Il 27 settembre il Castello dei Ventimiglia resterà chiuso al pubblico

Forse ti piacerebbe leggere...

7 Commenti

  1. Candido ha detto:

    …Chiuso al pubblico?Non ho idea di quale importante concetto amministrativo volto al BENE COMUNE contenga quella nota del sindaco, ma l’idea che venga concesso un monumento a porte chiuse e che addirittura si chiuda un museo è, per chi crede ancora nell’idea di una Cultura che non si prostituisce, inquietante!
    E nell’anno del proclamato centenario (processioni, rivelazioni ed esibizioni spirituali…) per domani nessuno potrà andare a trovare sant’Anna perché la pseudo intellighenzia castelbuonese ha deciso di avere cose più importanti a cui badare?

    • Sporco ha detto:

      la pseudo intellighenzia castelbuonese con questo evento ha fatto si che, molti disoccupati, professionisti del settore turismo e molte attività commerciali,ne potessero beneficiare.
      Però se affittare un bene architettonico alla Ferrari (Ponte Vecchio) come fa Renzi va bene, se lo si fa a Castelbuono, con un’amministrazione a lei non confacente fa male.
      Ha fatto bene il Museo Civico a gestire questo evento in modo manageriale per il bene e la manutenzione onerosa che comporta il Castello. Ed anche perchè chi è agiato possa dare ad un’intera comunità.

      La cosa bella è che Candido non fa parte dell’intellighenzia castelbuonse, altrimenti oggi e domani in tanti sarebbero stati senza questa boccata d’ossigeno di lavoro; e Castelbuono non sarebbe stata scelta da queste prestigiose presenze.

      Un consiglio, non usi la scusa della Madre Sant’Anna e non citi a vanvera l’importanza che, riveste per tutta la comunità il Centenario

      Stia sereno Candido, dormi tranquillo, domani Castelbuono darà il meglio di se.

      • Sporco ha detto:

        P.S il mondo non ci guarda…per fortuna viene a trovarci!

      • Candido ha detto:

        “Non esiste solo la mano che si infila in tasca”, lo dica ai ciarlatani e ai manager del nulla! Ma lei, Sporco, non puó capire il mio pensiero. Che è diverso dal suo ma che io ho il diritto di esprimere. Si chiama Democrazia. Sbaglia di grosso quando mi assimila a correnti o partiti. Ho deprecato anche Renzi e chiunque osi fare un uso improprio dei beni pubblici. Io sono un uomo libero, capisce? Non ho alcun interesse ad affiliarmi ad alcun genere di potere costituito, sia esso politico o religioso: la mia posizione va ben al di là di ogni possibile divisione, perché mi ispiro alla Cultura che integra e non divide. La mia morale mi ha portato a sottolineare che è un’indecenza chiudere un museo per una iniziativa di parte. Ed è pure sciocco-altro che manageriale- perché far vedere un monumento vivo e pieno di turisti è meglio che farlo vedere morto e mummificato. Ma so che non può capirmi e mi spiace per lei.
        Riguardo a sant’Anna …mi rifiuto di cedere alle sue scontate provocazioni., figurarsi se accetto consigli di spiritualità

        • Sporco ha detto:

          Excusatio non pentita accusatio manifesta….buona giornata Candido

        • Sporco ha detto:

          Excusatio non petita accusatio manifesta

        • Spicchiuliante ha detto:

          Signor candido, io non lavoro presso la biglietteria del castello, quindi non sono in grado di fornire i numeri relativi agli accessi, posso solo immaginare, che normalmente in un venerdì di fine settembre forse si arriva a 5 massimo 10 visitatori, esageriamo 20. Quindi penso che tali eventuali, mancate visite, non possano rappresentare un dramma, viceversa sono convinto che l’evento di oggi, possa rappresentare una importante occasione per l’immagine del nostro caro paesello nel mondo. Il fatto che una organizzatrice di eventi del calibro della rapisarda, scelga Castelbuono invece che Taormina o Cefalù, sottolinea anche lo sforzo profuso dall’amministrazione comunale per promuovere il nostro territorio. Infine mi chiedo come mai lei che appare come un attivo commentatore di questo blog, non abbia profuso commenti sulla ormai nota vicenda dell’eremo di liccia, caso, quello si, altamente istruttivo sul corretto uso di un bene pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.