Fiasconaro illustra e chiarisce la propria posizione sulle vicende relative alla zona artigianale di Castelbuono

23 Commenti

  1. Emigrato ha detto:

    Bisogna dare spazio di crescita a tutte le aziende, che si chiamino Fiasconaro Tumminello o vattelappesca poco importa

  2. Giuseppe ha detto:

    Non ho capito un cactus 🙂

  3. Maindardy ha detto:

    La varieta’ e’ ricchezza….le sinergie imprenditoriali necessarie……puntare sul successo di una sola impresa potrebbe essere pericoloso….lo sviluppo del Nord EST ha puntato sulla diversificazione di piccole e medie imprese…..

  4. PIP ha detto:

    la non assegnazione di un solo lotto puó compromettere lo sviluppo dei bravissimi Fiasconaro ? Rispettiamoci tra aziende, andremo più’ lontano……

  5. Soddisfatto ha detto:

    Tutta la comunità’ castelbuonese dovrebbe ringraziare l’amministrazione Tumminello che è’ stata in grado, dopo 30 anni , di rendere utilizzabili quei capannoni che sicuramente daranno sviluppo alla economia del paese.

  6. Controllo Esterno ha detto:

    Ci si augura che la ditta Fiasconaro possa ampliarsi al di là di ogni ragionevole dubbio. Però teniamo presente che trattasi di una area artigianale che deve essere disponibile per ogni e qualsiasi intervento proprio di tale natura (artigianale) senza precludere a chicchessia di potere intraprendere nuove piccole attività con la consapevolezza di avere la disponibilità di aree idonee. Questo ragionamento rientra in una logica amministrativa finalizzato alla programmazione di uno sviluppo socio economico per l’intera comunità. L’atteggiamento dei Fiasconaro mi sembra una forzatura rispetto ad una decisione amministrativa presa per l’intera comunità. Situazioni di questo genere possono degenerare, anche, nelle considerazioni se ancora la ditta Fiasconaro può essere considerata artigianale o se debba rientrare in una produzione di altre dimensioni, motivo per cui le forzature servono soltanto ad alimentare atteggiamenti non rispondenti ai temperamenti di tre fratelli che hanno esportato Castelbuono nel mondo. Un po’ di ragionevolezza senza esaltazioni momentanee possono riportare i ragionamenti nel rispetto dei singoli ruoli. Quando si parla e si parla troppo o si scrive tanto possono soltanto essere compromesse le finalità sociali di una intera collettività con il rischio non prevedibile di intromissioni nella gestione della stessa.

  7. Impresa ha detto:

    Entrambe le imprese hanno necessità di spazi e voglia di crescere e questo è positivo. La logica dell’asso piglia tutto è errata, l’area artigianale deve dare una possibilità a tutti.

  8. Lorena ha detto:

    Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire, credo che la Fiasconaro abbia chiaramente espresso la propria la volontà di ampliarsi senza nulla togliere alle altre aziende locali che desiderano farlo. Infatti, da quanto documentato risultano ancora liberi 5 lotti all’interno dello stesso comparto . Non capisco quale sia il problema… entrambe le aziende in misura diversa, visto la loro grandezza, possono avere ciò che desiderano. Ma forse a Tumminello tutta questa pubblicità non dispiace 😉 !!Mi pare di aver letto su un’ altra fonte che l’investimento iniziale per l’acquisto è di circa 1 milione ma si prevede un investimento totale di 8 milioni !!!! Sfido chiunque , dopo tale investimento , ad accettare che all’interno di un aria così circoscritta possa insediarsi un’altra azienda. Alla fine Tumminello o qualsiasi altra azienda può usufruire di altri spazi attualmente disponibili. Asso piglia tutto è soltanto una mossa per denigrare un’azienda che a mio parere da luce a Castelbuono e tanto lavoro ai cittadini. CHE TRISTEZZA LEGGERE COMMENTI COSì INOPPORTUNI . Credo sia il caso di documentarsi prima di SPARARE A ZERO.
    Basta informarsi ed approfondire per comprendere le ragioni di entrambi! Spero l’azienda Fiasconaro possa chiariare ulteriormente la propria posizione.

  9. Giusto ha detto:

    Come ben descritto dallo schema dei lotti la ditta Fiasconaro ha pienamente ragione in quanto visto la loro richiesta di lotti stanno dimostrando che ci sono altri lotti liberi da poter utilizzare.
    Quindi perché non cercate di portare avanti la situazione così date la possibilità alle aziende del comparto artigianale di andare avanti piuttosto di bloccare tutto

  10. Gianni ha detto:

    Tutta la mia solidarietà ai Fiasconaro

  11. P.M ha detto:

    I lotti in questione sono su due strade e fanno gola tutti. Non capisco la riservatezza della giunta dopo che la commissione si era espressa, avranno commesso un illecito?

