Castelbuono: Polizia municipale e sindaco si sono sottoposti al tampone

12 Commenti

  1. Cittadino ha detto:

    Quasi quasi dovremo ringraziarli se, come tutti i comuni mortali, se lo sono pagati da se! Quando lo faranno tutti gli altri dipendenti comunali? A cadenza mensile?

  2. Multato ha detto:

    Ci scommetto che il tampone fatto al sindaco ci niscivi aggratis ora ditemi che regola è che i commercianti si devono fare il tampone e gli impiegati comunali no, non si relazionano entrambi con gli abitanti di questo paese ora chi fa facciamo la multa al sinnaco, beh traficu persi, c’è chi può e c’è chi non puo, il mondo ci guarda,, Republica delle banane!!

  3. mario ha detto:

    grazie della comunicazione, l’importante è che lo facciano ogni mese e poi i risultati devono portarli brevi manu all’ufficio dei vigili urbani…i costi come al solito saranno addebitati a chi paga le tasse!! pero’ chi realmente paga le tasse il tampone e\o sierologico lo deve pagare di tasca propria!! complimenti voi gratis con i nostri soldi , noi a pagamento per imposizione sempre con i nostri soldi.

  4. Santino leta ha detto:

    Ormai siamo alla farsa! Decisioni estemporanee e arbitrarie sono diventate il termometro dell’attività amministrativa del nostro paese. Dopo una ordinanza assolutamente illegale e fuori da ogni logica scientifica indirizzata ad una buona fetta dei nostri cittadini ecco che , nel tentativo puerile di recuperare, si fa sapere ai Castelbuonesi che il nostro sindaco e l’intero corpo dei VV UU si sono sottoposti al tampone. C’è di più: per giustificare la spesa imposta per ordinanza alle categorie interessate ( che giustamente si sono ribellate) viene specificato che i nostri VV UU affronteranno di propria tasca la spesa. Ovviamente non si specifica chi paga il tampone del sindaco. E gli altri impiegati comunali? E gli altri amministratori? Aspettiamo che anche loro, volontariamente, se vorranno si sottopongano al tampone. Se VORRANNO. Perché per loro non vi è alcuna ordinanza. Se ne deduce che tutti , ma proprio tutti , devono oggi essere lasciati liberi di scegliere o meno di sottoporsi al tampone tranne i casi già parecchio noti e applicati in tutta la La Nazione e qualsiasi ordinanza che non va verso questa direzione è illegittima.

  5. sfottò ha detto:

    pari fatta a sfottò sta cosa
    u sfottò arresta a cu lu fà

  6. Aldo ha detto:

    Insomma credevamo che fosse uno di quei giorni in cui tutto sta per iniziare, invece era solo l’inizio della fine…!

  7. Attore ha detto:

    Ppì forza, i genti ci manciavanu a facci quannu si presentavanu nne putii ppi farici i controlli.
    L’hanno fatto per salvare la propria faccia, non quella del sindaco. E’ tutta una farsa, non occorre un teatro nuovo a Castelbuono, tutto il paese è un teatro ah, ah, ah, ah

  8. Precisino ha detto:

    Il comunicato non specifica se il sindaco ha pagato anche lui di tasca propria il tampone (non credo proprio).
    Attendo di essere smentito

  9. Negativo ha detto:

    Il tampone a tutti gli impiegati non si fa perché statisticamente su 150 impiegati sicuramente uno positivo esce fuori ed allora in quel caso bisognerebbe chiudere il comune e mettere tutti i dipendenti in quarantena. Allora è meglio non saperlo.

  10. Due pesi e due misure ha detto:

    Il sindaco così come ha imposto a tutte le aziende di fare i test ai propri dipendenti, dovrebbe farlo ai dipendenti dell’azienda Comune di Castelbuono. Se non lo fa dovrebbe essere multato come gli altri titolari. È una vergogna!

  11. Maria mogavero ha detto:

    Loro hanno fatto direttamente il tampone invece i commercianti hanno fatto il sierologico e in caso di positività andare a fare il tampone con tempi di attesa lunghissimi e isolamento fiduciario per tutti furbi loro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.