Caso amianto, la preoccupazione dei genitori e dei residenti, alunni restano a casa

10 Commenti

  1. Magari ha detto:

    L’unica cosa che avrebbe dovuto fare il primo cittadino stamattina, sarebbe stato presentarsi davanti alla scuola chiedendo scusa( perché era al corrente di tutto sin dal primo minuto) annunciando le sue dimissioni

  2. Sara ha detto:

    Invece non si è presentato nessuno… Nemmeno L’Assessora…. Vergogna!!

  3. Schifiato ha detto:

    A quanto pare i tempi di don Camillo e Peppone non sono ancora finiti. C’è chi si attacca al pelo per spettacolarizzare tutto. Chi ci rimette a causa delle vostre beghe è il cittadino. Andate tutti , dico tutti ,a casa sia amministrazione sia opposizione.

  4. Mario Cicero ha detto:

    Mi scuso se non sono stato presente, alle 7.30 con il Comandante dei Vigili abbiamo predisposto l’ordinanza di chiusura delle scuole firmata alla ore 8.05, inoltre ho dovuto firmare un altra ordinanza per l’apertura dell’impianto di Cassanisa, infatti, senza la nostra ordinanza sarebbe rimasta chiuso, bloccando tanti comuni. Spero comprendere la complessità della questione. Ora mi sto attivando affinché entro oggi possiamo togliere l’amianto. Dopo l’autorizzazione dell’ASP. Faccio presente che l’impresa che è incaricato al ritiro ha messo in sicurezza il posto. Mi scuso per la superficialità avuta da nostri collaboratori.

  5. Com'era prevedibile.... ha detto:

    …comincia lo scarica barile!!!

  6. ciccio ha detto:

    Sig. Sindaco, visto che dice e sopratutto si è preso la briga di firmare l’ordinanza per l’apertura dell’impianto di Cassanisa, fino ad ora dove è stato portato o conferito l umido del paese visto che se non firmasse sarebbe rimasta chiusa?

  7. Legalità ha detto:

    Abbiamo già subito troppo dimissioni e tutti a casa

  8. Aio ha detto:

    Ruzzoloni liberi

  9. Legalità ha detto:

    Mi chiedo cosa c’entra la chiusura di cassanisa altri problemi in vista?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.