Il WWF Madonie contro la ricollocazione dei cassonetti

Forse ti piacerebbe leggere...

11 Commenti

  1. Luigi il grillo ha detto:

    La scelta di rimettere i cassonetti è assolutamente sbagliata a mio avviso ma chiedo: davvero si pensa che siano solo le persone che vivono in campagna a lasciare l’immondizia in quei cassonetti?? Ho visto gente salire da Castelbuono paese fino a San Foca (dove i cassonetti ci sono sempre rimasti) per buttare non solo l’immondizia indifferenziata ma anche pneumatici usurati e altra roba.
    Forse però gli abitanti delle contrade qualcosa da recriminare l’avrebbero visto che pagano la tarsu con la stessa aliquota di chi sta in piazza Margherita…. e non sempre si vive in campagna per scelta o per moda caro professore….

  2. Gioacchino Cannizzaro ha detto:

    Premetto che il comunicato è del WWF Madonie, di cui sono Presidente e quindi portavoce, mentre questo commento è personale, così come altri che dovessero seguire.
    Premetto anche che non sono abituato a interloquire con persone che non si firmano, ma rispondo perchè l’intervento di “Luigi il Grillo” mi sollecita garbatamente a replicare.
    D’accordo: gli abitanti delle contrade hanno da recriminare, e infatti il WWF Madonie propone, prima di tutto, il miglioramento della raccolta porta a porta.
    D’accordo, è possibile anche che non sempre si viva in campagna per scelta, ma anche coloro che rientrano in questa categoria, comunque, si mettono in macchina per fare la spesa e per qualsiasi altra necessità o piacere, e possono agevolmente recarsi al centro raccolta.
    Nulla giustifica comunque i sacchetti di immondizia depositati lungo le strade di campagna, specie nei fine settimana.

    • Luigi il grillo ha detto:

      Caro professore, il mio non era certamente un attacco personale, anzi non era nemmeno un attacco tant’è che ho premesso che ero assolutamente in disaccordo sulla scelta del Sindaco di rimettere i cassonetti. Tuttavia mi trova perplesso circa quella affermazione sugli abitanti delle contrade che vengono additati come responsabili degli episodi di abbandono di sacchetti puzzolenti per le strade di campagna. Credo piuttosto che tali eventi siano da addebbitare a pochi idioti che nel fine settimana lasciano le città per venire in villeggiatura a Castelbuono poichè chi risiede abitualmente in campagna non ha alcun interesse ad insudiciare la propria contrada con tali atti indegni. Concordo infine con lei per quanto concerne il potenziamento della raccolta porta a porta nelle campagne ma a quanto pare chi di dovere preferisce al momento organizzare gite fuori porta per il personale ATO a Dubai piuttosto che pagare gli stipendi degli operai che effettuano la raccolta…. Mala tempora currunt!!

      cordialmente
      Luigi il grillo

      • Gioacchino Cannizzaro ha detto:

        Caro Grillo, non mi sono affatto sentito sotto attacco, e se ho dato questa impressione mi scuso.
        Concordo sul fatto che i sacchetti vengono abbandonati dai “turisti” del fine settimana, ma, aggiungo, non solo da essi, e ciò mi consta personalmente; del resto, quando parlavo di residenti, non usavo il termine in senso tecnico.
        Invece mi interesserebbe sapere qualcosa di più sulle gite a Dubai.
        Cordialmente.

        • Luigi il grillo ha detto:

          amici termitani riferiscono di un viaggio nel paese mediorientale per i dirigenti dell’ATO 5 proprio mentre montava la protesta degli addetti alla raccolta che, giustamente, erano stufi di non ricevere lo stipendio per il lavoro svolto(c’erano i volantini in piazza). E intanto i sacchetti rimangono per giorni dietro i cancelli delle varie contrade per la gioia dei randagi che banchettano

  3. cittadino indignato ha detto:

    “Iamu nnarria nnarria comi ‘un curdaru”……..Tumminello e’ convinto che basta rattoppare qualche buca, buttare un po’ di asfalto e si amministra bene. bonta’ sua! Siamo caduti dalla padella nella brace…….

  4. vincenzo1 ha detto:

    Giusto mettere i cassonetti, è stato detto in campagna elettorale e molti hanno votato Tumminello per questo, piaccia o no. Per vedere chi butta a terra l’immondizia basta munire di video sorveglianza dove ci sono i cassonetti, così come avviene in tanti posti del nord Italia.

    • pasquale ha detto:

      Tumminello in campagna elettorale ha detto che avrebbe aperto altre due “postazioni” controllate, e non che avrebbe rimesso i cassonetti…..cerchiamo di avere buona memoria!
      Per adesso, comunque, il disordine regna sovrano e la confusione….pure.
      Mi chiedo quale differenza così epocale ci sia fra il conferire i rifiuti a piano marchese invece che nei posti dove hanno rimesso i famigerati cassonetti.

      • Michele ha detto:

        A dire il vero vedo meno confusione di prima, credo che la questione rifiuti vada trattata in modo sereno e non partigiano, capisco che per tanti annullare provvedimenti passati possa rappresentare un a sconfitta, ma tanta gente, ma tanta tanta, quella più silenziosa, quella con meno capacità di muoversi, quella che non avendo mezzi e avendo in casa rifiuti come pannolini….o altro… poteva dire al vicino di casa se cortesemente glie li andasse a conferire nei cassonetti in quanto relativamente vicini, ecc..ecc..ecc.. non ha accettato questa imposizione sui rifiuti. Non so se questo sia il modo migliore, sicuramente è meglio di quello precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.