Castelbuono, 25 mila euro per la campagna Covid Free e scoppiano i casi positivi. Il PD chiede chiarezza per la tranquillità dei cittadini

16 Commenti

  1. Schiaffo ha detto:

    È uno schiaffo a chi ha bisogno

  2. andate a quel paese ha detto:

    L’unica cosa che siete stati in grado di fare in questi mesi è stata provocare!
    Provocare sulla pelle di chi sta lottando contro questo schifo di virus. Piantatela!!

  3. 100 passi ha detto:

    Dite i nomi dei destinatari dei fondi! Da chi è formato il comitato?? E perché 25.000 euro per cosa che prevede il progetto? Dare un contentino agli amici? Parlate chiaro!!

  4. andate a farvi visitare ha detto:

    i tuoi amici fino a una settimana fa hanno detto che non c’è virus in paese.
    Chi se non loro hanno giocata con la pelle degli altri?
    Visto che tanti giovanotti non hanno perso tempo a contagiarsi. (Teste brillantissime!!!!)
    Chi sta lottando contro questo schifo di virus, loro?
    Talé vai a dormire

  5. Come Zingaretti ha detto:

    ‘Lo dico da tempo: bisogna aprire un dialogo. Bisogna salvare l’Italia. Serve trovare un’opinione comune per combattere insieme. Fa bene Berlusconi a chiederlo”, dice Zingaretti.

    Ma Castelbuono è come l’America di Trump o l’Italia di Salvini.

  6. Genesi ha detto:

    D’accordissimo con voi per la vergogna di questo contributo di 25.000 euro elargito agli amici.
    Ma la colpa di ritrovarci con questa amministrazione è solo vostra: Cicero è una vostra creatura, è una vostra costola come Eva che è stata creata dalla costola di Adamo. Abbiate quindi la dignità di tacere con il capo cosparso di cenere.

  7. Massimo Genchi ha detto:

    Il PD ha le sue colpe e al suo interno, nella base, ci sono ancora oggi compari e informatori del Principale.
    Ma chi, come te, continua con la storia della creatura, del tacere, della condanna all’eregastolo del PD, della sua demonizzazione non analizza per niente bene il fenomeno.
    E’ come dire che con i tedeschi dopo il 1945 non si sarebbe più dovuto parlare né costruire niente, per via delle loro responsabilità durante il nazismo. O che gli italiani si sarebbero dovuti mettere al bando per avere contribuito a creare il fascismo e ad alimentarlo.
    Invece l’Italia e gli italiani sono stati in grado di organizzarsi, di costituire il CLN, di organizzare la lotta partigiana e di avere la meglio sul nazifascismo.
    E noi qui in paese dobbiamo fare la stessa cosa. E così come del CLN fecero parte cattolici, popolari, comunisti, socialisti, azionisti, liberali,
    del nostro CLN devono fare parte tutte le forze che si oppongono a questo sistema di potere.

    • analista politico ha detto:

      Eppur ritornano, si era già palesato il sospetto di suo ritorno in politica attiva, questa sembra essere una conferma, si esprime con il “noi”, che malignamente può anche intendersi quale coinvolgimento stretto e non personale. Be la volta scorsa, dai dati, non è che abbiano ricevuto un gran consenso spostando chissa quale massa di voti, o se li hanno spostati forse a sfavore.

      • Massimo Genchi ha detto:

