Castelbuono e Collesano: furbetti del cartellino, emesse 15 misure cautelari. VIDEO

15 Commenti

  1. marco ha detto:

    Che figura di merda…. Ma il capo del personale dov’era in questi anni, anche lui a passeggio?

  2. sistema paese ha detto:

    Il nostro sistema paese, laborioso che ogni mattina si alza per andare a lavorare…….

    parole del sindaco

  3. colpa dei giornalsti ha detto:

    ovviamente il sindaco non ne sa niente…come per l’amianto ha scoperto dai giornali questa terribile vicenda!
    sicuramente una montature dei giornali e dei telegiornali
    perchè questa volta non ci è bastato il giornale di sicilia finiremo su sky!

  4. ti immagini? ha detto:

    spero che tra i beccati non ci sia qualcuno tra quelli stabilizzati da poco, perchè in tal caso la sospensione di 8 mesi farebbe solo il solletico

  5. ciccio ha detto:

    Da anni si assiste in tutta Italia ai furbetti del cartellino, fin quando non verranno licenziati definitivamente i fortunati dipendenti pubblici non si toglieranno il vizio.
    A Castelbuono il Comune è piccolo dovrebbero vigilare i resposabili……..mah , per non parlare dei furbetti che usufruiscono dei permessi legge 104 magari per i nonni ricoverati in casa di riposo.
    L’ Italia un paese di furbetti lagnusi!!!!

  6. osservatore ha detto:

    Cosi tinti stu paisi sta diventando ogni giorno semprepiu decadente purtroppo chi ha il compito di vigilare e impegnato con altri pensieri ,garantirsi a misata!!

  7. Franco ha detto:

    Dimissioni… Dimissioni… Dimissioni…

  8. DISCIPLINA ha detto:

    Ops leggo che le indagini sono state avviate nel 2016 … Ops ma in quel periodo il Sindaco non era Antonio Tuminello? … OPS vuoi vedere che la colpa e di Cicero perché lui sapeva che sarebbe stato rieletto e doveva intervenire a prescindere.

    OPS, a quanto pare le telecamere a Castelbuono servono, servono le strisce blu e le contravvenzioni, non solo per fare cassa ma per creare la DISCIPLINA

  9. monitorare ha detto:

    “Il monitoraggio dei carabinieri è avvenuto da fine aprile 2017 a fine giugno dello stesso anno”

    peccato si sia fermato il monitoraggio

  10. Arianna ha detto:

    Questi furbetti dato che non capiscono la fortuna che hanno di prendere lo stipendio ogni mese da anni dovrebbero essere licenziati…. così vediamo se capiscono cosa significa lavorare…. perché ha Castelbuono i controlli su questi elementi non vengono effettuati….ed è meglio chiuderla qui….

  11. Ops ha detto:

    A parte le date sbagliate, dimmi un po’ cucuzza, cosa c’entrano le strisce blu e chi le ha dipinte? Oggi il sindaco chi é? Chiaramente non per responsabilità retroattive che non può avere, ma per capire a partire da oggi come gestirà la faccenda. Abbiamo visto come ha gestito quella dell’amianto. Vedremo cosa farà con il funzionario e con la signora della stufa, quella che riempiva l’acqua. Vedremo.
    Ma non si è saputo se qualcuno di questi è uscito perché aveva un taglio di capelli pagato…..

  12. Legalità ha detto:

    Non hanno controllato bene dal fruttivendolo

    • giuseppe ha detto:

      E quelli che uscivano per andare a mangiare a casa e poi rientravano per andare a timbrare? Una bella vergogna….. La vergogna e che non c’è nessun controllo da parte degli amministratori…

  13. briciolo ha detto:

    e per un briciolo ne pizzicavano tanti altri

    citrola, mulinciani, funci riseddra

  14. Margot ha detto:

    Mi auguro che il comune si costituisca parte civile per il danno subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.