Castelbuono: è di nuovo crisi idrica, ordinanza del Sindaco per l’attingimento e la potabilizzazione dell’acqua del torrente Vicaretto

5 Commenti

  1. Alex ha detto:

    Ci risiamo…ma sapendo la situazione non si poteva fare ciò in inverno ? Siamo al solito menefreghismo…

  2. ACQUAFEST ha detto:

    E ti pareva……. ora lo vedremo sopra l’autobotte che distribuisce acqua ai ristoranti e disseta il cittadino che lo chiama….. e lui si fa chiamare. Ma proprio per S.Anna con il paese pieno di forestieri?

  3. Cittadino nausiato ha detto:

    E’ una vergogna unica! Non capisco perché paesi qui vicino come Isnello, Geraci Siculo ecc., non hanno emergenza idrica (da Geraci ogni giorno partono Tir carichi di acqua!) Come mai, quando la comunità europea alcuni anni fa, erogò 11 milioni di euro per la regione sicilia, le autorità che ci governano, non hanno partecipato con progetti tipo ammodernamento rete idrica ecc., per evitare anche le dispersioni nel territorio? Ah no, mi sbaglio, abbiamo la fibra!!!! Alleluja, facciamo progressi…In un paese dove il 70% è ultra settantenne, serviva la fibra? Se chiedo a mio suocero, neanche sa cosa sia internet!! Però lui sa che, senza acqua non c’è vita, in campagna non si produce nulla, frutta e verdura aumentano, di internet, a loro non frega nulla! Ci fate pagare tasse su tasse giuste o meno che siano, se i cittadini non hanno i servizi, perché devono pagarli? Noi l’acqua la compriamo! Vergogna, pensate solo a fare sterili polemiche politiche tirando in ballo l’amministrazione di prima che non ha fatto questo, non ha fatto quello, blablabla….le solite cose! In questo paese, mancano i servizi fondamentali, basilari…vi rendete conto? Anche le navette avete tolto, che sicuramente non creavano alcun danno ambientale! In questo paese non s’investe nei giovani, nel futuro, nella sanità carente ed assente più che mai, mancano infrastrutture, non si può vivere accontentandosi solo di 4 turisti che fanno pellegrinaggio per assaggiare una fetta di panettone! Qui non funziona niente, tv, telefoni, acqua, illuminazione pubblica scarsa…fate polemiche per 0,20 €. di aumento del pane, senza sapere di cosa parlate, senza dati di fatto alla mano…con i “non mi pare”, non si va da nessuna parte!(parole sue caro sindaco, come se il costo di un bene, sia dato solo dalle materie prime!). Quando uno parla, deve farlo con cognizione di causa, altrimenti sta zitto! L’acqua non è un bene primario come il pane? Perché ciò resta sotto traccia? Quali interessi ci sono dietro? Ah già, dimenticavo, l’acqua la diamo ad altri paesi!

    Cittadino castelbuonese indignato!

  4. Pietro ha detto:

    Rimane abusiva la struttura dove sono i motori in pieno parco nel demanio fluviale e sempre ci vuole l’autorizzazione al prelievo sempre se realmente manca l’acqua. O si gioca ad aprire e chiudere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.