Castelbuono e l’assistenza sanitaria in affanno, le ansie e le preoccupazioni al tempo del Covid-19, le riflessioni di Nicolò Cusimano

19 Commenti

  1. io sto sempre con mario ha detto:

    Grazie della sua riflessione signor Cusimano ,non c’e problema aviemu a mariuzzi iddu e tutto medico, infermiere, statista ,esperto luminare possiamo dormire sonni tranquilli ,scusate dimenticavo il nostro purtroppo sindaco e anche urbanista ,geologo ingegnere ,scusate se dimentico qualche professionalita ,andra tutto bene basta iddu solo l’importante e nonfare assembramenti dunni dici iddu,e mettersi le visiere !!! semu pessi sulu iddu nun lu capisci ,pardon anche i suoi qualificati assissura

    • unità ha detto:

      Ma basta con le solite e inutili polemiche, provi a fare Suo l’invito del Capo dello Stato “Questa partita si vince solo insieme” – “Appello all’unità”. Mi pare che prudentemente il sig. Cusimano non abbia fatto riferimento alla politica locale e l’intervento è riflessivo/costruttivo.
      Perché tirare dentro il Sindaco. Ci sarà tempo per demolire l’operato di questo Sindaco ma adesso non credo sia opportuno.
      Noi che scriviamo CastelbuonoLIve abbiamo l’obbligo morale di bloccare questa deriva polemica. Ci sarà tempo per poter far emergere tutte le contraddizioni di questa amministrazione e se il popolo lo vorrà cambiare anche Sindaco. Ma non è questo il tempo. Grazie.

  2. altro giro di insulti ha detto:

    Nicolò preparati ad aver appioppato qualche aggettivo che non sarà un complimento. Solo brandendo la carne viva del ‘nemico’ come in un’arena si può tenere insieme un’armata brancaleone. Ma lo tradiranno, lo stanno già tradendo.

    • suddito ha detto:

      Solo la sua pochezza mentale e assenza di dialettica democratica ci si puo aspettare ,i tiranni si impongono sgarbatamente , povera Castelbuono

  3. Carmelo Mazzola ha detto:

    Caro Nicola, io sono uno di quei cittadini penalizzati dall’assenza, per malattia, del medico di famiglia purtroppo ancora non associato. Stamattina mi sono recato presso il suo studio nella speranza di aver somministrato il vaccino antinfluenzale. Ci siamo ritrovati dietro la porta una decina di pazienti senza nessuna notizia. Ho chiamato il dirigente dell’Asp che mi ha informato che stava disperatamente cercando un medico disponibile, anche in pensione , che io
    stesso, su suo mandato,ho interpellato senza nessun risultato. Alla mia richiesta di autorizzare gli altri medici di famiglia di dare assistenza ai cittadini senza medico mi e’ stato risposto che il contratto nazionale non lo consente. Speriamo che il problema sia risolto al più presto in un momento così difficile

  4. paziente ha detto:

    Signor Cusimano grazie per farsi portavoce di un così grave disagio che coinvolge la nostra comunità. È grave, gravissimo ciò che sta succedendo. Pazienti ultra settantenni e oltre, sono ancora in attesa del vaccino antinfluenzale: un miraggio (cosa gravissima in questo stato di cose e in piena pandemia). Riuscire a recuperare le prescrizioni per i farmaci, per le terapie, le analisi del sangue o accertamenti: un impresa.
    Prego chi di competenza di impegnarsi nella ricerca di una soluzione immediata, la situazione è veramente delicata.
    Al medico assente, porgo i miei migliori auguri di pronta guarigione.

  5. Naselli rosario ha detto:

    Riflessioni tanto appropriate, quanto ti grave attualità in questo particolare momento che anche la ns comunità sta affrontando.
    Negli anni scorsi, in questo periodo il classico vaccino antinfluenzale era già disponibile e la maggior parte degli utenti lo avevano già fatto.
    Quest’anno che questa pandemia sta accerchiando anche le ns famiglie, stranamente neppure il classico vaccino antinfluenzale è disponibile, se a questo aggiungiamo questa grottesca situazione dei medici di famiglia , mi sorge spontanea una domanda: ma può essere che questa sanità siciliana è più disastrata di quanto noi stessi abbiamo sin adesso immaginato?

  6. Antonino Brancato ha detto:

    Speriamo che arrivi qualche precisazione, NON INSULTI!!!,del gruppo dirigente dei democratici di Castelbuono. capo gruppo Prestianni Lei come la pensa? Presidente del Consiglio che consigli propone? Siete o non siete Amministratori di CASTELBUONO? Oppure dobbiamo aspettarci solo INSULTI?
    Vogliamo proposte. Fate una serena riflessione, anche per tutte le spese, che potrebbero essere utili ma in questo momento non PRIORITARIE.

    • unità ha detto:

      Brancato con quale onesta intellettuale inviti ad una serena riflessione premettendo che possano arrivare INSULTI e poi ritornando sul pretestuoso “oppure dobbiamo aspettarci INSULTI”.
      Da EX amministratore dovresti ancora avere quella sensibilità istituzionale che dovrebbe distoglierti dal provocare e ti invito caldamente a riflettere, prenditi pure del tempo, su quanto detto dal Capo dello Stato ” “Questo virus tende a dividerci, affrontiamo insieme il nemico comune”. Basta con il maiuscolo e contribuisci veramente ad abbassare i toni. Grazie.

