Distretto turistico – Ficile ci ripensi prima di dimettersi

Forse ti piacerebbe leggere...

4 Commenti

  1. aldo1 ha detto:

    Ci ripensi su cosa? ma non vi sembra normale dopo 15 anni farsi da parte nel rispetto del (buon operato), io credo che sia normale in un paese normale che vi sia un avvicendamento, oppure il ricambio vale solo su scala nazionale e non locale? mettetevi d’accordo con voi stessi. Questo partito non difende il conservatorismo altrimenti si chiamerebbe in un altro modo e non DEMOCRATICO.

  2. franco scancarello ha detto:

    Il dibattito interno ad un partito è quanto di più sacro ed inviolabile possa esistere nella mia concezione della politica e della democrazia! Per questo non mi spingerò a commentare i 2 comunicati stampa dei 14 circoli del P D del comprensorio, semmai mi meraviglia che questa riflessione arrivi con quasi 2 mesi di ritardo.
    Mi auguro che esso approfondisca le questioni della governance territoriale, a prescindere dalla stima, dall’affetto e dalla vicinanza ai personaggi politici, amministrativi e manageriali che ne sono responsabili. Occorre a mio giudizio partire dalla governance comunale di ogni circolo per esaminare il grado di rispetto delle norme legislative nazionali e regionali e delle prassi amministrative in atto utilizzate, avendo cura di legarle tutte alla normativa di recente approvata sulla trasparenza degli atti, dei soggetti responsabili all’adozione degli stessi e sulle norme anti corruzione contenute nella legge 190/2012 e nel Decreto Legislativo 39/2013. I siti dell’ANAC e della regione siciliana, appositamente dedicati alla conoscenza di tali norme, sono di facile consultazione e contengono tutto.
    Per quanto attiene le vicende del Distretto Turistico , da domani metterò a disposizione di chi lo richiede la copia del ricorso a mia prima firma che sarà depositato al Tribunale di Termini Imerese, ognuno così potrà giudicare con dati di fatto alle mani.
    Auspico che il contributo dei circoli P D alla ricerca della verità e al ripristino delle buone pratiche democratiche, partecipative, concertate e legalitarie, sia determinante e positivo. Sono certo così vorrebbe il Segretario Nazionale – Premier Matteo Renzi. Buon lavoro a tutti.

  3. ex-votante ha detto:

    …di quali grandi risultati si parla? E’ sotto gli occhi di tutti che le Madonie si svuotano, che i nostri ragazzi per trovare un lavoro minimamente dignitoso sono costretti ad andar via! Piuttosto che alimentare CARROZZONI della politica come Sviluppo Italia, So.Svi.Ma. etc non sarebbe più logico dare credito e sgravi fiscali a nuove imprese ed attività commerciali?!?!
    Quando parlate di grandi successi perchè non li commisurate con i finanziamenti ricevuti? Quanto costa ogni anno So.Svi.Ma? Quanto è costata in 15 anni? Quanto ha percipato il Sig. Ficile?

    La politica autoreferenziale ha distrutto l’Italia e voi continuate!

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.