Duro colpo per lo sport castelbuonese, l’Ypsi si ritira dal campionato. Impossibile continuare senza una palestra

Forse ti piacerebbe leggere...

20 Commenti

  1. grazie Castelbuono ha detto:

    È da 35 anni…

  2. Michele Sarrica ha detto:

    Nel leggere questa notizia provo una profonda amarezza. Abbiamo voglia di dire che come il nostro paese non ne esistono nemmeno in America. A queste condizioni di evidente arretratezza, che penalizza i giovani, gli sportivi e ogni singolo cittadino, mi viene da esclamare: e meno male!

  3. Sparviero ha detto:

    Come sempre predichiamo bene e razzoliamo male …vergogna nel 2021

  4. Ugo ha detto:

    Non capisco come il liceo si possa opporre! Conosco tante palestre all interno di edifici scolastici utilizzate da ASD per le loro attività, volley, basket, danza, judo ecc… le Asd danno un contributo minimo agli istituti scolastici. Credo che questo aspetto vada approfondito.

  5. Antonio ha detto:

    Complimenti a R. Mitra x tutto l’impegno dedicato x tutti questi anni ai nostri giovani, non mollare organizziamo una rivolta facciamoci sentire Castelbuono.

    • palestraagibile ha detto:

      Ma i genitori di questi ragazzi dove sono?
      Un comitato , una voce unitaria per richiedere ciò che serve? Lo sport è salute, quasi sempre salvezza dall’alcool e dalle droghe! Esiste una squadra, un giovane ,R. Mitra, che da anni s’impegna in attività di formazione sportiva… non è accettabile ne’ il silenzio dell’Amministrazione ne’ quello del Dirigente Scolasico.
      Genitori, agite! Svegliatevi!
      Castelbuono non ha una palestra, non ha un parco giochi nel verde, per i più piccoli( ogni paese delle Madonie ne ha uno, ben tenuto e custodito)
      Questo nostra classe politica non pensa ne’ ai bambini ne’ agli adolescenti
      cui offre solo bar, pub, pizzerie…

  6. Tavolinite ha detto:

    È una vergogna che un centro come Castelbuono non abbia una palestra comunale. Centri più piccoli, addirittura frazioni come Finale di Pollina, ce l’hanno e noi no. La malapolitica che continua a dire che siamo un paese d’esempio per gli altri mente spudoratamente. Una società cresce con lo sport, non con i “tavulina”. Se la gente capirà che bisogna mandare a casa chi ci governa (male) da 35 anni, finalmente vedremo progredire veramente il nostro bellissimo paese. In caso contrario resteremo il fanalino di coda delle Madonie.

  7. Luca Barreca ha detto:

    Molto triste che una scuola che non apra le strutture al territorio. La scuola deve porsi come centro aggregativo e culturale, un “sistema aperto”, capace di allargare il proprio orizzonte formativo e operativo al contesto sociale, economico e territoriale. Questo legame fra scuola e territorio si muove in una prospettiva che supera l’adempimento normativo e si configura come affermazione di un nuovo paradigma caratterizzato dalla collaborazione e dall’arricchimento reciproco. In caso contrario rischiamo di bruciare un’intera generazione.

  8. Ciliegio ha detto:

    …pero’ si vuole vendere l immangine di paese a misura d ‘ uomo…solo con propaganda di scarsa fattura ….. E pochi fatti,Apriamo gli occhi cittadini castelbuonesi.

  9. dacci oggi il nostro pane quotidiano ha detto:

    ora interviene superMario (cala!!!!!!!!!!!!!!) e sistema tutto. Deve capire solo se il gioco vale la candela in prosettiva dell’anno prossimo o delle prossime regionali o politiche

  10. Si parva liceo ha detto:

    Ma dite vero che il Preside non ha neanche voluto ricevervi per parlare?
    Ma dai, tutti sanno che è un uomo alla mano, diponibile, diplomatico. Non ci posso credere!

