Castelbuono, mancata stabilizzazione degli addetti alla raccolta. La CGIL sul piede di guerra

Pubblichiamo di seguito l’appello pubblico affisso dalla CGIL di Castelbuono in merito alla mancata stabilizzazione degli addetti alla raccolta dei rifiuti:

La camera del lavoro di Castelbuono ha sperato dopo 20 anni, che “Babbo Natale” avrebbe portato, nel 2018 la dovuta e meritata stabilizzazione dei lavoratori delle cooperative che hanno contribuito, in tutti questi anni, a rendere Castelbuono pulita e accogliente e a raggiungere una percentuale di raccolta differenziata, il 60% tale da farne uno dei paesi più virtuosi della Sicilia. Il lavoratori sono stanchi di essere precari, di ascoltare promesse di risoluzione del problema fatte in campagna elettorale. Sono soggetti svantaggiati, ma non cretini.

Se il Sindaco, il Consiglio comunale, l’Amministratore unico non daranno a breve una risposta positiva alla richiesta di stabilizzazione, saremo costretti, su mandato dell’assemblea tenutasi nei giorni scorsi, ad intraprendere tutte le azioni sindacali e legali che si riterranno più opportune, a sostegno delle legittime richieste dei lavoratori.

I più deboli, gli ultimi si aiutano con atti concreti, non con parole e promesse fumose. Chiediamo alla cittadinanza un sostegno alla giusta lotta dei lavoratori.

Iscriviti per seguire i commenti
Notificami

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Cosa ne pensi? Commenta!x