’università di Cesena, che l’anonimato è un diritto sancito dalla netiquette (etichetta di rete)..Internet nasce soprattutto x quello…
    Quindi accetto le regole del gioco. Non critichero’, quindi, il suo commento.
    Devo precisare però che buona parte dei risultati, seppur modesti, ottenuti dalla Pro Loco in questi anni, sono stati frutto anche dell’impegno di Anna Lisa Cusimano, oggi assessore. Il suo ruolo odierno la pone sicuramente in una posizione delicata e, per tale ragione, ha la nostra piena comprensione.
    Il Presidente della Pro Loco Castelbuono

    • filippo ha detto:

      Presidente mi permetta, quale banalità è questa ” il suo ruolo odierno…….posizione delicata…..” , la sua attuale posizione invece, quale conoscitrice dei passati e dei traguardi raggiunti dalla ProLoco le danno la possibilità di spiegare e dare un freno al suo Sindaco. Altrimenti ce da pensare che il suo attuale ruolo sia di sudditanza, cosiderato che non batte ciglio e non interviene nel discorso in essere, almeno sino ad ora non ce ne traccia, mi farebbe piacere essere smentito dai fatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.