Castelbuono: grave furto in appartamento in pieno centro

6 Commenti

  1. Antonio2 ha detto:

    Ma cosa volete che cambi, se dopo essere stati arrestati (ammesso che si riesca a farlo) ai delinquenti gli viene comminata solo una semplice condanna di qualche anno ai domiciliari? E’ da una vita che i carceri sono strapieni e la politica anziché adoperarsi ad aprire quelli già ultimati e costruirne di nuovi, fa continuamente leggi svuota-carceri, amnistie, indulti, depenalizzazioni dei reati,…

  2. Giuseppe ha detto:

    Ma la cosa più grave, in Italia, è che manca la certezza della pena. Anche le pene più pesanti, come l’ergastolo o la reclusione per 30 anni, non vengono mai interamente scontate, figuriamoci le pene più leggere! Oltre agli italiani, anche i ladri di tutto il mondo vengono a rubare in Italia; sanno perfettamente che qui le pene sono quasi inesistenti e si rischia pochissimo. Anche la legislazione sulla legittima difesa, difende più i deliquenti che gli onesti cittadini. Le cronache sono piene di episodi di gente incriminata perché ha cercato solo di difendere le sue proprietà. È tutto da rivedere. Il troppo garantismo, la tolleranza ed il buonismo non produrrà sicuramente buoni risultati. Occorrono leggi più severe, che sicuramente non potranno essere partorite dagli attuali governi di smidollati e pappemolle. Occorre il pugno di ferro! E quando lo si capirà, sarà ormai troppo tardi.

  3. Antonio2 ha detto:

    Giuseppe, concordo perfettamente.
    Aggiungerei anche che probabilmente non si fa funzionare la giustizia e non c’è certezza della pena, perché noi italiani siamo sempre bravi a puntare il dito su chi lede la nostra libertà (vedi questi rapinatori) ai quali, paradossalmente, gli daremmo pure la forca, ma invece quando siamo noi in torto, ci appelliamo a tutte le scappatoie, i buchi, le disfunzioni della giustizia italiana tramite l'”esercito” di avvocati presente nel Bel Paese.
    Siamo noi, insieme alla classe politica che eleggiamo (il nostro specchio), che non vogliamo regole e quelle poche che ci sono le interpretiamo e le pieghiamo alla nostra convenienza.

    DOBBIAMO TUTTI CAMBIARE MENTALITÀ, ESSERE PIÙ ONESTI E RISPETTARE LE REGOLE PERCHÉ SOLO COSI’ MANDEREMO A GOVERNARCI GENTE PIÙ CAPACE, ONESTA E LUNGIMIRANTE CHE NON AGISCE PENSANDO ALLE PROSSIME ELEZIONI, MA AGISCE PENSANDO AL FUTURO DELLE PROSSIME GENERAZIONI.

  4. Giuseppe ha detto:

    A conferma di quanto scritto sopra, è di stamane l’incredibile notizia di una riduzione di pena a soli 14 anni di reclusione per omicidio volontario aggravato.
    http://www.ansa.it/lazio/notizie/2016/09/26/morta-lago-bracciano-14-anni-allex_e376cd7c-0b73-4cfe-b5f6-0f64a72cc71e.html

  5. Antonio2 ha detto:

    Di male in peggio.

  6. Luciano ha detto:

    Purtroppo è’ dimostrato che l’inasprimento delle pene non porta alla riduzione di reati….soprattutto i delitti di impeto….difficilmente preso dal l’ira si pensa alle conseguenze….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.