Castelbuono in comune non dimentica

Forse ti piacerebbe leggere...

6 Commenti

  1. allegramente ha detto:

    ma l’amministrazione??? Ah già! dimenticavo……..

  2. Vogliamo la Verità ha detto:

    Finalmente hanno detto le cose in faccia…
    La verità verrà a galla…!!! Ma questo sindaco che è sempre coinvolto in questa notizie non ci piace….una sola cosa.
    Dimissioni.

  3. tristezza ha detto:

    Ma io ricordo un 23 maggio 2017 con camicie nere bandiere listate a lutto…
    Falcone profanato

  4. Alvise enea ha detto:

    Ma i democratici non mandano qui il loro comunicato??? Hanno paura che tutti non la pensano come loro…..Altro che sciacalli…..sono loro le iene! Bravi Castelbuono in comune. Questa volta avete la mia fiducia. Adesso costruite una alternativa seria e NUOVA!

  5. Don Fabrizio ha detto:

    In primis devono essere aiutati tutti  i cittadini Italiani in regola con le utenze e le  tasse comunali e che non hanno debiti con il comune di residenza, sono loro che meritano attenzione e vanno aiutati prima di altri , perché sono loro che mantengono lo stato sociale . Senza dilungarmi troppo , giova ricordare che, il comune  ha  dei “debitori“ ed “evasori”  che debbono somme cospicue , questi per una buona parte sono da ricercare fra i commercianti, artigiani , ristoratori, cittadini comuni, ecc, ora alcuni piangono ma ieri  cantavano e ridevono come le cicale  ,  erano coloro che avevano la puzza sotto il naso e ridevono dietro le vetrine ,  quando dignitosi  allevatori, agricoltori e autotrenisti, facevano scioperi di categoria, certamente non per fame ne per  PANE, ma per avere i loro diritti ed attenzione dalla classe dirigente del momento .  Ora pensate per solo due mesi, questi SIGNORI (centinaia) senza pudore e rossore, chiedono perfino la borsa alimentare e buoni  . Ma d’altronde che cosa aspettarci del cittadino medio , ormai  COPIA , prende esempio da chi amministra per il BENE del paese, tutto e lecito . Il cittadino onesto paga, magari in ritardo, ma paga sempre e guarda in faccia e non abbassa lo squardo .
    Pare proprio che chi si lamenta di più dovrebbe farlo molto meno, visto che con una mano chiede e con l’altra non dà quanto dovuto.
    “Chi non è in regola coi pagamenti ha ben poco da chiedere”. Cosi si educa il cittadino!
    Una cosa si posso affermare con relativa certezza , chi davvero in questo momento ha bisogno, e magari non chiede perché prova vergogna, è anche chi ha versato fino all’ultimo centesimo alla collettività. La gente perbene  spesso soffre in silenzio, possiede ancora  fortunatamente rossore in faccia e dignità da vendere . Le disponibilità finanziarie residue del bilancio comunale se non l’avete capito, servono al SISTEMA paese per tutte le incompiute e le opere pubbliche mai fatte, ma sempre annunciate solo in campagna elettorale ed aggiungo anche per mantenere efficiente ed efficace la macchina dei servizi comunali, cosa abbastanza costosa, basta  LEGGERE quanto costa mantenere il carrozzone RIFIUTI . Ora finiamola siamo seri, non sprechiamo risorse senza le dovute necessita , anzi prima che si rompa il vaso di pandora pubblicate le liste dei  POVERI disgraziati , stavolta il mondo ci quarda… veramente!

    • OAR CONDICIO ha detto:

      Si, sarei curioso di sapere a chi sono andati tutti quei pasti che hanno sfornato solidarmente e socievolmente, (ora entra in gioco la privacy e non lo sapremo). Questo è un bel sistema paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.