  12. Critico ha detto:

    Perché fiasconaro e nessun’altra azienda hanno richiesto i lotti a monte e ancora liberi, ancorché adiacenti a quello già realizzato?! …Forse perché l esperienza insegna?

  13. Controllo Esterno ha detto:

    Ho sentito il commento nel gazzettino di Sicilia e le cose dette, perché scritte, stanno trascinando Castelbuono verso considerazioni amministrative lontane anni luce dalle cose fatte trapelare. Mi auguro che il buon senso di una parte prevalga sulle esaltazioni momentanee dell’altra parte per non danneggiare l’immagine di Castelbuono.

  14. Osservatore ignaro ha detto:

    Per il Sig. Sindaco:
    pretendere quello che non spetta azionando le leve del potere non fa bene alla trasparenza e alla democrazia.

  15. Obbiettivo ha detto:

    Gli altri lotti liberi sono in posizione penalizzata e con notevoli costi da supportare già prima di iniziare a costruire. Informarsi prima di parlare è giusto ma deve valere per tutti.

  16. Obbiettivo ha detto:

    Il mio commento è indirizzato sopratutto a Lorena, e poi agli altri che si esprimono senza sapere. Complimenti all’analisi di Controllo Esterno

  17. Lorena ha detto:

    Per obbiettivo:
    Le assicuro che mi sono documentata prima di dare voce al mio pensiero. comprendo che apparentemente i lotti liberi possono sembrare meno appetibili … ma lei ha guardato lo schema sopra riportato ??? Si evince come i 5 lotti sono funzionali se assegnati insieme!! Che senso ha non assegnarli ad un’azienda che li ha richiesti tutti e 5 quando esistono ancora spazi liberi da poter assegnare ad altre aziende !? Bisogna essere obiettivi non di parte !!

    • Obbiettivo ha detto:

      A detto tutto lei, cara lorena, dando ragione a me. Grazie.

      • Lorena ha detto:

        Non le ho assolutamente dato ragione , ma si figuri può tranquillamente pensarlo. Io resto della mia idea è rispetto la sua ! Mi sorge il dubbio però che parliamo delle stesse cose ; io di area artigianale, sviluppo aziendale e crescita di opportunità per Castelbuono ed i suoi cittadini . Lei, forse parla di politica e fa interventi per sostenere il sindaco Tumminnello socio dell’azienda in questione !! Dubito avrebbe espresso le stesse idee se si fosse trattata di un’altra aziendina locale che produce biscotti !!!! Guardi, che E’ chiaro a tutti che questo portale è filotumminelliano !!!

        • Castelbuonolive ha detto:

          Si il portale è filotumminelliano e infatti tutti i suoi commenti sono stati bloccati.

          In ogni caso visto che la temperatura dei commenti si sta gradualmente alzando. E visto che le parti in causa sono due rispettabilissime aziende private, da questo momento in poi tutti i nuovi commenti a questo post saranno bloccati.

          La redazione

  18. Soddisfatto ha detto:

    Propongo di dare tutti, ma proprio tutti i lotti in modo da potere edificare anche una chiesa, possibilmente in ufficio postale e tanti altri servizi. Poi un bravo artigiano farà una insegna ” ……………..CITY”

    • Lorena ha detto:

      E magari poi si reca nella ‘city’ per chiedere lavoro ?? Quanta ipocrisia !!!! ora magari entra in discussione anche il progetto perchè include una mensa è un nido per i dipendenti !! Magari ci fossero più aziende disposte ad offrire tutto questo ai loro dipendenti cittadini del loro territorio !!!!

  19. orgoglioso castelbuonese ha detto:

    si dimentica, o si fa finta di non sapere, che se non fosse scoppiato il caso Fiasconaro, la zona artigianale sarebbe rimasta così per altri trent’anni, MINIMO!. Fiasconaro è stato apripista per altre aziende quali Zito mobili, Cls e Capuana marmi che oggi hanno ottenuti i lotti nello stesso comparto artigianale. ma poi nessuno si chiede cosa potrebbe fare il comune incassando 1 milione di euro dalla vendita dei lotti a Fiasconaro? potrebbe ampliare la stessa area artigianale favorendo le altre aziende ad insediarsi. Purtroppo ciò che è chiaro è che non tutti hanno abbastanza lungimiranza e ci si ferma a CADERE NELLA TRAPPOLA DELLE FUTILI ED INOPPORTUNE DISCUSSIONI DI PIAZZA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.