Castelbuono: scattano i controlli ai ciclisti indisciplinati

Forse ti piacerebbe leggere...

6 Commenti

  1. Bicicletta ha detto:

    Il sindaco e i vigili urbani, come prima cosa devo far rispettare il senso di marcia alle biciclette cosi come raccomanda il codice della strada. Il corso o le strade del paese hanno un senso di marcia. Quello si deve rispettare per evitare agli automobilisti di ritrovarsi le biciclette di fronte nei sensi unici. Infine cerchiamo di far rispettare i limiti di velocita di queste fantomatiche biciclette elettriche che vanno piu veloci dei motorini.

  2. Triciclo ha detto:

    Dopo di che nei pressi di certi bar proprietari di automobili tutti rigorosamente educatisssimi, per cause di forza maggiore possono posteggiare occupando entrambe le carreggiate e rappresentando sia per i pedoni che per gli automobilisti che per i ciclisti un pericolo ben più grave senza che nessuno li disturbi in barba a ogni norma, legge e regolamento

  3. bimotoreapedale ha detto:

    io direi di fare le strisce gialle lungo il corso per evitare che il pedone si butti sotto le ruote della bici

  4. Antonio ha detto:

    Triciclo lascia lavorare la gente e fatti i fatti tuoi, se proprio non ti garba falle spostare tu quelle macchine , piuttosto di scrivere cacate fai il leone di presenza e non di tastiera.

  5. Triciclo ha detto:

    Il lavoro va garantito all’interno delle norme. E le norme nell’ordinamento dello stato democratico non le fanno rispettare i singoli cittadini. Quando ciò accade si fanno regolamenti di conti. Perché sia chiaro, cosa devo scrivere e come devo scriverlo lo stabilisco io e non tu e neppure i quattro arroganti che vorrebbero mettere il bavaglio a tutti in paese anche con la rudezza dei toni e la volgarità dei termini usati. D’accordo?

  6. Michele ha detto:

    Queste parole sembrano intimidatorie, ma siamo diventati così a Castelbuono?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.