      • Antonino Brancato ha detto:

        Carissimo Unità, mi dispiace per te , purtroppo, invece che risposte alle proposte ho ricevuto insulti. Forse ti è sfuggito qualcosa nella prima lettera. La sensibilità istituzionale la dobbiamo avere tutti, specie chi amministra. Se ti è possibile leggi bene quello che ho scritto, ( prima lettera) non ho offeso nessuno e non avevo intenzione di offendere, è vero ho richiesto unità per affrontare insieme il nemico, forse non dovevo mettere il maiuscolo in questo commento, nelle prima lettera nessun maiuscolo di solito si mette per richiamare l’attenzione.
        Cmq ti invito a guardare oltre. e stai sereno come lo sono io. Se ti è possibile leggiti la prima lettera e mi dici dove ho sbagliato. Te ne sarò grato. Sono sempre stato per il dialogo. Cari saluti. Per me l’argomento è chiuso non ci saranno ulteriori repliche.

        • unità ha detto:

          Non metto in dubbio se hai ricevuto o meno insulti, sono fortemente convinto che la sensibilità istituzionale deve essere, in primis, rappresentata dagli attuali amministratori, politici e governanti. Tuttavia credo che il Tuo commento del 18 nov. (io ho risposto alla Tuo commento del 18/11 e non mi sono affatto riferito alla lettera che non ho letto, ma ripeto ho commentato il tuo commento) non sia costruttivo e unificante ed è quello che mi aspetto anche da tutti coloro che hanno rappresentato le Istituzioni. Mi scuso se mi ripeto ma le domande “Siete o non siete Amministratori di CASTELBUONO? Oppure dobbiamo aspettarci solo INSULTI?” Ti sembrano che facilitino il dialogo e soprattutto distendano gli animi. Al contrario aizzano le masse. Se hai avuto esperienze personali negative, quindi ricevendo anche insulti, oggi, dal mio punto di vista, è il caso di tacere. Il tempo è galantuomo e delle volte ha bisogno di silenziarsi. Anche per me l’argomento è chiuso senza polemica e senza rancore, forse solo convincendomi che abbiamo delle differenti sensibilità.
          Ricambio i cari saluti e mi scuso con il “pubblico” per la risposta indirizzata solo a Brancato.

      • La Verità ha detto:

        Con questo scritto “unità” è come se si fosse firmato con nome e cognome.
        A quanto pare, ordini di scuderia vietano di scrivere su questo blog, ma chi si sente pizzicato non può fare a meno di intervenire pur se sotto mentite spoglie.

      • ordine nuovo ha detto:

        unità ritirati grazie. E ritiratevi tutti perché uno come te, diretta emanazione del capo, che vorrebbe discutere di onestà intellettuale, di provocazioni, di sensibilità istituzionale di abbassare i toni è veramente un contro senso è un pò come il bue che da del cornuto all’asino.

        • unità ha detto:

          Io accetto il tuo invito e mi ritiro in buon ordine, Tu invece ti sei ritirato da tempo considerato come scrivi, ma da scuola.
          Non commento il contenuto per banali ragioni.

          • Barbasavio ha detto:

            Carissimo unità,
            crescerai e capirai, a tue spese, con chi ti sei addizionato in questi tre anni e mezzo…
            Mi fai tanta tenerezza con le tue ingenue convinzioni.
            Un abbraccio.

  7. Bonton ha detto:

    State sereni, non diranno nulla. Oppure se apriranno bocca sarà solo per insultare, come al solito. Cosa ci si può aspettare da costoro?

  8. COLLESANO PINO ha detto:

    al di la delle simpatie politiche o delle appartenenze , io credo che oggi con questo comune nemico (covid 19) non servono ne polemiche ne puntare il dito,di sicuro saranno stati fatti degli errori dagli amministratori politici comunali -regionali – nazionali- ma quanti hanno buon senso ,e senso civico dovremmo dare tutti il nostro contributo positivo e costruttivo con suggerimenti per l’unico obiettivo finale ,cercare di LIMITARE I DANNI
    che sta creando questa PANDEMIA anche nel nostro paese ,con tutti i disagi sanitari ed economici ! per le polemiche, le accuse di inefficienza gestionale- politica -amministrativa ci sara’ tempo, e se l’operato dell’attuale compagine politica non ci ha soddisfatto avremo uno strumento che si chiama VOTO .ORA è tempo di cooperarci unirci fare squadra uniti limiteremo i danni .FORZA CASTELBUONO.COLLESANO PINO.

    • CAMPOFELICE ANDREA ha detto:

      come lo strumento voto che hanno avuto in mano i più stretti animatori di ANDIAMO OLTRE nel 2017 e la correttezza morale con cui lo hanno espresso nel segreto dell’urna

  9. Virologo ha detto:

    La campagna pubblicitaria “Castelbuono Covid free” del sindaco ha portato i suoi risultati. Ha pure finanziato con circa 25.000 euro un’altra campagna pubblicitaria al CCN.
    Fare tutte le feste, manifestazioni, festival e bar pieni (tanto il Covid non si prende al bar) ha portato i suoi effetti: record di contagi. Ed ancora non abbiamo visto niente, purtroppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.