Castelbuono, consiglieri comunali scrivono al Sindaco

8 Commenti

  1. Divertito ha detto:

    “Partieru i cursi!!”.
    A pochi mesi dalla nuove elezioni amministrative, da alcuni giorni l’animo dei nostri amministratori sembra rinvigorirsi.
    Dopo un lungo letargo durato più di 4 anni, ogni giorno un continuo botta e risposta.
    Che bella la politica. Ci sarà da divertirsi!

  2. domenico ha detto:

    giunta tumminello un disastro non funziona più niente in paese in via santa lucia siamo con le pozzanghere di acqua basterebbe un po’ di cemento per toglierle

  3. Acque sporche ha detto:

    L’ha fatto l’Amministrazione Tumminello? Non va bene. E ti pareva………come il mercato del contadino ect….Ma alla popolazione piace , e va a rifornirsi di acqua, acqua pulita. E evidente è ormai constatato tutto quello che fa Tumminello e non si è fatto nelle esperienze amministrative passate non va bene, va demonizzato

  4. Guy Fawkes ha detto:

    La Casa dell’Acqua nei comuni virtuosi viene abbinata alla Raccolta dei Rifiuti.
    Laddove esiste una tariffa puntuale e un sistema di premialità il cittadino che porta i rifiuti volontariamente presso ecopunti o isole ecologiche viene premiato con dei punti caricati nella scheda, con il quale poi andrà ad approvvigionarsi presso la Casa dell’Acqua (di solito gestita dal comune), così si chiude il cerchio.

    Rifiuti Differenziati – Premio – Meno utilizzo di bottiglie di plastica.

    Bisogna specificare che nei documenti citati l’azienda riceverà l’intero introito dei 5 centesimi al litro finché non si ripagherà i costi di installazione (30.000 euro + IVA).
    Ma da tali documenti non si evince cosa accadrà dopo che i costi verranno tutti ripagati. Prassi e norma dovrebbe prevedere che l’impianto da quel momento in poi divenga totalmente del comune che incasserà gli introito della fruizione da parte dei cittadini.

    In conclusione le domande da porre sono le seguenti:

    1) Quali sono state le modalità che hanno portato all’affidamento diretto?
    2) Come mai dai documenti delibera n. 53 del 10/07/2015 e proposta dell’azienda i costi dei lavori, del suolo pubblico e di delle utenze sono totalmente a carico del comune o privilegiano di una tariffa agevolata?
    3) La funzione della Casa dell’Acqua verrà abbinata alla futura gestione dei rifiuti da parte della Castelbuono Ambiente srl, utilizzando un sistema premiale che realmente chiuderà e produrrà una reale e consistente riduzione dell’utilizzo di bottiglie di plastica?
    4) Cosa accadrà quando l’azienda Water Project 2G avrà finito di ripagarsi i costi di installazione della Casa dell’Acqua? Tale opera passerà a gestione pubblica con tutti i relativi introiti, escluse le opere di manutenzione e sostituzione partiti usurabili?

  5. Giuseppe ha detto:

    Ogni occasione è buona per attaccare e criticare il Sindaco Tumminello. Vuoi vedere che crticheranno anche i suoi starnuti?
    Noto pure che l’elenco delle firme si è ridotto. Mi fa piacere constatare che nell’opposizione c’è ancora qualcuno che ragiona con la propria testa e non segue il grande capo in tutte le sue esternazioni. Di questo passo avranno difficoltà pure a trovare i necessari firmatari per presentare la lista 🙂

  6. Eremo liccia ha detto:

    Il bene comune significa usare un bene de comune.

  7. Marco ha detto:

    VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA… noi paghiamo le tasse e il comune piuttosto che cercare di recuperare un po di soldi che fa????
    REGALA il suolo, NON VIGILA su come sia stata fatta, PARTECIPA all’inaugurazione di questo SCEMPIO…..
    Qui non si tratta di attaccare l’amministrazione Tumminello ma è una constatazione dei fatti….VERGOGNA, VERGOGNA , VERGOGNA.

  8. Giuseppe Abbate ha detto:

    L’assessore D’Anna mi accusa di strumentalizzazioni. In materia di acqua potabile chiedo al Vice Sindaco. Si è mai recato nell’area adiacente il serbatoio “ex Centomasi” nelle vicinanze del campo di tennis per vedere in che stato versa tutta l’area circostante ? E’ di là che parte l’acqua che beviamo e che arriva anche alla casetta dell’acqua dove viene depurata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.