Il messaggio di Angelo Merlino a un anno dalla nomina a presidente del Parco delle Madonie

8 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    DI QUESTO ALTRO SCATOLONE BUROCRATICO MI PIACEREBBE FOSSE PUBBLICATO UNO STUDIO ALMENO SUI COSTI CHE RICADONO SULLE NOSTRE TASCHE PER PAGARE STIPENDI, PER PROGETTI INUTILI CHE SONO SPESSO DISTRIBUZIONE DI BECCUME PER FINI POLITICI E DI UNA STIMA DELLE RICADUTE ECONOMICHE REALI

  2. Abbate Liborio ha detto:

    Vorrei capire cosa si sta facendo per risolvere il gravissimo problema dei suidi e dei daini, mi pare niente. La situazione si aggrava sempre più. Tempo fa è stato detto di un finanziamento di € 400.000,00 che fine ha fatto? Mi sembra solo parole ma niente di concreto, nel frattempo il territorio tutto del parco e fuori è nello stato più totale di degrado come bene testimoniano le strade di collegamento le cui cunette sono costantemente invase da terra e pietre frutto del continuo scavare dei suidi nonostante lo spreco di risorse dell’ANAS. Credo sia doveroso un riscontro, grazie

  3. Question ha detto:

    Congratulazioni, la mamma sarà contenta. Mi chiedo: l’efficacia di governo è simile alla qualità di questo comunicato stampa? Tralasciamo la sintassi e gli argomenti per questa volta, ma non possiamo non accorgerci degli errori sul proprio nome!! Mellino o Merlino? Non si capisce!! Secondo me in Trentino non li sbagliano i cognomi. Sarà lì la differenza?

  4. il mago ha detto:

    se lo sarà fatto scrivere dal sindaco visiera. parco, sosvima, gal, unione dei comuni: quattro enormi fallimenti. e hanno pure il coraggio di parlare.

  5. Amante della campagna ha detto:

    Pregiatissimo presidente ,da un anno percepisci lo stipendio , e già è una ottima cosa , così si riesce a campare famiglia , ma vorrei sapere cosa fate per i maiali-cinghiali che devastano il territorio ,vorrei sapere cosa fate per i Daini che distruggono qualsiasi cosa ,distruggono soprattutto la voglia di fare e l’entusiasmo della gente di campagna .
    Ci risponde presidente con i fatti e non con le chiacchiere , le chiacchiere li facciamo con gli amici nelle nostre belle piazze .

  6. ci ridi u scagliuni ha detto:

    dal sorriso soddisfatto un obiettivo lo ha raggiunto, accaparrarsi un congruo reddito per sé. che il resto vada in malora, che i sentieri che dovrebbero accogliere i tanto sospirati turisti siano in malora, che le segnalazioni dei percorsi illeggibili, che avventurarsi sopra piano imperiale sia garanzia di avvistamento di cinghiali e daini sicura, e speriamo che tra i primi non vi sia una mamma con cucciolata che si spaventi vedendoci, di tutto questo risolto NULLA. che i cinghialetti giungano ormai dentro al paese, NULLA. Il parco ha prodotto solo stipendi per chi gravita attorno ad esso o alle sue articolazioni satelliti, che hanno la flessibilità del diritto privato nelle assunzioni, ma che campano, glielo ricorso presidente, con le nostre sudate tasse. come anche lei, che ci sorride dal suo alto ufficio

  7. La Verità ha detto:

    In tutta Italia (escluso il Sud che forse non è Italia) i parchi producono reddito per tutte le popolazioni dei territori in cui ricadono. Qui ed in tutto il Sud, producono reddito solo per i propri presidenti ed i propri dipendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.