Comune di Castelbuono, sarà dismessa la BMW della discordia

Forse ti piacerebbe leggere...

13 Commenti

  1. Qualunquista ha detto:

    “Va arricampanni scecchi muurti ‘pi livarici i fiirri “.
    L’unica cosa intelligente da fare, ma vedo che non esiste, è quella di consegnare le targhe.

  2. Sfasciacarrozze ha detto:

    Il sindaco dice che gli è stata donata, quindi non è costata nulla.
    Sarebbe onesto, adesso da parte sua, dirci quanto ci è costata (e sì, infatti è costata a noi cittadini) la manutenzione in questi 4 anni, prima che decidesse di darla via. Anzi dovrebbe essere un obbligo morale dirci quanto è costata visto che sono soldi nostri.
    Nessun matto presenterà offerta e verrà demolita. Amen.

  3. mani di fata ha detto:

    è da una vita che fa affari del genere.
    Tutto ciò che tocca diventa cenere
    Sarebbe in grado di demolire anche le economie più fiorenti
    Un fuoriclasse nel suo genere

  4. Andiamo bene ha detto:

    Prima della BMW ricordatevi i viaggi in Lancia k sempre affari a 4 ruote a spese della comunità. L’ultima lancia K demolita dall’ex amministrazione. Ma nessuno ci ha mai detto quanto ci è costato di manutenzione, spese carburante, e pedaggi autostradali.

    • Autosalone ha detto:

      Questa volta ha avuto almeno il pudore di rottamarla prima della scadenza del mandato per non farla trovare al prossimo sindaco. Peccato, perché sarebbe stato bello da parte del prossimo sindaco acquistarla personalmente, aggiustarla a proprie spese per poi donarla al sig. Cicero in segno di riconoscenza per l’ottimo lavoro svolto. Vorrei vedere se a spese sue l’avrebbe usata ancora… ah, ah, ah, ah

  5. Antonio2 ha detto:

    E chi se lo piglia sto bidone?
    Un consiglio: rottamare.
    Altro consiglio: non accettare mai più “regali” di questo genere e tantomeno comprarne.

  6. prendi due paghi uno ha detto:

    ma chi si compra la macchina gli danno pure il sindaco?

  7. Antonio ha detto:

    l’opposizione potrebbe anche fare una richiesta di accesso agli atti anche alla luce dell’ultima riforma che amplia il diritto di accesso, onde conoscere quanto è costata la gestione di tale autoveicolo alle tasche di noi contribuenti, ivi ricomprendendo tasse e manutenzioni. Poi sono curioso, ma il pieno di metano dove lo andavano a fare?

    • Cuntintizza ha detto:

      Ci sono uomini che muoiono una volta sola altri ogni giorno. Chissà come sarebbe oggi la nostra storia. Questa macchina è stata rottamata prima del tempo perché non lo porta a casa ma lo manda a casa questione di tempo.

      • Sibilla ha detto:

        Non lo manda a casa nessuno. Mettetevi il cuore in pace per altri sei lunghi e disastrosi anni.
        A meno che…

  8. La speranza è l'ultima a morire ha detto:

    speriamo che non si frappongano troppi cretini nel pefrcorso che va dal comune a casa sua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.