Castelbuono, questa sera la festa di San Giovanni nel rispetto della normativa anti COVID-19

Forse ti piacerebbe leggere...

8 Commenti

  1. Fontana&Gallera ha detto:

    L’incoscienza istituzionalizzata….non c’é altro da dire.

  2. infastidito ha detto:

    In data 8 Giugno 2020, la Pro Loco di Castelbuono, con elevato senso di responsabilità, annullava la tradizionale festa di San Giovanni, con la seguente motivazione:
    Una decisione sofferta che nasce dal non conoscere quali misure di precauzione dovrebbero essere adottate nella manifestazione, e, quindi, per un condiviso convincimento etico sulla necessità di non esporre ad alcun rischio sanitario i partecipanti.
    Evidentemente la nostra cara amministrazione comunale ne sa più di tutti in materia di sicurezza sanitaria, poiché ci saranno anche gruppi musicali ad allietare la serata.
    Sempre il contrario di tutto.

  3. Antonio ha detto:

    vai tranquillo tutti indosseranno la visiera per l occasione

  4. Pippo sidoti ha detto:

    La verità è sotto gli occhi di tutti…..questa amministrazione ormai non ha più segreti…..chi vuol intendere …intenda…….mi sembra assurdo autorizzare una manifestazione in un momento così delicato…..non ho parole….ma conosco bene le celate motivazioni di questa amministrazione.

  5. la Tavolinite ha detto:

    Ma quale è questa manifestazione che ogni anno alle 18,30 prendeva vita? Manifestazione! Ma non sanno di cosa parlano. Dilettanti allo sbaraglio.
    Per il resto si sapeva, il San Giovanni non sarebbe passato così. Ed è arrivata l’ordinanza che non ha sorpreso nessuno. Perchè ogni occasione è buona per consentire lo smaltimento di diversi ettolitri di alcoolici. Così l’economia tira e siamo a posto. Ma attenzione con la visiera e il distanziamento sociale. E ci siamo puliti la coscienza.

  6. Pinco pallino ha detto:

    Tranquilli ragazzi, questo paese è stato forgia-to bene per superare tutte le prove!

  7. Antonio ha detto:

    Ovviamente in ambito ospedaliero devono esserci determinate precauzioni e specifici protocolli però finiamola con queste paure ingiustificate. Evitando di abbracciare e baciare gli estranei e curando normalmente l’igiene (mani, stoviglie ecc.), possiamo goderci la vita tranquillamente, senza mascherine e termoscanner.
    E politici e burocrati dovrebbero pure smetterla di fare ordinanze e decreti basati sul nulla.
    Le fave per San Giovanni 24 giugno vanno bene mentre per San Pietro 29 giugno come vanno?
    Per la raccolta di fungi e asparagi è stata fatta un’ordinanza e per la raccolta dei finocchietti?

  8. Jovanotti ha detto:

    Le regole non esistono, esistono sole le eccezioni… questo è l’ombelico del mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.