Castelbuono ora è ‘protetto’ con la tecnologia di videosorveglianza Sunell. Presenta il progetto l’assessore al Turismo Dario Guarcello

Forse ti piacerebbe leggere...

15 Commenti

  1. Sor Vegliante ha detto:

    Se lo scopo non fosse stato punitivo e di guadagno, non c’era motivo di monitorare i varchi con videosorveglianza, spendendo l’enormità che si è spesa. Infatti, per quanto possa essere efficiente l’impianto, dato che non è presidiato h24 (altrimenti si dovrebbero aggiungere le spese per almeno 4 se non 5 addetti specifici) non serve a proteggere l’incolumità dei pedoni, dato che l’avviso di intervento e l’intervento si possono attuare solo ad attraversamento avvenuto. Diciamolo: serve solo a spendere soldi e fare fumo, perfettamente in tono con tutti gli interventi di questa amministrazione, sempre improntati a molto fumo e niente arrosto (visti dagli occhi del cittadino).

  2. intestino pigro ha detto:

    E al cimitero da chi siamo protetti dai morti??????????????????????
    500.000 turisti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Per la manna?????????????
    O per il nuovo metodo più efficace since 2017????????????????????

  3. Giuseppe ha detto:

    cinquecentomila turisti annui?rappresento che diviso 365 giorni significano 1370 turisti al GIORNO!!!NATALE E PASQUA inclusi!!!
    significano 17 PULMAN da 80 posti al GIORNO, ovvero 342 AUTOVETTURE CON 4 passeggeri al giorno!
    credo che i numeri siano errati

  4. ccà nisciun'è fesse ha detto:

    Ma questi pensano che possono dire ciò che gli passa per la testa ritenendoci tutti cretini.
    In effetti un bel po’ di genete glielo ha fatto credere

    • I cosi chi cosi ha detto:

      Chi glielo ha fatto credere è perfettamente alla loro altezza ed in perfetta sintonia con loro.
      Questo è il livello in cui è scaduto il paese.

  5. Peppe ha detto:

    ….e chi ci protegge da questa amministrazione????

  6. Castiddrabunisazza tinta ha detto:

    ci scappò uno zero supecchio nella conta dei turisti e un migliaio di cittadini oltre… dettagli numerici…

  7. Cunta ca ti passa ha detto:

    Probabilmente i turisti sono stati contati con lo stesso sistema che nel 2017 utilizzarono per contare le famosi 723 firme. È un sistema binario: 1, 10, 11, 100, 101, 110, 111, 1000. Accussì subiti assummani i turisti

  8. Cuccia Cristian ha detto:

    Sai quanto gasolio per lo scuolabus ci potevate comprare

  9. io sto sempre con mario ha detto:

    Assessore perche non ci dice quanto avete speso dalle casse comunali ,voi volete controllare i cittadini ma a voi chi vi controlla, ma mezzo milione di turisti dunni si sunnavi a san Giuvanni i cuntavi tutti iddu ,povero paese come sei caduto in basso!!!

  10. Curioso ha detto:

    L’importante è spendere. Ma chi m…a c’ha controllari o campisanti? Spiegatinillu, sinnacu e assissura

  11. cittadino ha detto:

    iniziativa a tutela della pubblica incolumità, chi non ha niente da temere non dovrebbe avere nulla da obiettare.

    • Antonio ha detto:

      non è proprio così perché esser controllati come con la Stasi è una visione politica di una parte, che si rifà all’ideologia del comunismo, e dei connessi regimi comunisti (che chi si dichiara comunista sembra scordi che non erano governati da esquimesi

  12. la morte ubriaca ha detto:

    sì, effettivamente al cimitero sono successe cose strane. No incarichi dati così a seguito di gare fatte così così no. Proprio cose strane, nel senso che di notte sono stati visti alcuni nostri concittadini sicuramente morti intampasare per il viale principale. Eh, è chiaro che bisogna fare chiarezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.