Castelbuono, scarsa affluenza ai drive-in per la scuola secondaria. 1 positivo su 176 tamponi

Forse ti piacerebbe leggere...

9 Commenti

  1. grazie Castelbuono ha detto:

    la scarsa partecipazione è il frutto dei tanti messaggi contraddittori degli dell’ultimo anno
    dal covid free alla chiusura isterica
    dalla mascherine non indossate all’assenza di controlli
    perchè lamentarsi adesso?
    grazie Castelbuono

  2. Willy ha detto:

    A mio parere, la cosa fare fosse una, o fare il tampone tutti gli studenti e portare al/alla preside l esame o avere il rischio di perdere un anno ( bocciatura).

  3. Solo a scuola ha detto:

    Solo a castelbuono si convinti che il covid è solo a scuola solo gli studenti lo possono prendere e poi si fanno le feste e davanti i bar in zona rossa e arancione si fa di tutto ma questi devono lavorare tanto a castelbuono nei bar o davanti non si fa as sembra enti….

  4. scuola ha detto:

    Per questa amministrazione solo scuole e funerali sono motivi di contagio… L’attacco ai docenti comunque non è nuovo nell’ultimo periodo, sono privilegiati che non fanno parte della Castelbuono reale, quella che produce secondo il nostro Sindaco. Si dimentica che la Castelbuono non reale va al ristorante, al bar e acquista i prodotti in paese mettendo in circolo economia… Peraltro i docenti sono quasi tutti vaccinati. Uscissero i dati veri al posto di fare questi proclami su facebook, che con molta probabilità sono di più di quelli comunicati.

  5. Non c'è covid ha detto:

    Dati veri a castelbuono non c’è covid non ci sono morti tutti stanno bene

  6. Arcuri ha detto:

    Intanto Arcuri Mario banchi inutili a rotelle, stringhe cinesi, mascherine inutili e visiere.
    Il covid finirà appena la gente inizierà a non farsi i tamponi, e i medici a prescrivere i normali antibiotici. La Tachipirina cura il mal di testa. Poi il mercato no ed è all’aperto il supermercato al chiuso. A scuola un caso e si chiude la scuola sono tutto ministri della salute.

  7. Delusione ha detto:

    Il drive in è stato un fiasco non per colpa di chi l’ha organizzato ma per l’ignoranza e la sottocultura dei castelbuonesi. Mio figlio ieri (come le altre volte) si è precipitato a farsi il tampone, ma non perché l’ho sollecitato io, ma perché l’ho educato bene sin dalla nascita ed il senso civico che gli ho inculcato lo spinge a comportarsi bene. Chi non è andato o non ha accompagnato i propri figli non si è comportato bene. La maggioranza dei castelbuonesi non si è comportata bene. Ieri è stato il termometro del senso civico che abbiamo. Uno su quattro. Un paese alla deriva.

  8. zibibbo ha detto:

    Mi chiedo ma cosa ha coordinato l’assessore ? Gli operatori dell’USCA in altri comuni fanno il proprio lavoro senza la sfilata dell’assessore di turno .

  9. come ci vogliono bene!!! ha detto:

    l’assessore continua l’opera di disperata propaganda iniziata dal suo capo; strisce in pietra a regola d’arte, marciapiede, muri, fontane, piazza, parrocchia, insomma campagna elettorale. Ma si capisce tutto questo trasporto a che cosa è dovuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.