Il caso del cagnolino investito, su Palermolive ulteriori dettagli e le foto dell’incidente

Forse ti piacerebbe leggere...

10 Commenti

  1. Incredibile ha detto:

    Se i proprietari hanno la colpa di aver lasciato il cagnolino libero che cosa cercano i proprietari?
    A cercare di rovinare la vita a una persona che ingiustamente non ha colpe.
    Che cosa si doveva aspettare se il cagnolino era piccolo ed era poco visibile da parte nel bordo di guida?

    Ma fatevi una vita e prendetevi una responsabilita’.
    C’è’ una regola ben chiara che i cagnolini o cani di grossa taglia vanno portati a spasso con un guinzaglio.
    Prima di accudire un animale domestico prima studiate le regole e poi si prende.
    Gli animali non sono i pelusche.

  2. Margot ha detto:

    İ proprietari avranno sicuramente “la colpa” di averlo lasciato libero ( magari sarà scappato) ma le immagini sono troppo terribili… Si potevano fermare anche solo per costatare cosa fosse successo…

    • Antonio ha detto:

      a parte che le immagini da dove provengano e chi le abbia rilevate sarebbe utile saperlo. La legge prevede obblighi per la videosorveglianza di privati. Inoltre non è detto che da bordo auto si veda il cagnolino. In ogni caso la violazione degli obblighi giuridici di custodia è a carico dei proprietari, se il cagnolino era incustodito e non al guinzaglio e liberamente vagava, orbene ne dovrebbero loro rispondere. A proposito, era assicurato? in ogni caso cercare a tutti i costi un povero Cristo da criminalizzare per placare il proprio dolore denota anche qui una non proprio sana attitudine a norme e diritto.

  3. Pablito ha detto:

    La storia è molto complicata, ok mettiamo caso che il cane non poteva stare solo e la colpa è del proprietario, nulla toglie che le
    Due auto erano guidate da persone distratte , non solo posso capirne una ma due auto che passano e ripassano sopra il cagnolino lo trovo irresponsabile molto irresponsabile. Per le telecamere stenderei un velo pietoso la dichiarazione dell’amministrazione era solo un modo di fare politica . Mi sento vicino alla proprietaria del cane l’amore per un’animale non è da tutti ti sono vicino.
    Ps. Ammiro il tuo coraggio per aver reso pubblico questo caso.

  4. Oslo ha detto:

    Come si fa ad non accorgersene si un cagnolino …bho siamo vero distratti ? O superficiali ?

    • Mah ha detto:

      Oslo , come si fa a vedere un cagnolino o un gatto mentre si sta al bordo della vettura?
      Mica i cagnolini sono come un pastore tedesco.

      Comunque i proprietari sono ben fortunati, se l’automobilista lo investiva e accorgesene avrebbe soccorso e avrebbe più chiesto i danni se la vettura si danneggiava durante l’investimento.

      I proprietari o gli animalisti devono smettere di fare le vittime o paladini….
      bisogna prendersi delle responsabilità quando si ha un cagnolino mentre si porta in giro.
      Smettiamo questo vittismo e soprattutto pensiamo alle cose più importanti.

      Vi parlo da un proprietario di quattro gatti morti investiti dalle auto.

    • Giuseppe ha detto:

      è possibile non vederlo. facendo manovra un mio collega investi il suo nella sua villetta

  5. Arturo ha detto:

    Coraggio avanti tutta sono fiero del vostro coraggio di denunciare, questo caso deve essere d’esempio alla cittadinanza che spesso sta in silenzio. Sono con voi povero cagnolino … e se fosse stato un bambino ? Un atto intimidatorio un attentato ??? Quale sicurezza per il paese se le telecamere non funzionavano ? Passiamoci la mano sulla Coscienza , la politica facciamola fare a chi la vuole fare .

  6. Responsabilità sono dei proprietari ha detto:

    https://www.laleggepertutti.it/299015_il-guinzaglio-al-cane-e-obbligatorio Per chi non sa, basta leggere!

  7. Cagliostro ha detto:

    Fatta salva la piena soliderietà ai proprietari del cagnolino per la grave perdita, trovo disdicevole esporre al pubblico ludibrio, tutti i proprietari di veicoli simili per modello e colore a quelli pubblicati sul sito di palermolive. Sicuramente si sarà scatenata una caccia alle streghe, al fine di individuare i conducenti in questione e questo non va bene assolutamente, sotto diversi punti di vista. In primis bisogna accertare l’origine dei fotogrammi, impianto privato (che per legge non può inquadrare e registrare luoghi soggetti a pubblico passaggio) o impianto del Comune (da quanto asserito non funzionante all’epoca dell’incidente) quindi delle due una, qualcuno ha violato la legge o qualcun’altro mente. Inoltre salta all’occhio la posizione del povero cagnolino che nel primo fotogramma attraversa la strada all’altezza del tombino presente al centro della strada e si presume che quello sia il primo impatto mentre nella seconda immagine viene arrotato, quindi subisce il secondo impatto circa 4 metri indietro rispetto al tombino e quindi rispetto al primo urto. La domanda che sorge spontanea senza voler consultare le leggi della fisica è la seguente: come fa il cagnolino, investito dalla macchina bianca, ad essere proiettato indietro di circa 4 metri, invece di essere proiettato in avanti o lateralmente ? Infine mi chiedo, chi ha fornito queste immagini ai vari blog e a quale fine? Nei filmati originali le targhe sono rilevabili? Se lo sono, perchè non denunciare agli organi preposti salvaguardando la privacy degli “eventuali” colpevoli? Infine trovo giusto sensibilizzare la gente sul sacrosanto dovere morale e giuridico di rispettare gli animali, ma se per questo devono essere calpestati altri diritti e/o leggi, non sono d’accordo.
    Buon pomeriggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.