Gara ciclistica, le proteste dei cittadini per la mancanza di comunicazione della chiusura del traffico

17 Commenti

  1. ...mi è scappata ha detto:

    Avendo chiesto lumi ad un rappresentate delle forze dell’ordine su quale percorso utilizzare per “uscire” dall’abitato, sono rimasto per circa un’ora in attesa, incolonnato e bloccato (sequestrato) in Via delle Madonie sotto il sole cocente alla merceee di “organizzatori” quasi infastiditi dalle lamentele degli astanti (2° accesso allo store Conad) Ora mi chiedo: una mera competizione ciclistica PRIVATA (male organizzata) può tenere sotto scacco un paese ? A questo aggiungo che la via M. Raimondi (come ogni anno in questa occasione) si trasforma in un pubblico servizio igienico da parte di “sportivi” in piena crisi prostatica. Ai posteri l’ardua sentenza.

  2. Osservatore ha detto:

    Io sono stato avvertito tramite telefono (sistem allarm?) mi sono organizzato

  3. Visce5 ha detto:

    Come al solito a Castelbuono sanno solo lamentarsi quando si trattanno gli eventi sportivi.

    La gara e’ da un mese che e’ organizzata, il problema e’ che al 90% di castelbuonesi ha questa mentalita’ un po’ chiusa nei confronti degli eventi sportivi.
    Dicono che non sapevano, invece la vera realta’ e’ che fanno finta di non sapere per poi mettere la politica in mezzo.

    VIVA LO SPORT

    • Cosmopolita ha detto:

      Nulla da eccepire agli eventi sportivi ma ben organizzati. Non puoi (assolutamente) sequestrare una popolazione nel nome di una manifestazione privata. A maggior ragione, quando trattasi di emergenze.

  4. Osservatore ha detto:

    Quindi con questo ragionamento, addio giro podistico, processioni ecc….

  5. musica! ha detto:

    no con questo ragionamento addio a karaoke con strade principali chiuse….

  6. Pigrizia ha detto:

    “Cosmopolita” nessun sequestro e nessun organizzazione privata.
    Il problema e’ che la maggior popolazione fa finta di non sapere solo per creare i disagi per colpa della pigrizia di camminare a piedi o fare un giro in piu’ alle nostre circonvallazioni che hanno le ottime entrate e uscite come per via isnello, via geraci, san guglielmo.

    Per organizzare un evento sportivo ci vogliono mesi di tempo, denaro e soprattutto permessi che poi la questura rilascia assieme la federazione nazionale riconosciuta dal CONI.
    Non diciamo cose non vere, visto che di pubblico c’erano i carabinieri, vigili, due ambulanze e le transenne ben visibilmente postati di orari per il divieto di transito e parcheggio.

    Mica l’evento e’ stato organizzato al bar con i 4 amici come abusivismo perche’ la gara era ufficiale, non privata come lei dice.

    Dire che la gara era privata equivale come la gara abusiva.

    • Continua a scapparmi ha detto:

      Caro il mio “pigrizia” far finta o meno… Non funziona. Sarebbe stato più LOGICO prevedere delle “vie di fuga”. Il fatto che non avete preveduto a “sfoghi” che permettessero il quotidiano vivere è già tanto (e non vi risolve un allert) Il rendervi omologhi ad altre manifestazioni pseudo sportive, non vi giustifica. Attendere 24 c.a giri di una batteria che si santifica in un’Attesa di più di un ‘ora, lascia il tempo a tante considerazioni. In più aggiungo che i vostri illustri sportivi, dovrebbero conoscer le minime norme d’igiene e rispetto per un luogo che li ospita. E di conseguenza non espletare ancestrali funzioni fisiologiche nei cantoni (macu i cani). Da questa mera disanima, gradirei che l’organizzazione ne traesse beneficio, a far si che il prossimo anno, sia di condivisione reciproca di un evento che si proietti nel futuro.

  7. Castelbuono l'altra faccia ha detto:

    Pigretto, fermo restando che non si può dire che la gara non fosse stata resa nota per tempo e che fosse privata, il discorso dei quattro passi a piedi te lo potevi risparmiare perché è stupido. Alla circonvallazione specialmente se abiti all’interno del circuito puoi andarci solo a piedi e solo per cogliere i fichi.

