Firmato il protocollo d’intesa tra il Comune di Castelbuono ed il Gruppo IntegralMente durante il Convegno “Territorio, disabilità ed inclusione sociale”

Forse ti piacerebbe leggere...

1 Commento

  1. CITTADINO ha detto:

    Non avevo dubbi che il tema “inclusione sociale ” fosse di grande interesse .
    Personalmente , in questo giornale ,avevo invitato “il SINDACO e il PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, alla luce di diritti COSTITUZIONALI NAZIONALI e INTERNAZIONALI,a convocare l’associazione dei disabili per discutere dei problemi:INCLUSIONE SOCIALE, vita INDIPENDENTE e accessibilità IN TUTTI I LUOGHI di pubblica utilità”.
    Ho manifestato il mio disappunto che il congresso fosse dedicato solo ai disabili psichici ,ma grazie alla prof.essa Raimondo e al signor Polizzano ,sono emersi alcuni problemi. Se fosse stata aperta ai disabili ,in Sicilia ne esistono impegnati nelle varie associazioni e in alcuni comuni,i risultati sarebbero stati più completi .
    Oggi si celebra la giornata europea della vita indipendente “LIBERIAMO IL DIRITTO DI SCEGLIERE
    DOVE VIVERE , COME VIVERE, CON CHI VIVERE ”
    In questa occasione voglio pubblicare una ricerca fatta dei disabili siciliani

    “Le ricerche più recenti hanno dimostrato e confermato che:
    1. l’isolamento sociale della persona disabile risulta dall’interazione tra la menomazione dell’individuo e l’attitudine di esclusione da come ogni uomo è diverso dall’altro.
    2. I comportamenti delle persone spesso rendono difficile il perseguimento di elevati standards di vita.
    3. Le persone utilizzate per l’assistenza spesso sono inadeguate al ruolo che coprono.
    4. Vi sono problemi di reperimento e di formazione del personale.
    5. Il funzionamento dei servizi è certe volte tale da costituire più un ostacolo che un aiuto.
    6. La procedura di richiesta dei servizi è farraginosa.
    7. Le informazioni sono scarse.
    8. La gestione, la funzionalità ed i costi dei servizi per i disabili non sono sotto controllo di qualità.”
    Da questa breve analisi emerge che è un problema culturale , sociale ed economico.
    Auspico che il prossimo incontro sia sulla vita indipendente .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.