Il sindaco Cicero: “sciacallaggio politico diventa boomerang, rifiutate le dimissioni dell’ing. Langona”

23 Commenti

  1. trasparenza ha detto:

    Chiacchiere e tabaccheri i ligni
    A tartuga inmiezza a via u so jimmi un su talia
    Prima di dire di me dimmi di te e poi di me dirai
    A prisunzione e parenti da gnuranza
    Prima di parrari fuussi giusti ca ni taliassimo o specchi

  2. I sciacalli ha detto:

    Ora fondo una band e la chiamo “I sciacalli”

  3. emigrato ha detto:

    Caro Sindaco mi chiederei e chiederei a chi di competenza, al suo posto, come fa questo “giornalista” ad avere informazioni riservate, quasi quasi si potrebbe dire ancor prima che vengano elaborate, anche quando lo stesso non si trova nemmeno in paese ma addirittura fuori Sicilia.

  4. AVVOCATO ha detto:

    C’è un indagine (ancora una) in corso, sarà la magistratura a dire l’ultima parola se si tratta di onestà o di sciacallaggio.

  5. i sciacalli ha detto:

    Ma stiamo parlando dell’intervento autorizzato dall’ASP o della bontà dell’intervento da parte della ditta??
    Perché la carta dice solo che martedì 2 aprile l’ASP ha autorizzato l’intervento di bonifica .
    Io ho appreso dell’amianto mentre ritornavo dal Giappone. Ancora ho problemi di fuso orario.
    Che giorno è stata fatta la bonifica?

  6. I sciacalli ha detto:

    Si parla di errore ma purtroppo la legge non ammette ignoranza. Sta di fatto che se lo sciacallo non avesse segnalato l’amianto sarebbe ancora li…

  7. Nicola ha detto:

    Se era a conoscenza già da mesi che vi era il problema amianto a piano marchese quale buona pratica è stata adottata per trasferirlo vicino le scuole? Si doveva fare scomparire da quel luogo! Ha fatto bene chi ha intuito e segnalato il tutto mesi fa ad avvisare le autorità così come chi ha filmato è fotografato. Non ci sono scuse che bastino. Anzi bisogna chiedersi perché quando si è presentato il problema nessuno si è attivato.

  8. Wikipedia ha detto:

    “Lo sciacallo è un canide che si nutre di carogne”

  9. Senza Dignità ha detto:

    Gli “sciagurati errori” chi amministra non può commetterli, specie quando questi sciagurari errori possono costare la vita delle persone. Si dimetta perché con questa vicenda non solo ha perso lei ma tutta la comunità. Si ricordi “ignorantia legis non excusat. Per evitare equivoci lo traduco per sua comprensione. La legge non ammette ignoranza. Studi (ma ormai il danno è fatto) e speri solo di non avere sulla coscenza tra qualche anno la malattia di qualcuno. Confido nella Legge. La legge italiana è lenta ma alla fine arriva, e quando arriva è implacabile.

  10. Vulissi sapiri ha detto:

    Chi fino ficiri i democratici per Castelbuono?
    Ammucciati derra a pampina du frassini???

    Ma i frassini i tagliari e i pampini cadiri.
    E pi fari ummara ci sirvivini l’eternit.

    Ecco picchi’ i ripigghiari dalla munnizza.

  11. Chi l'ha visto ha detto:

    Io invece vulissi sapiri
    ma che fine ha fatto l’assessore Guarcello?
    Chi può fornisca notizie utili
    Lauta ricompensa
    massima riservatezza.

  12. Franco ha detto:

    Siamo alle solite…..abile parolaio…ma ormai non ci casca più nessuno, contano i fatti e non le parole……per cui faccia i fatti! SI DIMETTA! Soltanto andando ad elezioni anticipate potremo liberarci da questo incubo, un’amministrazione inconsistente per non dire altro…. che si nasconde dietro al Sindaco che continua a collezionare insuccessi e brutte figure che in questo contesto è impossibile elencare. Ma lui imperterrito continua ad arrampicarsi sugli specchi! Qualsiasi altro primo cittadino a questo punto avrebbe avuto la dignità di rimettere il suo mandato nelle mani dei cittadini. NON SO PIÙ COME DIRE BASTAAAAAA! LIBERATECI!

  13. Antonio2 ha detto:

    Se il sindaco considera gli articoli di Spallino pieni di menzogne, lo decunci. Ma affermare che: “…questo signore con l’arma dell’informazione possa decidere di scrivere quello che vuole….”.

    Lo deve decidere il sindaco o la politica in generale cosa può o meno scrivere un giornalista?
    Ricordo al sindaco che in Italia e quindi anche a Castelbuono c’è la libertà di stampa. Il MinCulPop, la Pravda,… fanno ormai parte della storia (negativa) di dittature del Novecento.

