“Castelbuono Ambiente srl”: il discorso del nuovo Amministratore Gianfranco Raimondo agli addetti alla raccolta dei rifiuti

Forse ti piacerebbe leggere...

15 Commenti

  1. ANAGRAMMA ha detto:

    e speramu ca MUNNIZZA un diventa MINNUZZA

  2. Antonio2 ha detto:

    Perché un avvocato a dirigere una società che si occupa di raccolta di rifiuti?

    • antonio ha detto:

      chiediti invece quanti voti sposta questo incarico.
      i risultati, temo, non saranno diversi dal servizio (pessimo) a cui siamo abituati e dal costo (elevato, molto elevato) che paghiamo. come dicevano nel gattopardo…bisogna che tutto cambi, affinchè tutto resti com’è!
      con le risorse umane che ci stanno e ci stavano, con il personale che ci stava e ci sta, con il proposito di tenerci dentro cooperative di persone svantaggiate, il risultato che dovrebbe ssere ottenuto (il servizio) è inevitabilmente secondario agli obiettivi reali ma nonn torppo occulti (dar lavoro, occupare, “sistimari a napuocu” ecc. ecc. ca su tutti voti)

      • Ivan Schimmenti ha detto:

        Non sono d’accordo sul servizio (pessimo), anzi.. giornalmente, mattina e pomeriggio vediamo gli operatori in giro per il paese. La mattina alle 11 il servizio porta a porta con gli asinelli è già ultimato (da casa mia già alle 8,30). Se si va all’isola ecologica di piano marchese ti indicano in modo ben preciso dove conferire i nostri rifiuti DIFFERENZIATI e se non c’è tanta confusione l’operatore viene addirittura in macchina a prenderla.. quindi smettiamola con le offese gratuite agli operatori ecologici e al loro servizio. Se riteniamo di saperlo fare meglio facciamo un passo avanti noi stessi. Riguardo il costo elevato invece sono d’accordo, ma lì il discorso è più complesso. Bisogna scovare gli evasori per applicare il motto PAGARE TUTTI PER PAGARE DI MENO.

        • antonio ha detto:

          io ho casa di campagna
          servizio pessimo
          in casa di paese servizio anch’esso scarso, certi giorni per umido non passano

          vivo al nord, pago meno e servizio migliore
          non mi devo tenere in casa più giorni rifiuti biologici, specie in estate

          per evasione ci sta ma il problema è che l’obiettivo che si pone l’amministrazione nel DESERTO lavorativo economico è MASSIMIZZARE il numero di impiegati, non MINIMIZZARE i costi

          anche con la narrazione del tutto bello si dovrebbe smettere, chi vive al nord ha termini di rierimento diverso per servizii

          il risultato è che quella che dovrebbe essere ASSISTENZA anche a soggetti svantaggiati, talvolta anche con invalidità, viene fatta pagare con la tassa rifiuti

        • antonio ha detto:

          e gli asinelli, somari, o scecchi che siano NON MI PIACCIONO, NON MI SONO MAI PIACIUTI, OBBLIGANO AL TRIPLO DELLE PERSONE IMPIEGATE
          NON RISOLVONO PROBLEMI DI INQUINAMENTO

          SONO SOLO UNA TROVATA PUBBLICITARIA SENZA NULLA DIETRO

          • elettore castelbuonese ha detto:

            Qualcuno ancora ad oggi ci campa con questa trovata e se ne assume la paternità.
            per i castelbuonesi, in 15 anni circa pagati oltre 9 milioni di euro.

  3. augh ha detto:

    Giusto. Sarebbe più indicato uno “laureato” in biodiversità

  4. antonio ha detto:

    ingegneria ambientale, semmai

  5. solopolemiche ha detto:

    La biodiversità con la gestione dei rifiuti non c’entra niente. Diciamo che se conosci le leggi è meglio…

  6. Antonio2 ha detto:

    Cmq, con i molteplici timori mostrati da tutti noi, diamo almeno un anno di tempo a questa “nuova” gestione dei rifiuti e vedremo un po’…
    Una piccola nota “positiva” c’è: almeno ora avremo qualcuno molto prossimo da guardare in faccia e con cui lamentarci se il servizio di raccolta e smaltimento non sarà OK e se la prossima fattura TARI sarà ancora più cara.

  7. solopolemiche ha detto:

    Diciamo che l’avvocato in questione finora ha dimostrato grandi doti organizzative portando Ypsigrock ad essere uno dei migliori festival in Europa e conoscendolo come persona, sono sicuro che farà benissimo perchè è un professionista che le cose le fa con il cuore. Le polemiche pretestose, prima di cominciare i lavori, soprattutto da parte di una opposizione che del clientelismo aveva fatto un must, al mio paese si chiama “raggia”…

    • giuseppe ha detto:

      cominciasse a eliminare i quadrupedi, sia animali che umani

    • Munnizza ha detto:

      Non si chiama raggia ma è piuttosto stanchezza di pagare un tributo altissimo per un servizio inesistente, se il nuovo amministratore farà scendere i costi e di conseguenza il tributo a carico dei cittadini certamente avrà il rispetto che merita, diversamente avrà il disprezzo dei cittadini che pagano le tasse e che lo vedranno come un altro dei soliti mangiapane a tradimento! Al di là dei meriti del festival che di certo ha , le sue capacità nel nuovo settore deve ancora dimostrarle. Lo vedremo presto, buon lavoro Gianfranco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.