Costituente: l’amministrazione si accanisce con i cittadini per due volte di fila

Forse ti piacerebbe leggere...

17 Commenti

  1. trita ha detto:

    La campagna elettorale è iniziata anche con i copia e incolla. Avevamo già letto il tutto da un’altro movimento. Trita e ritrita……

    • tritato ha detto:

      trita, ammesso e non concesso che tu abbia letto e compreso, quale altro movimento ha parlato della perdita di 120.000 euro per l’incompetenza e l’inconcludenza degli attuali amministratori? che fa ti dispiace leggere i prodigi e le vessazioni dei vetero comunisti locali quali il sindaco Breznev e l’assessore al bilancio, il Che (l’aggettivo lo mettete voi)? si la campagna elettorale è cominciata e per qualcuno di voi si apre il problema di cominciare a cercarsi un lavoro manuale.

  2. Non ci resta che piangere ha detto:

    Si devono vergognare loro, ma di più chi li ha votato. Sono i complici di questo disastro amministrativo. Castelbuono non meritava tutto questo.

  3. Giacomino ha detto:

    Ad ogni modo la banda di Cicero & Co. ha fatto, fa e farà quello che vuole e ha pure il consenso di chi li ha votati e continuerà a farlo perché tanto è la prassi vista l’ignoranza, la poca cultura, il poco senso civico e la scarsa moralità che permeano gran parte del tessuto sociale di Castelbuono. Purtroppo quando metti al primo posto feste, bar, scuticchio e vino per diversi anni e con il consenso di tutti sono questi i risultati nel tempo. La maggior parte delle persone è ormai assuefatta da questo modo di agire e pensare. Lo trova anche normale: che male c’è… non ci vedo niente di male… Ti permette di installare strutture in metallo, pesanti quanto un pugno in un occhio, non in pieno centro storico, ma in piazza Castello, ti permette di spostare una fermata di un mezzo pubblico perché altrimenti i tuoi clienti non trovano parcheggio davanti al tuo bar (tanto la Posta è perfetta per le manovre di un pullman e il nostro benamato corpo dei vigili urbani controlla davanti lo Spritz esattamente come alla Forgia). Aumenta la tassazione quando gli altri comuni non lo fanno perché deve rientrare dei soldi spesi per visiere inutili (ah no…il Re Sole deve avere una corona che si rispetti), auto fatiscenti acquistate e mantenute a carissimo prezzo, e tutte le varie feste, festini e scuticchi dove il comune paga fior di quattrini. Vedete cara Costituente, queste cose sono sotto agli occhi di tutti certamente ben visibili ai vostri insieme alle altre decine e decine di scelleratezze di questa amministrazione, ma nessuno parla, nessuno manda una foto e due scritti alla Soprintendenza per vedere se questi tabernacoli sono in regola (del resto sarebbe inutile in quanto la stessa vuole un tetto ramato per il centro poli-festini). Non lo fa nessuno perché la paura e l’omertà regnano sovrane in questo paese. Qui chi si schiera contro al Re Sole rischia la ghigliottina (metafora), qui è meglio non parlare e non scrivere con e a nessuno. È tutto un fattore tutto culturale e, mi dispiace per il nostro Luigi XVI, ma questa cultura non si trova né per strada, né per campi o su di un autocarro. Il cambiamento potrà avvenire quando insieme a voi ci saranno tutti quelli che adesso affermano di non “trovarci niente di male” e questo può accadere solo denunciando pubblicamente tutte le scelleratezze che sono state fatte o in atto di essere. Non solo su blog e vari social, ma tra la gente affinché si desti prima la vergogna e poi quel sentimento di onestà e moralità che un tempo distingueva Castelbuono.