    • Utente ha detto:

      Il sindaco ha tanti torti e non solo su questa vicenda ma… Forse in questo proprio no…
      E poi c’è differenza tra giornalisti e giornalai!

  14. donna ha detto:

    Ho appena visto il consiglio comunale… mi ha colpito il sorriso della consigliera Cusimano…ma da persona un po piu’ avanti con l’ eta’, mi viena da ricordare che nella vita ci sono momenti che si deve ridere, momemti che si deve stare in silenzio e momenti che si deve esseri seri..quando si confondono i momenti, si rischia di esseri goffi, incapaci, fuori luogo,e stasera ho avuto l’impressione che quelle “risate” erano proprio fuori luogo!
    Argomento serio, importante…che merita attenzione e riflessione e RIDERE sicuramente infastidisce e indispone.
    Attenzioni i suoi comportamenti…farebbe sicuramente bene!

    • Telelewebspettatore ha detto:

      Concordo pienamente. Quelle risatine di tutta la giunta sono state veramente la goccia che ha fatto traboccare il vaso. La misura è colma! Basta solo questo atteggiamento di sbruffonaggine per far comprendere (a chi vuole comprendere) a quali mani è stato affidato il paese. Lodevole il Presidente del Consiglio, che ha capito la gravità dell’argomento trattato e non ha mai accennato sorrisini ironici, anzi appariva seriamente preoccupato, ed ha mantenuto sempre un atteggiamento consone. Un plauso.

  15. Francesco ha detto:

    Stasera si parlava della revisione del autobotte scaduta dal 2013 il problema non è quando è scaduta ma revisione ma perché portava l’acqua mettendo a rischio ignari cittadini visto che in più occasioni ricorsiva bar ristorante panifici è utenze private. Non bisogna essere bravi a parlare ma ad assumersi le proprie responsabilità

  16. Non ho capito... ha detto:

    …ma alla fine quindi chi ha dato disposizione di spostare l’eternit? Il sindaco non ne sapeva niente, l’assessore idem. Alla fine ,come volevasi dimostrare pur di pararsi il loro, stanno scaricando le responsabilità sul povero Ing. Langona, le cui dimissioni perfidamente sono state respinte. Ingegnere si salvi, è ancora in tempo, mi sembra una trappola studiata a tavolino

  17. Da donna sento il peso di essere rappresentata da assessori che comunicano con il silenzio o con atteggiamenti denigratori della civiltà costituzionale il loro vuoto di ideali e visioni. È un’offesa alla democrazia che un popolo sempre saggio nel passato possa aver dato consenso elettorale a tali soggetti …gradirei che si svegliasse la Castelbuono onesta, laboriosa , riflessiva e ricca di sentimenti..

    • Stringi stringi ha detto:

      Il sindaco non ha risposto su niente. ci ha detto della revisione dell’autobotte, della telefonata di suo figlio, dei leoni da tastiera (ma lui anche in questo non scherza) del 2002, del 1985, dell’acqua, del bosco, di quello che farà, della grande quantità di soldi che stanno arrivando, del sistema paese, del wwf, di tutte le persone che conosce, del senso delle istituzioni che ha sempre avuto e di come nella passata consiliatura non fece mancare la sua presenza quando ci fu da garantire approvazioni importanti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Ha parlato del fatto che questo paese ha memoria storica (il suo tormentone di questi giorni) e proprio per questo tutto il paese sa cosa non hanno fatto gli altri ma quello che lui non dice è che tutto il paese sa che cosa non ha fatto lui e la sua amministrazione (a parte il ridere di qualcuno che sa fare solo questo). E poi:
      L’assessore non ha colpe e ha operato bene, Langona una persona di grande umanità che stende i panni all’isola e poi li smista ai bisognosi ecc. ecc ecc. Il sindaco naturalmente colpe non ne ha, in una parola nessuno ha colpe.
      Ma a questo punto la domanda è: ma l’amianto cu minchia ci u purtau in via N? Ci è andato da solo? E chi ha ordinato a chi?

  18. AVVISO GRATIS ha detto:

    Ing. Langona, lei è una persona perbene, scappi finché è in tempo, rinnovi le sue dimissioni, la dignità vale più dei soldi di un misero stipendio.

  19. Acqua chiara ha detto:

    Non riesco a capire come un Ingegniere , dopo tanti anni di studi e sacrifici, Possa fare nell’isola ecologica di piano marchese rovistare le borse piene d’immondizia per cercare qualche indumento da inviare a Palermo .
    Certamente è un ruolo che non gli appartiene ,è un peccato che intelligenze perdono il propio tempo per fare questo ,
    Per far comodo al politico di turno .

  20. Peppenappa ha detto:

    Alla fine la colpa è di Langona u sinnacu un c’era chic dice stierrate solo lui poteva essere non per niente è stato osannato in consiglio comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.