  8. Utente ha detto:

    È vero che il comune ha diramato l’allert tramite il telefono ma è anche vero che non tutti i cittadini usufruiscono di questo servizio. Una maggiore informazione era auspicabile e soprattutto l’apertura di una via di fuga per le emergenze che possono sempre verificarsi. Speriamo che la prossima volta gli organizzatori se ne ricordino tanto per non fare come per lo slalom. Oltre gli appassionati ci sono i cittadini con le loro esigenze

  9. Ancora non vi siete capiti ha detto:

    Ancora non vi siete capiti che quando c’e’ una manifestazione sportiva il cittadino deve rispettare le ordinanze e di non fare finta di non sapere.
    Se qualcuno abita in piazzetta ovviamente se ha da fare allora prende il proprio mezzo di trasporto e va a metterla in un altra parte in via roma , per esempio.
    Almeno si e’ fatto una buona camminata di 100mt.
    Se non voleva farlo, certo che si chiama mancanza di collaborazione di un evento UFFICIALE per colpa della pigrizia.

    Eh scusate solo a castelbuono succede certe cose!!!! Incredibile!

    • po essiri ca sugni turduni ma..... ha detto:

      qui si parla di gare ufficiali (mancu fussi u giro d’Italia) e di ordinanze ma non di buon senso!
      L’unico comunicato è venuto dall’allert telefonico del comune che non tutti i cittadini hanno ma solo chi ha volontariamente fornito il numero al comune e chiesto il servizio.
      Non ho visto locandine che preannuciavano la manifestazione, i percorsi, le ore di chiusura ed eventuali vie di fuga per le emergenze.
      Non credo sia stata data alcuna autorizzazione per espletare i bisogni in via Raimondi (atti osceni in luogo pubblico?) e non ho visto nei pressi del percorso servizi igienici per i partecipanti.
      Leggo invece commenti che giustificano un evidente disagio causato ai concittadini per le lampanti inefficienze dell’organizzazione che ha fatto un lavoro a dir poco approssimativo.
      Se non sapete organizzare, se non sapete minimizzare il disagio, se non sapete informare a dovere la popolazione non vi improvvisate, non attaccate il cittadino al quale può anche non importare nulla della vostra gara, evitate di far apparire una gara per ciclisti della domenica come la vuelta e soprattutto ringraziate iddio che non ci sia stata una emergenza sanitaria altrimenti avreste risposto delle conseguenze davanti ad un procuratore della repubblica.

  10. Antonio Prestianni ha detto:

    In qualità di Presidente dell’ASD Castelbuono Pedala, Società che ha organizzato l’evento, mi corre l’obbligo intervenire. Ammetto che qualche disagio può esserci stato ma affermare che non c’è stata informazione questo è solo provocatorio e certamente non costruttivo. L’Amministrazione oltre a predisporre l”Allert Sistem, per avvertire la cittadinanza quali erano le vie precluse al traffico, di concerto con il sottoscritto ha provveduto a notiziare con messaggi i titolari di telefonini. Da un calcolo fatto il messaggio è stato ascoltato da circa 2,400 persone. Facile fare quindi un calcolo per desumere che tutta la cittadinanza attiva fosse al corrente.

  11. Giuseppe ha detto:

    Caro il mio “Ancora non vi siete capiti” il “cittadino” lo è! per antonomasia (non solo perché si piega e tali vessazioni?) forse vuoi disquisire in merito a certe “ordinanze” avallate da Prefetti o forze dell’ordine in maniera formale semplicisticamente senza tener conto che Castelbuono vanta di una popolazione “promiscua” e non assoggettata? Alloror quando si materializza una priorità ne bel mezzo di una sbiciclettata, che si fai chiami il 118 ? O si chiama la locale stazione o si resta immobili a guardar facce di pseudo ufficiali di gara che ti impediscono la normalità?

  12. fico secco ha detto:

    al mio telefonino non ho ricevuto un fico secco, da un calcolo fatto fico secco significa zero, facile quindi un calcolo per desumere che io insieme ad altre 6600 persone non ne sapevamo un fico secco che equivale a zero.

  13. Puppini Scesce ha detto:

    Non disperate sulla 286 ancora c’è il segnale di divito di accesso al paese in fata 16/09/2019 tutto chiaro!

  14. Annuzza ha detto:

    Vi manderei ad abitare una settimana nel centro storico…capireste cosa sono i disagi!

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.