    • Giacomino ha detto:

      Capisco che questo sito web ha un padrone che ne detiene il dominio e può disporne di come vuole e ritiene dei commenti di terzi a lui inoltrati, ma a cosa devo la censura per le frasi

      • Redazione ha detto:

        La censura di alcune frasi semplicemente perché le giudichiamo diffamatorie e fin tanto che il commentatore non si prende la responsabilità di firmare il commento la redazione ha il dovere di tutelarlo e tutelarsi. Per il resto ciò che vuol credere creda, saluti

        • Giacomino ha detto:

          Di diffamatorio non c’era assolutamente un bel niente, solo la verità. D’altronde quello che ho scritto nel primo commento si verifica puntualmente anche in questo blog dove la paura di una ghigliottinata, di una denuncia o di una ritorsione vince a favore dell’omertà. Buon altri 5 anni di Cicero & Co., saluti

          • Redazione ha detto:

            Attenzione a non confondere la paura con il rispetto delle leggi, evidentemente lei segue il blog da troppo poco tempo per giudicarlo. Ad ogni modo ci si chiede come mai lei non firma il suo commento

            • Giacomino ha detto:

              Perché è prassi comune non farlo ed è questo quello che voi della redazione avete scelto per il vostro pubblico di lettori: che siano liberi di scegliere se firmarsi o meno, rimanendo nell’anonimato. Avete deciso di dare quest’arma ai vostri lettori; una scacciacani più che altro, in quanto censurate. Ad ogni modo scegliendo l’anonimato perdo la proprietà intellettuale di quello che ho scritto cedendola direttamente a voi e al vostro blog. In questo modo il commento è divenuto di vostra proprietà e, a quanto scrivete, per rispetto delle leggi (che sconosco in questa materia) avete deciso di censure una o più frasi, che sapete essere sulla bocca di tutti e in misura maggiore sapete essere corrispondente al vero. Vedete io non devo obbligatoriamente firmarmi così come non devo dare spiegazioni sul perché non lo faccio e continuo a rispettare le regole del vostro blog. Voi invece agite biblicamente come Ponzio Pilato. Rispettate le leggi censurando la verità ed in questo atteggiamento, oltre che poco onore, c’è tanta tristezza per una realtà che si professa libera quando invece è incatenata a tutelarsi a scapito della verità.

        • Purtroppo ha detto:

          Fa bene la Redazione a censurare delle frasi anche se sa che sono cose vere e sulla bocca di tutti. È il modo in cui sono dette che non vanno bene. Il direttore di un giornale cartaceo è stato denunciato e condannato per aver detto delle cose vere e sulla bocca di tutti. È il modo con cui sono state dette e scritte che hanno convinto i giudici a condannarlo. Purtroppo.

  4. ritrita ha detto:

    Precisamente dal post del gruppo di opposizione consiliare Castelbuono in comune, che aveva proposto le soluzioni per evitare l’aumento della Tari, e non come genericamente dite “scopriamo con disappunto” scopriamo da chi , dove???
    Do ragione sul copia ed incolla di “trita”. Siate seri e modesti avete tutto da imparare. Dimenticavo a nulla valgono i pollici verso che vi affrettate a postare ad ogni critica, così facendo operate come chi contestate.

    • Cialtrone ha detto:

      Scienziato, non c’è che dire! Questo signore sostiene che non si possono fare critiche già fatte da altri, sullo stesso tema. Scienziato, appunto: sono gli altri che hanno tutto da imparare….

    • niente in comune ha detto:

      siate seri. siete stati in complice silenzio per 4 anni. Avete agito come la controparte politica che vi sta di fronte facendoli correre sul velluto. siete anche peggio di loro.

  5. Antonio ha detto:

    Che schifo questi politici di vecchio stampo, ma che ci sono primogeniture nelle critiche? I consigli comunali sono su youtube visibili a tutti e tutti possono ascoltare e farsi un’idea o visto che ne ha parlato già qualcuno gli altri non possono farlo più?

  6. Tiberio ha detto:

    I pasdaran del gruppo governativo sono entrati in azione . I suonatori di pifferi non incantano più . Sarà una bella competizione elettorale dove il nuovo spazzerà chi vive di politica e chi cerca vantaggi

    • Scienziato ha detto:

      Magari! Il bassissimo livello culturale in cui è caduta la popolazione castelbuonese in questi ultimi anni riconfermerà l’attuale compagine amministrativa. E’ scientificamente provato, la prova è nel risultato delle ultime elezioni amministrative.

  7. Scienziato contro scienziato ha detto:

    E qui si sbaglia signor scienziato, anche chi li ha votati se n’è pentito, orma si sono fatti conoscere da tutti e in giro la gente ha i cabbasisi rotti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.