Furbetti del Cartellino, il Comune di Castelbuono delibera di costituirsi parte civile

2 Commenti

  1. Mario Cicero ha detto:

    Castelbuono.Org
    Furbetti del cartellino. Delibera del Comune rinvia la decisione sulla costituzione di parte civile
    Di Redazione -7 Febbraio 2020

    Il Comune decide di rinviare la decisione in merito alla costituzione di parte civile nel processo riguardo i “furbetti del cartellino”. È questo quanto comunicato nella Delibera di Giunta num 16 del 30/01/2020.

    La vicenda ha – come ricordiamo – comportato la richiesta di rinvio a giudizio per 25 castelbuonesi, alcuni dei quali dipendenti comunali, e l’udienza preliminare si è svolta il 4 Febbraio 2020 presso il Tribunale di Termini Imerese.

    La proposta presentata in Giunta prevede la costituzione di parte civile da parte del Comune e lo stanziamento della somma di € 5.000,00 per le spese legali. Come si legge nella Delibera (che trovate per intero a questo link), la Giunta Municipale «dopo ampia discussione, ritiene utile RINVIARE la decisione».
    A voi le valutazioni…

    • Redazione ha detto:

      Si prende atto della precisazione con la quale si evidenzia che la giunta ha deciso di rinviare la decisione se costituirsi parte civile o meno – e non già fin dall’udienza preliminare – ma al dibattimento con la conseguenza di escludere il risarcimento in sede penale quanto meno per gli imputati che eventualmente hanno fatto la scelta per il rito abbreviato.
      A questo punto, è politicamente opportuno e doveroso chiarire alla cittadinanza quali sono state le ragioni del rinvio dopo ampia discussione e quali sono i reali propositi della Giunta in ordine alla costituzione di parte civile che si sottolinea è una scelta ritenuta dall’amministrazione necessaria così come si legge in premessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.