COVID a Castelbuono: nella seconda giornata di screening 15 positivi su 534 tamponi rapidi. Chiuse tutte le scuole

17 Commenti

  1. Serii ha detto:

    Tutto mi sarei aspettato tranne che lei in questo momento delicato faccia i comizi e fa pubblicità ad attività private.Castelbuono non merita questo

  2. Senza scola ha detto:

    “Il comune deve stare aperto” e le scuole devono stare chiuse…mi viene da piangere.

  3. qualunquista ha detto:

    Visto che in ogni diretta “COVID 19” si ostina fare i comizi, perché non informa i cittadini della determina N° 1079 del 06/11/2020 ( già a quella data vi erano dei positivi accertati ), dove ha per oggetto impegno ( di spesa di € 24.960,00 ) in favore del centro commerciale naturale per campagna pubblicitaria “Castelbuono COVID FREE”.
    Caro sindaco non si vergogna, in questo momento grave, di sperperare ancora ulteriormente i nostri soldi???

    • Ramo secco ha detto:

      Nella determina si legge che inizialmente erano “solo” 20.000 € e poi l’assessore al ramo (?) chiede di aggiungerne quasi ulteriori 5.000

  4. RADIAMATORE ha detto:

    sig. sindaco, se i castelbuonesi sono intelligenti non è il caso che ricordi ogni volta come comportarsi. Basterebbe come fanno gli altri sindaci comunicare il resoconto della giornata, ovvero quanti conteggiati, quanti guariti, non è il caso di fare comizi. questi intrattenimenti sono discorsi da bar, non hanno niente di istituzionale.

  5. Mariuzzi è chiu forti ha detto:

    Repubblica
    Scuola, l’altolà della Regione ai sindaci:
    “Le chiusure le decidiamo noi”
    di Claudia Brunetto
    Lettera degli assessori Lagalla e Razza: “Prima di prendere decisioni consultateci”
    12 NOVEMBRE 2020
    Gli assessori regionali Ruggero Razza e Roberto Lagalla scrivono ai sindaci della Sicilia per invitarli ancora volta a non prendere iniziative personali sulla scuola non concordate con la Regione. Ordinanze, cioè, che prevedano, per esempio, la “sospensione” dell’attività didattica, creando “condotte differenziate” di territorio in territorio.
    Palermo, ultimatum di Orlando: “Dati sui contagi Covid o lunedì chiudo le scuole”
    Nella lettera gli assessori alla Salute e all’Istruzione ricordano che al momento l’unico provvedimento che riguarda le scuole per il contenimento del contagio del coronavirus è la didattica a distanza attivata negli istituti superiori.
    Palermo, ultimatum di Orlando: “Dati sui contagi Covid o lunedì chiudo le scuole”
    La lettera che riprende una circolare della Regione di settembre con gli stessi contenuti, arriva nel giorno in cui il sindaco Leoluca Orlando annuncia di voler chiudere le scuole primarie e le medie già da lunedì in assenza di rassicurazioni da parte dell’Ufficio scolastico regionale e dell’Asp. “Per un’uniforme politica di prevenzione e contenimento dei contagi nei settori dell’istruzione si raccomanda ai sindaci ogni qual volta si sta procedendo a disporre provvedimenti urgenti sulle istituzioni scolastiche locali, di avere cura di attivare preliminarmente, un adeguato ed efficace coordinamento interistitutizionale con la Regione”, si legge nella lettera ai sindaci.

  6. Einstein ha detto:

    Mhh..82 positivi giusto ?

