Castelbuono in comune: “sgarbo istituzionale del sindaco sull’Encomio al maresciallo Nese”

9 Commenti

  1. Buona memoria ha detto:

    Una sola parola: vergogna.
    Cu venga a raccontare adesso, se ne è capace, il motivo della sua assenza.
    Comunque non è nuovo a queste mancanze: vi ricordate quando disertò (da consigliere comunale) l’incontro in aula consiliare con la senatrice Di Giorgi?

    • Questo vi meritate ha detto:

      2 giugno 2017. Vorrei ricordare che in accordo con lui la disertarono anche Mauro Piscitello, Anna Maria Mazzola, Annalisa Cusimano, Rosario Castiglia per parlare solo degli attuali consiglieri.
      Anche qui le istituzioni sono istituzioni solo quando fa comodo a lui.

  2. Peppe ha detto:

    È una vergogna e non ci sono giustificazioni per la sua assenza! Non meritiamo di essere rappresentati da questo Sindaco. Noi castelbuonesi chiediamo scusa alle istituzioni ed all’arma dei carabinieri che tanto ha fatto e fa per il nostro territorio. Passerà presto questo periodo buio! Non se ne può più ma non so capisce perché nessuno fa niente per bliccare questo delirio

  3. Cittadino libero ha detto:

    Un bravo ai consiglieri, in barba ai vostri detrattori a quelli che non seguendo le vicende consiliari criticano e basta. Continuate così von la vostra educazione e la vostra eleganza nel fare.

  4. La Verità ha detto:

    La peggiore amministrazione in assoluto di tutti i tempi che ben rappresenta l’attuale decadimento della società castelbuonese. Ma se è pur vero che ogni popolo ha il governo che si merita, Castelbuono non meritava questa fine. Gli ultimi 28 anni sono stati trascorsi a marcia indietro, piuttosto che andare avanti, il paese è finito in un baratro ad iniziare dalla pessima ricezione della telefonia cellulare a quella radio-televisiva. Chi non ha voluto le antenne, ve lo ricordate? Il resto è sotto gli occhi di tutti.
    Solo grazie alle grandi capacità imprenditoriali di quacuno (non politico), alla fantasia di tanti giovani (Ypsigrock) ed alla bravura degli esercenti, Castelbuono non è diventato un paese fantasma, malgrado l’incapacità della politica locale che ha fatto di tutto per farcelo diventare.

  5. Alex ha detto:

    Siamo stufi di questa amministrazione.Andate a casa !!!

  6. Peppe ha detto:

    Vogliamo unirci tutti e dire basta una volta per tutte? Perché aspettare altri due anni???
    Lasciamo che il primo cittadino torni a fare l’agente di commercio……….credo che la libertà di una comunità passi dalla possibilità di scegliere sempre e comunque con estrema serenità, magari recuperando gli errori di valutazione commessi in precedenza.

  7. patto per Catelbuono ha detto:

    Pensare di far riflettetre il sindaco sui suoi errori e magari dimettersi per una forma di rispetto nei confronti di Castelbuono e dei suoi concittadini è un inutile accanimento terapeutico.

  8. Gerlo ha detto:

    Fici buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.