Il Castello dei Ventimiglia e il Museo Civico sui cartelloni pubblicitari di Palermo

Forse ti piacerebbe leggere...

12 Commenti

  1. A si sì ha detto:

    Il New York Times ha riportato la notizia?

  2. Il mondo! ha detto:

    Certo non è che si tratta di tutti i viaggi in cui l’amico tuo ha sperperato un patrimonio…… Allora il mondo ci guardava. Il mondo!!!! Ci vuole disonestà intellettuale!!!

  3. Giuseppe ha detto:

    Lascia perdere, è tutta invidia 🙂 🙂 🙂
    Non ammetteranno mai i successi dell’attuale C.d.A.
    Non possiedono la benché minima onestà intellettuale per ammettere che le nomine tramite curricula studiorum sono state certamente più proficue delle nomine tramite curricula politicorum adottate in passato.
    Intanto godiamoci questi successi. Tra un anno, quando (sicuramente) ritorneranno, saranno ri-introdotti gli incarichi politici, con tutte le conseguenze del caso. Il popolo (purtroppo) vuole questo, anche se Castelbuono non merita questo.

  4. Giuseppe Noi ha detto:

    Grandi successi, con i soldi dei cittadini sono tutti capaci… E poi finitila di parlare che deve ritornare il passato a governare, quando sarà il popolo saprà come comportarsi nelle urne elettorali… Non per fare polemica ma i manifesti messi a Palermo è stato sbagliato secondo me, perchè il 75% di turisti che viene a Castelbuono proviene da quella città e quindi era inutile spendere soldi per far pubblicità in quel di Palermo… Grandi successi…

    • treccani ha detto:

      “Non per fare polemica ma i manifesti messi a Palermo è stato sbagliato secondo me”

      La polemica la fai solo con l’italiano perché, ricorda, gli spendaccioni di soldi pubblici per viaggi e feste erano i tuoi amati beniamini dell’opposizione. Ricorda e studia.

  5. Anonymous Ypsigro ha detto:

    Lo giogo preferito da coloro che visitano codesto luogo di canoscenza virtuale, frequentato da ogni tipo di scriba intellettuale, e quello de lo sentenziare.

    Empi di virtuta e canoscenza, ma spesso mi chiedo leggendo certe affermazioni quivi riportate, se mai coi fatti son state confutate.

    Par esempio, a colui che parla con fermezza de lo soldo de lo cittadino che utilizza lo museo, come non comprende che è lo stesso che lo visitatore amante de la cultura lascia, come lo lascia visitando il romano Colosseo.

    Ma oramai lo giogo da molti è prediletto in questo luogo.

    Ogni testa pensante si rivela quel che non è un tribunale sentenziante.

  6. Laura Barreca ha detto:

    I cartelloni pubblicitari sono costati 200 euro (+iva) grazie ad un accordo e ad una strategia di diffusione e comunicazione pianificata da tempo dal Museo. Le testate nazionali e i giornali che scrivono con costanza delle attività culturali promosse dal Museo Civico ovviamente fanno il resto. Una cifra ben al di sotto dei prezzi di mercato, e del tutto irrisoria rispetto agli oltre 500 visitatori paganti che solo nella giornata di domenica 24 aprile hanno affollato le sale espositive del Castello dei Ventimiglia, anche attirati dal progetto realizzato da Mimmo Cuticchio sulla storia dei Ventimiglia. Ricordo inoltre che le attività museali organizzate sono pensate per seguire strategicamente i flussi turistici stagionali e si avvalgono dell’eco mediatico generato. Questo, in termini di marketing territoriale, si chiama promozione culturale integrata al turismo. Saluti, Laura Barreca

    • interrogativo ha detto:

      munni ha stati e sarà…24 e 25 Castelbuono è sempre piena…Grande affluenza anche al concerto exstrastracontemporaneo e a tutte le altre cose che lei fa. Altro che mondo ci guarda!

    • Ivano Guarcello ha detto:

      Fama di loro il mondo esser non lassa;
      misericordia e giustizia li sdegna:
      non ragioniam di lor, ma guarda e passa. »

  7. elettore Castelbuonese ha detto:

    Brava Dottoressa Barreca fai volare in alto il nostro bel paese , non ascoltare quella gente che ancora con presunzione e arroganza vuole farci credere che
    U SCECCU VOLA.

  8. Andrea ha detto:

    Complimenti Dott.ssa Barreca, il lavoro ben fatto porta i suoi frutti, i Castelbuonesi qualsiasi cosa si faccia x il paese devono vedere sempre il lato negativo in tutto. Ormai si guarda solo al vile denaro.
    Ieri Castelbuono ed anche oggi nonostante il tempo non clemente ed il freddo pungente è stata piena di turisti, forse chi abita nella parte alta del paese non vede questo, ma vi garantisco che è così.
    Per questo si deve dire grazie agli amministratori precedenti, agli amministratori attuali, al Museo, al Centro Civico, ai ristoratori, agli imprenditori locali, ed anche alla singola bottega che nonostante la crisi sono aperte, e a tutti i cittadini che ogni giorno fanno conoscere il nostro bel paese.
    Questo si chiama Comunità che vuole andare avanti, ben oltre i campanielismi politici e vuole far crescere il proprio paese sotto tutti i punti di vista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.