  7. Congratulazioni ha detto:

    Comizio su stato dei lavori fontanelle frane propaganda elettorale anche in piena emergenza. Le raccomandazioni giuste di non uscire ma ricordatevi che lui è uscito ed ha sempre festeggiato il 25 aprile il primo maggio ecc… tu prendi la multa se non porti la mascherina lui non ha mai portato la mascherina. Certo che ha trovato i soldi per per gli amici del centro commerciale naturale. Ma la colpa non è sua ma dei poltronai che ci vanno dietro

  8. Cittadino ha detto:

    Oltre 45 minuti di diretta Facebook , il sindaco ci ha preso gusto A fare comizi ,Oggi raccomanda ai cittadini come comportarsi? Non era lui nel mese di luglio ,agosto, settembre , che ha permesso qualsiasi cosa ? Non era lui che doveva far controllare tutti gli operatori che hanno contatti con i bambini? Non era lui che scriveva al presidente della regione per invitarlo a disobbedire alle direttive nazionali ? E per non parlare Castelbuono COVID Free . Un’altrettanta vergogna ..
    Oggi in forte ritardo e in piena pandemia fa fare i controlli , ma la bomba oramai e scoppiata .
    Quindi ai cittadini interessa sapere quante persone hanno conteggiato il virus e le chiacchiere trovano il tempo che trovano .

  9. Peppe Cicero ha detto:

    Capisce che la gente si collega in massa, quindi da buon politico di necessità ne fa virtù!!

  10. Bello, Bellissimo ha detto:

    Durante questa specie di comizio, ha anche detto che il teatro sarà bellissimo (lui ne capisce) e che si potrà fare anche cultura (che per lui vuol dire mangiare e bere)…Veni voglia di scappari!!!

  11. il bello della diretta ha detto:

    A proposito di sciacallaggio, io ritengo disgustoso che si approfitti della situazione tragica di questi giorni per fare un comizio e parlare dei grandi risultati che sta raggiungendo dell’amministrazione.
    E di comizi vedrete ne faranno uno ogni due sere o forse uno ogni sera per tentare disperatamente di recuperare il terreno perduto che è tanto. D’altra parte per loro è solo una questione di vita o di morte.
    E allora hanno organizzato la diretta e “mi raccomando mettete i like” per fare vedere che sono sempre forti e stamattina sono usciti con un comunicato dove non parlano del fatto che sabato l’iniziativa è stata fallimentare, che fino a tre giorni fa ci dicevano che eravamo covid free, che hanno mentito al paese, che ci sono un mare di positivi, che un mare sono stati evidenziati dai tamponi. Ci dicono invece del successo dell’operazione e del loro senso di responsabilità “Complimenti, sindaco” “ma quanto è bravo lei” dice il popolo di facebook.
    Assessore, secondo lei lo capiamo che è stata una operazione congegnata come quella delle firme? Si ricorda? O pensa che noi siamo gli stupidi e voi i furbi? Perché semmai è al contrario.
    Per ritornare al covid, una rassicurazione. Ma se ci dovessere essere un morto per covid ce lo direte è giusto? Farete come hanno fatto tutti gli altri sindaci che l’hanno detto immediatamente no? O invece non direte niente? O farete come quando c’erano diversi positivi e avete investito in comunicazione per fare sapere che eravamo freeeee?

  12. Margot ha detto:

    La verità non viene detta perché si vuole evitare di diventare zona rossa.
    Pensiero mio

  13. Ncolo Piro ha detto:

    Tutto denota mancanza di serietà e assenza di serie istituzioni politiche internedie (o di base), come l’ Istituto del Comprensorio in Germania: una istituzione politica e amministrativa con tanto di poteri esecutivo e legislativo espressi da un voto democratico dei cittadini del Comprensorio. In passato mille fiata ho pregato il Signor Cicero di venirmi a trovare con una delegazione di sindaci madoniti. Ora il Presidente del Comprensorio Steinfurt (sede ad appena 10 km da casa mia!) è un mio caro amico che ho votato alle ultime elezioni di qualche mese addietro. Farebbe cosa santa e giusta se il Signor Cicero si dimettesse dalla carica di sindaco. Da quanto apprendo nessuno lo rimpiangerebbe. Quanto è successo a Castelbuono (e non solo) dal dopoguerra ad oggi è semplicemente disgustoso. I miei compaesani meditino, almeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.