  11. Roberto ha detto:

    Buonasera a tutti, sono Roberto Mitra, l’autore dell’articolo in questione, mi permetto di rispondere al commento sopra, non so con chi ho il piacere di parlare, visto che nn firma il commento, ma Lei pensa sul serio che potrei inventarmi una calunnia del genere? Innanzi tutto non mi conosce per mettere in dubbio la mia moralità, inoltre che motivo avrei per farlo? Non conosco il Preside, neanche so il suo nome a dirla tutta, l’ho visto una sola volta due anni fa per la stipula della convenzione di allora, tralaltro quella è stata la mia scuola della quale ho ricordi preziosi e nn avrei alcun vantaggio a parlarne male; infine i nostri bilanci sono pubblici e La invito a consultarli per dimostrare che non c’è alcun tipo di interesse economico dietro le mie azioni.
    Dopo aver completato la pratica per la convenzione iniziata a giugno 2020 tra certificati affiliazione, relazioni RSPP, stipula della polizza (andata completamente pagata e persa) e una serie di altri documenti che nn sto qui ad elencare a fine agosto riceviamo l’ok della provincia, a questo punto manca solo la firma del preside per stipulare la convenzione a tre, la provincia, proprietaria, il Liceo, gestore, l’ypsi, affittuario. Dopo aver preso appuntamento per i primi di settembre ci rechiamo a scuola io e la ragazza Presidente della nostra Associazione, ci viene detto che il preside non c’era e nn si sapeva se sarebbe venuto… (nonostante avessimo preso un appuntamento…) ad ogni modo aspettiamo ma dopo quasi due ore andiamo via, ci rechiamo al liceo altre due volte ma anche in quelle occasioni in dirigente scolastico non era presente, finalmente alla terza volta ci viene detto che il Preside è a scuola e quindi chiediamo se possibile incontrarlo naturalmente in base ai suoi impegni; dopo circa un’ora e un quarto di attesa l’operatrice scolastica su nostra richiesta di informazioni esce dalla presidenza e ci dice testualmente “il preside non ha nulla da dirvi, quest’anno non entra nessuno a scuola…!”
    Ripeto non ho nulla di personale contro il preside o l’istituzione scolastica, mi sono solo limitato a riportare i fatti, e sono pronto a risponderne in qualunque sede.
    La invito a venirmi a conoscere cara o caro “si parva liceo”, così da approfondire questa nostra discussione e magari riesco a dimostrarLe che le mie finalità non sono certo denigratorie verso la persona. Grazie

    • Enzo Biundo ha detto:

      Caro Roberto,
      La famiglia Biundo ti apprezza e ti stima per quello che fai per tutta la comunità di Ypsivolley, sappiamo perfettamente i sacrifici che fate tu e tutte le ragazze.
      Sono a disposizione, per qualsiasi azione, affinché i nostri figli abbiano un luogo certo su cui giocare e portare avanti il nome “Ypsivolley” di Castelbuono.
      Con affetto Enzo Biundo

  12. Cuntintizza ha detto:

    Eppure venne il ministro che premio castelbuono città dello sport.

  13. di Lotti e di governo ha detto:

    il ministro Lotti venne nel luglio 2017 e poi ci fu la candidatura al Senato nel 2018
    vediamo sta vota chi succedi

  14. questa con le altre ha detto:

    tra parentesi un trionfo, come tutte le altre candidature oltre fiumara, come la prossima.

  15. Lasciate perdere ha detto:

    Ragazzi, dovreste capire che lo sport (in genere) si sposa male con la ” visione” che il sindaco e i suoi seguaci hanno per il castelbuonese medio, il quale (giustamente) deve rimanere impegnato a bere e mangiare nei tanti luoghi “di cultura” del paese… lo sport ci allontana dalla “cultura” e non va bene!

  16. Capitano ha detto:

    Lo sport tiene lontani i ragazzi dai bar e per qualcuno questo non va bene.
    Quindi finché ci sarà quel “qualcuno” non avremo né palestre né sportivi. Occorre un cambio di rotta al più presto

  17. Cuntintizza ha detto:

    Fonte Wikipedia https://it.m.wikipedia.org/wiki/Luca_Lotti
    Fa parte del sistema

  18. Giustizia ha detto:

    Il paese lo scelgo solo per brevi vacanze. La maggioranza di voi é colpevole. Ognuno guarda al proprio giardinetto e così avviene la fine della società. Corrotti. Pensate gente pensate. Ragazzi scappate, lasciate tutto alle generazioni che si sono mangiati il nostro futuro, lasciateli nel loro corso a fare tanti aperitivi con il calice mentre tutto il mondo li guarda. Sono speciali, i migliori. . Tanto non proveranno mai vergogna. Andatevene.. anche se si potrebbe combattere ma a suon di denuncia davvero pesanti.. Vero? Dico a voi rappresentanti delle istituzioni? Verrà il giorno.. E mi sà che sono pure retroattive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.