        analista politico (ahahahahah!), perché abbia usato “noi” e non “io” è troppo difficile da spiegare a un pedestre come te. Io non ho la pretesa di spostare niente e nessuno perché sono stato educato a misurare le persone in dignità e non in base al numero di voti che esprimono (alla faccia del voto libero). E con le persone che per me mancano di dignità non sono disponibile neppure a condividere un treno per uno spostamento. Uno come me quali masse di voti deve spostare? Io non sono stato educato a prendere in giro la gente, in modo particolare quando è in una problematica situazione di suvvalenza e di sofferenza per via della mancanza di lavoro. Io non sono stato educato a promettere ciò che so di non potere onorare. Non ho neanche amici squattrinati da sistemare. Non so se ho determinato spostamenti a sfavore, non possiedo tabulati di espressioni di voto. E non me ne può fregare di meno di come si siano espresse persone anche vicine a me. Per i consensi, i numeri, la forza elettorale e anche la forza politica vorrei ricordare non a te, che non capiresti, ma ai lettori le parole pronunciate l’undici settembre 1973 dal Presidente Salvador Allende asserragliato nel palazzo della Moneda cercando di organizzare la difesa contro i fascisti e contro Pinochet: “Sono pronto a resistere con ogni mezzo, anche a costo della vita, in modo che ciò possa costituire una lezione nella storia ignominiosa di coloro che hanno la forza ma non la ragione”. Ciò costituirà anche una lezione nella storia ignominiosa di gente come te.

        • analista politico ha detto:

          Un po di tempo addietro ho assistito ad una diatriba a suon di post tra Lei ed un altro lettore. Ora non posso che constatare che l’altro lettore aveva ragione, Lei non accetta commenti, li contesta come una “lesa maesta” così come usa sempre rammentare al suo “amico” sindaco. Noto anche che ha altre avversioni, non perde occasione e trova sempre il modo per ricondurre qualsiasi discorso a potere utilizzare il termine “fascista”, periodo storico e personaggi contestabilissimi, ma Lei non li ha vissuti perciò faccia a meno di utilizzare termini oramai inflazionati in politica. Per finire Le rammento che non abbiamo mai avuto occasione di conoscerci o di essere presentati, pertanto, non si permetta di darmi del tu.

          • Massimo Genchi ha detto:

            L’altro lettore era anonimo come lei e comunque cosa lei constati oggi non mi tange. Io accetto tutto ciò che mi si dice ma mi riservo il diritto di replicare visto che io sono a identità palese e lei eroicamente no. Il sindaco è certamente amico suo. Poi noto che lei legge abbastanza o forse tutto ciò che scrivo. Ma quello che devo scrivere, compresa la mia profonda avversione al fascismo e ai fascisti, se non le dispiace, lo stabilisco io. O vuole che prima lo sottoponga a lei? Per finire mi scuso per averle dato del tu ma non perché non ci conosciamo o non ci siamo presentati (ciò non corrisponde a verità) ma per marcare le distanze.

  8. con24milabaci ha detto:

    Onestamente ho visto qualcosa della campagna sul sito del comune, bellissime foto… Ma 24 mila euro mi sembrano un pò nanticchieddra. Insieme a visiere, cine Astra, impianto audio ed altre spesate assurde fatte quest’anno si sarebbe costruito un acquedotto romano.

  9. confusione ad arte ha detto:

    ho letto di un comunicato di coloro che riceveranno i piccioli che confondono fra il progetto comunicativo previsto dalla delibera (usare condizioni favorevoli Covid free) che deve esser ancora fatto e le attività che hanno svolto. essendo soci privati in questo consorzio perchè non si pagano da soli le campagne di comunicazione? io pensionato con 700 euro di pensione cosa ne usufruisco di questi soldi spesi dalla collettività?

  10. Ed io pago ha detto:

    Dimentica i pericolosissimi totem informativi durante la pandemia (tutti toccano lo stesso punto dello schermo) ed il costosissimo scanner di oltre 10.000 euro regalato agli amici del Centro Polis. A quale pro?

  11. Arrabbiato per gli sperperi ha detto:

    Sarebbe il caso che i soldi per questa campagna azzardata ed intempestiva, oltre che oltraggiosa per quei comuni colpiti gravemente, inutile, fuori luogho, etc.. , etc…. la pagasse il sindaco di tasca propria rimettendo i soldi nelle casse Comunali. Propongo una petizione

    • Giuseppe ha detto:

      In tal senso ci sta la responsabilità erariale e ci sta la Corte dei Conti, alla quale spero vengano trasmessi da chi di potere e dovere gli atti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.