Il circolo PD di Castelbuono torna sulla questione raccolta e smaltimento rifiuti

7 Commenti

  1. castelbuonese ha detto:

    Anche voi a chiacchiere siete messi bene. Anche voi demandate ad un istituendo bacino di lavoratori, norma ancora da approvare, la questione degli operatori ecologici attualmente in capo alle cooperative che prestano il servizio di raccolta rifiuti e pulizia strade.
    Stessa pasta stessi ragionamenti viene da dire, faremo, diremo, stiamo operando, bla..,bla…bla

  2. Frasca ha detto:

    In paese c’è tanta gente che prende il reddito di cittadinanza , senza fare nulla dalla mattina alla sera , sarebbe opportuno che i comuni farebbero lavorare tutta questa gente per pulire tutte le strade di campagna che risultano ovunque abbandonate .
    Almeno si renderebbero utili alla comunità .

    • Cuccia Cristian ha detto:

      Perché questo rappresentante di alto livello non lo fate parlare con noi lavoratori per esprimergli qualche concetto ad esempio di fare un’interrogazione parlamentare apposita per la situazione (Castelbuono) voi lo potete fare la domanda è lo volete fare o vi volete tenere caro qualcuno seduto al comune per le prossime elezioni? Come dice Gianfranco Raimondi la strada normativa esiste allora la volete perseguire? Chiedo a te Vincenzo Capuana e a tutto il direttivo PD. Avete tutte le carte in regola per fare le interrogazione che volete basta volerlo altrimenti e solo la solita preparazione alle prossime elezioni . Spero in fostro riscontro alle mie domande grazie

  3. Vincenzo Capuana ha detto:

    Christian,
    il 26 e il 27 avrete l’occasione, e non solo Voi, di parlare con il Ministro, il Segretario regionale del Pd, il Capogruppo all’Ars e altri deputati regionali e nazionali.
    Non sarà una passerella.
    Ragioneremo degli anni ‘30, della nostra visione di come cambiare la condizione di vita delle persone e in particolare di quelle più fragili.
    I partiti servono a questo e non solo per soddisfare legittime ambizioni personali alle elezioni.
    Non sono convinto che una interrogazione possa essere risolutiva; anzi a mio avviso peggiorerebbe la situazione.
    Ma ragioniamoci. Anzi ne ragionerai direttamente Tu con chi rappresenta questa comunità politica all’Ars.
    Penso, ed è un pensiero del tutto personale, che ci siano già le condizioni normative per la stabilizzazione.
    Per la situazione politica esistente a Castelbuono, oggi, noi non siamo nella possibilità di decidere e determinare cambiamenti (non siamo in giunta, non siamo in consiglio).
    Possiamo mettere in campo iniziative, certamente usare parole dette e scritte, come quelle che hanno portato al passo indietro sui ticket degli scuolabus (che riteniamo ancora parziale) in cui un ruolo fondamentale hanno avuto mamme e famiglie.
    Riconoscerai che il problema dei rifiuti, a binario morto da 2 anni, è stato riportato al centro di dibattito politico dalla iniziativa politica del Pd.
    Lo stesso è successo e succederà con la frana del passetto su cui noi abbiamo una proposta (parole dette e scritte) che ci avrebbe permesso di risolvere da tempo il problema.

    In riferimento alle tue preoccupazioni mi permetto di suggerirti di leggere il Manifesto programmatico di questa segreteria del Pd di Castelbuono dove c’è scritto con chiarezza il mandato politico:
    ‘…….costruire l’alternativa all’esistente’.

    Diventa partecipe di questo cambiamento.
    E non si è partecipe solo iscrivendosi al Pd.

    Nessuna di quella mamma che ha contribuito al passo indietro sui ticket probabilmente è iscritta al Pd.

    Eppure…

  4. La Verità ha detto:

    Ma che andate ciarlando. Siete uguali all’attuale amministrazione. Siete andati a braccetto per decenni, perché non avete fatto allora quello che promettete di fare quando riconquisterete il potere?(“non siamo in giunta e non siamo in consiglio”, ma ci siete stati per due decenni almeno).
    Siete figli degli stessi padri e della stessa mamma: falce e martello

  5. Giuseppe ha detto:

    scusate io vorrei sapere perchè ci sta un aumento di duecento mila euro delle bollette cumulate per una mostruosa cifra di 1800000 euro (un milioneottocentomila euro).
    Come cittadino posso avere una spiegazione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.