I parcheggi a pagamento non ci piacciono, fatevene una ragione

10 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    È una vergogna. Bisogna ribellarsi a questi soprusi con tutti i mezzi che consente la Legge: raccolta di firme, ricorsi o altro. Cittadini svegliamoci, o le mascherine ci hanno completamente offuscato il cervello a causa della penuria di ossigeno?

  2. te lo sei scordato ha detto:

    nel 2017 non c’erano mascherine e pure ci siamo rivelati un popolo di rimbambiti

    • Giuseppe ha detto:

      No, che non me lo sono scordato. Non l’ho voluto ricordare apposta per non offendere 2.400 persone. Perché delle 2.465 preferenze, posso giustificare solo quelle dei candidati e dei loro più stretti familiari. Le altre altri no!

  3. Domenico ha detto:

    Dal primo momento non mi sono piaciuti i parcheggi a pagamento e una cosa che non digerisco no, solo questo a me non piace di questa amministrazione il resto può andare pure bene

  4. Strisceblu ha detto:

    Per i residenti il barzello delle strisce blu sotto casa costa 90 euro l’anno. Una tassa occulta che non tutti i cittadini pagano. Non possono esistere cittadini di serie A e di serie B. Facciamo tutto il paese con strisce blu. Solo allora saremo tutti uguali. Diversamente date il pass GRATIS ai residenti. Purtroppo non c’è peggior sordo di colui che non vuol sentire…

  5. nom11@libero.it ha detto:

    15,000 euro al centro commerciale ? Effetto Covid o promozione a fiere internazionali .

  6. CITTADINO MOLTO ARRABBBIATTTOOOO ha detto:

    CENTRO COMMERCIALE NATURALE, belle parole, ma che cos’è, cosa ha fatto per la comunità, come ha speso questi € 15.000. Rendiconti in consiglio. LA GENTE HA DIRITTO DI SAPERE COME SI SPENDONO I SOLDI DELLA COMUNITA’ DI CASTELBUONO. POVERO PAESE.

  7. Cittadino lungimirante ha detto:

    Centro commerciale naturale una vecchia idea di una parte della politica locale ,che cerca di insistere in un progetto INUTILE, non funzionale , non reale ,ma solamente l’illusione di poter dare un’idea per un piccolo commercio locale che oramai è fuori di ogni logica .
    Se si vuole sostenere queste persone che ancora oggi con impegno economico e fisico , cercano di tenere aperte le attività del corso per dare un decoro urbano a questa comunità e un’altra cosa .
    È giusto che vengono sostenute con investimenti mirati e personalizzati in modo che possono ancora resistere a stare aperti soprattutto in un periodo dove l’acquisto on Line è diventato a portata di chiunque .

    • Piccolo commerciante ha detto:

      Bisognava pensarci prima e scoraggiare la grande distribuzione, non accoglierla a braccia aperte con tutte le agevolazioni possibili!
      E non mi si venga a dire che si sono creati posti di lavoro. Perché ogni 10 stipendi che entrano mensilmente nell’economia del paese, ogni giorno una quota equivalente di denaro va via da Castelbuono. L’economia non si fa girare così!

  8. Nicolo Piro ha detto:

    Così è in tutti i Paesi dell’ Europa civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.