Domenica 20 dicembre lo spettacolo teatrale “Se fosse davvero Natale”

2 Commenti

  1. antonio ha detto:

    provate a leggere il libro di Vittorio Messori, ipotesi su Gesù.
    il pauperismo come lo si intende è stato una reazione alle gravi devianze del potere della chiesa al tempo dell’impero ed ai principi vescovi…la cui più nota reazione fu il francescanesimo.
    che riuscì ad essere incluso nella chiesa, includendovi gli ultmi, modificando per sempre la stessa ed il monachesimo cenobita come era sorto fino ad allora.
    se non fosse stato per la lungimiranza di Innocenzo III, sarebbero finiti eretici, probabilmente, come tanti altri movimenti radicali e anche violenti che segnarono la storia dell’eresia medioevale.
    Anche la famosa grotta di Betlemme potrebbe proprio non essere quello che la tradizione ci ha proposto, luoghi simili si chiamavano khan, realizzati anche usando cavità nella roccia piuttosto ampie, in essi trovavano riparo contemporaneamente sia le greggi che i pastori. ma fungevano anche da ostello per viandanti, che vi trovavano un riufugio asciutto e probabilmente un pasto caldo ed un fuoco. standard del tempo.
    se è vero, infatti, che dai vangeli sinottici deriva un chiaro messaggio a non inseguire i beni di questo mondo, da altri dettagli (una veste tessuta tutta di un pezzo) si potrebbe intuire una posizione economica non necessariamente “misera”

  2. antonio ha detto:

    anche la presenza tradizionale riferita dai vangeli dei pastori in tal senso si può leggere in altra luce.
    peraltro quanto la tradizione ci propone per la rappresentazione della Natività deriva più dai vangeli apocrifi che da quelli accettati dal canone tradicionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.